Brevi

Alex Sirri è un calciatore del Catanzaro

Francesco Panza
Scritto da Francesco Panza
In mattinata il primo allenamento al PoliGiovino. Pochi minuti fa l’ufficializzazione
 
Sirri

Alex Sirri. Difensore centrale, piede sinistro,  classe ’91, proveniente dall’Arezzo. È  lui il primo acquisto del Catanzaro in questa sessione invernale di calciomercato.

Ads336x280

In mattinata il primo allenamento con il resto del gruppo a Giovino, pochi minuti fa l’ufficializzazione avvenuto con un comunicato sul sito ufficiale dell’Arezzo. 

Parte dalla difesa, dunque, il maquillage di una rosa numericamente e qualitativamente da rimpinguare dopo le rescissioni dei mesi scorsi e le partenze che proprio in queste settimane cambieranno volto, e probabilmente identità, ad una squadra chiamata a lottare per giocarsi le chance salvezza.

Nel corso della stagione attuale, Sirri è sceso in campo 13 volte, di cui 11 da titolare. Ad ottobre una lunga squalifica (4 giornate) arrivata dopo l’espulsione nell’infuocato derby contro il Livorno.

Il profilo del nuovo acquisto giallorosso è quello del classico “giocatore di categoria”, dotato di personalità e discrete attitudini alla regia, è preciso nella trasmissione del pallone anche se pecca in attenzione durante la fase di marcatura.

Al sesto anno fra i professionisti, Sirri, nativo di Forlimpopoli, ha iniziato la carriera fra i dilettanti del Cervia. Dopo 2 stagioni approda in C2 con la Giacomense, con la quale gioca per 3 stagioni consecutive totalizzando 64 presenze e 5 gol. Nel 2013 il trasferimento all’Alessandria. Anche con i piemontesi gioca per 3 stagioni consecutive, collezionando 59 presenze e 5 gol.

 

 logo twitterFrancesco Panza

 

A proposito dell’autore

Francesco Panza

Francesco Panza

11 Commenti

    • È una considerazione fondata? No perché per un difensore centrale,non è un bel biglietto da visita? Chi ha scritto l’articolo dovrebbe approfondire questa cosa

  • adesso incontrare la prima o l’ultima non fa differenza ,,,,la differenza in campo piu’ che il tasso tecnico la fara’ la motivazione e la determinazione di raggiungere il proprio obbiettivo ,,,per cui ci serve gente che abbia voglia di lottare sempre ,,io a differenza di tanti non conosco il giocatore ma a questo punto da tifoso voglio solo sperare che gli sia chiaro in testa che deve darci una mano ,,,,,FORZA IL CATANZARO SEMPRE E COMUNQUE ,,,e se tutto va bene tra 22 anni inauguriamo i distinti ,,,,che chiaramente quando saranno pronti chiuderanno gli altri settori

  • Mi mancano tanto ( ma non potete mai capire quanto) i commenti tecnici di stranieronellanotte sui nuovi arrivati. Backtest da paura capisco, ma co puoi riprovare

  • Cmq Sirri nell’Alessandria finalista di coppa c’era ed è stato sempre presente con un allenatore non faceva giocare Bocalon che a 10 minuti dalla fine segnava due reti. In coppia con lui Sabato. Quando Sabato è stato espulso l’Alessandria ha segnato in inferiorità numerica ed ha vinto la partita successiva. Poi è tornato Sabato ed è stata notte fonda. Ora Sabato lo abbiamo noi e nessuno pensa di darlo al Cosenza per "rafforzarlo".

Lascia un commento