Dalla Redazione

Catania – Catanzaro 1-0: le pagelle

È Nordi il migliore dei giallorossi, ma la grande prestazione del portiere catanzarese non basta per evitare la sconfitta
 

1) NORDI: Ha riacquistato fiducia e soprattutto intesa con i compagni di reparto. In pratica Nordi è ritornato a essere quel portiere tanto apprezzato in altre piazze. Nella prima frazione di gioco due uscite su Di Grazia e una smanacciata su conclusione di Lodi. Strepitoso nella ripresa quando tiene in partita il Catanzaro con la doppia parata su Curiale prima e Caccetta dopo. Incolpevole su gol subito. VOTO 7.5

Ads336x280

2) NICOLETTI: Non una prestazione eccellente del giovane terzino giallorosso. Troppe le sbavature sulla sua corsia di competenza dove nel primo tempo opera Russotto. Sbaglia qualche facile appoggio ed è timido nell’approccio. Si riprende col passare dei minuti, ma è ancora lontano da una condizione accettabile. VOTO 5,5

6) BENEDETTI: Torna titolare e la sua presenza in mezzo al campo si fa sentire. Svolge un gran lavoro oscuro durante tutta la partita, ma è anche bravo quando c’è da tenere palla e farla girare. VOTO 6

7) ZANINI: All’inizio ha qualche problema perché dalle sue parti attaccano gli spazi Di Grazia e Marchese. Alla distanza prende le misure. Suo il traversone che Letizia spreca. Peccato perché gli sfugge Caccetta nell’occasione del gol catanese e questo gli costa mezzo voto in meno, anche se bisogna dare merito all’avversario per il lodevole anticipo. VOTO 5,5

9) INFANTINO: Lotta da solo contro i difensori Tedeschi e Bogdan con grande generosità. Purtroppo non trova mai la profondità e non è mai pericoloso. A sua parziale difesa il fatto che i cross dal fondo che sarebbero pane per i suoi denti, arrivano con il contagocce. VOTO 5,5

11) MARIN: Parte timoroso ma alla distanza si riprende e disputa una buona partita. Il diciannovenne rumeno dimostra di avere buona personalità e durante la partita capitalizza molti palloni creando anche superiorità sulla mediana con le sue accelerazioni. Prestazione da rilevare, perché rammentiamo che di fronte aveva Lodi e Biagianti, che in due sommano fra serie A e B oltre 500 presenze. Per un giovane che sino all’anno scorso giocava nella Primavera del Sassuolo, non è cosa da poco. VOTO 6.5

13) GAMBARETTI: All’inizio ha qualche difficoltà con Di Grazia che poi annulla al punto che nella ripresa è spostato sull’altra corsia. Gambaretti figura bene anche contro Russotto che non è mai un avversario facile se ha la possibilità di puntarti. VOTO 6

17) DI NUNZIO: La migliore partita da quando Di Nunzio è a Catanzaro. Baluardo difensivo anche a costo di qualche rudezza, ma gioca bene anche nella fase di trasmissione. Solo al 94’ Ripa gli sfugge e lo mette a sedere, ma è la fase in cui il Catanzaro è scoperto alla ricerca di un pareggio che non arriverà. VOTO 6,5

18) LETIZIA: Accende la luce con alcune interessanti giocate. Per qualità è il migliore uomo dei giallorossi e spesso prende botte dal rude Bogdan. Sfiora l’eurogol nel primo tempo, prima aveva servito bene Infantino con un delizioso tocco in profondità. Il goal sbagliato o meglio il rigore in movimento gettato in curva, gli costa un voto in meno. VOTO 5,5

23) SIRRI: Curiale, che svaria su tutto il fronte, non è un avversario facile per nessuno. Sirri disputa la sua onesta partita senza particolari sussulti ma non riesce a evitare l’ammonizione che gli farà saltare il derby. Un po’ di attenzione in più non guasterebbe quando si commettono inutili falli. VOTO 5,5

28) FALCONE: Tanto lavoro sporco per l’esterno giallorosso, costretto per esigenze tattiche e per mancanze di scelte a giocare per gran parte della partita sulla trequarti per tamponare le iniziative di Lodi. Si vede poco nella fase offensiva, ma l’impegno e la dedizione sono da apprezzare. VOTO 6

21) KANIS: Entra per dare vivacità alla manovra offensiva, alterna qualche buona giocata ma nel momento decisivo è troppo precipitoso e sbaglia. VOTO 5,5

24) IMPERIALE: Entra in luogo di Nicoletti per dare una mano ai compagni nella manovra offensiva ma con scarsi risultati. VOTO 5,5

26) PUNTORIERE: S.V
5) ICARDI: S.V
6) MAITA: S.V

Ads336x280

MISTER DIONIGI: È stato di parola e ha rispettato quanto dichiarato alla vigilia del match. Il Catanzaro è andato al Massimino giocandosi la partita senza alcun timore reverenziale, disputando una partita ostica e lasciando in bilico il risultato fino al triplice fischio dell’arbitro.

Gioca tutte le sue carte a disposizione in panchina cercando di cogliere il pareggio, lasciando in apprensione Lucarelli e i tifosi catanesi che sognavano la goleada.

Imposta la squadra con un 3-4-3 ma deve rivedere i piani perché un Lodi in gran spolvero crea apprensione nel mezzo.

La mossa è quella di arretrare Falcone e la conseguenza è che i giallorossi pagano dazio nella manovra offensiva. Proprio la propensione nella fase d’attacco è in questo periodo un limite del Catanzaro, giustificato però dalle tante assenze in particolare nella zona nevralgica e per via di una squadra costruita per giocare con il 4-3-3 da chi l’ha preceduto, ma senza esterni capaci di svolgere la doppia fase.

Il tecnico emiliano sta riuscendo a dare una mentalità ai suoi ragazzi e il fatto di giocarsi la partita contro qualunque avversario con la stessa tensione è un elemento positivo che potrà avere i suoi frutti, sia con i rientri dei calciatori ancora indisponibili sia con i giusti interventi nel mercato di riparazione. La prossima sarà il derby e una cosa è certa: Dionigi dal punto di vista della carica e del sano agonismo sportivo certamente saprà come caricare i suoi ragazzi. VOTO 6

Salvatore Ferragina

A proposito dell’autore

Salvatore Ferragina

36 Commenti

  • In tempo di Guerra bisogna stare insieme uno per tutti e tutti per uno …………Viva los Straneros 1-2 e’ palancaforever……..Forza catanzaro!

  • Nordi 7,5?…..a me sul goal è sembrato piantato a terra…..nemmeno un piccolo slancio di un cm per tentare di intercettare la palla…..<br />
    e poi….come si fa ad essere soddisfatti….la gara non ha avuto storia…dominata in tutti i settori dal Catania….solo perchè il passivo per via della buona sorte si è fermato sull’uno a zero…..mah…..<br />
    Nelle ultime due gare abbiamo tirato in porta solo una volta grazie ad un assist del portiere avversario…..e qui sono soddisfatti del gioco espresso….roba da matti!!!!!!<br />

  • Non sono d’accordo sul voto a nordi, e a tal proposito invito a guadare l’immagini sulla traversa presa dal Catania, partita sufficiente per lui ( una rondine non fa primavera) mi auguro ritrovi la sicurezza ma rimango perplesso … Invece il voto a infantino mi lascia basito, già in settimana aveva parlato di lui il mister ( come una eccellenza) per la categoria che DEVE essere servito !!!! Invece nn ha avuto una palla, e nn possiamo chiedergli di fare il gioco di Letizia ( andare a prendersi la palla e riproporsi, il suo fisico parla chiaro).. E poi volevo ricordare a tutti che uno attaccato alla maglia( la squalifica con il Trapani era dovuta al fatto che al rientro nello spogliatoio aveva preso per il collo pagliarulo che faceva il simpatico dopo il primo tempo)… Capito chi e infantino?????

  • Cicciobello concordo su Nordi e Infantino. Su Dionigi volevo dire che lo sanno anche le pietre chi è Lodi, per cui, come ho già detto Falcone era inutile farlo giocare, era meglio pensare da un marcatore ad uomo su Lodi, per inaridire le fonti del gioco catanese. Lo fanno molte grandi squadre, giocano a zona, ma spesso fanno marcare a uomo il regista avversario.

  • Ma si dai Palanca. Dai che Ferragina è un bravo fijo ogni tanto è pure simpatico 🙂 Lui punta alla visibilità in modo che gli venga offerta la panca del Barcellona…la stoffa ce l’ha. Dai torna a scrivere che non ci banna più. Altrimenti senza di noi non c’è sale. scrivi scrivi Tu l’importante è che ogni tanto gli dai ragione. Salvatò ti voglio bene

  • Col Catania in casa loro ci sta perdere.<br />
    Ora un UNICO e SOLO IMPERATIVO: "DISTRUGGIAMO I PECORARI COSENTINI"…. e la stagione svolta!<br />

  • Notare che di Nunzio, Marin e nordi (su lui anch’io) erano tre che i tifosi volevano cacciare a calci in culo. Sono d’accordo sul togliere un punto a Letizia per il gol sbagliato ma partirei da 8, ha corso, driblato, creato superiorità ed è l’unico che ha tirato, certo avra perso di lucidità considerato che era ovunque. Darei un punto in più anche a Sirri e uno in meno a Falcone.

    • Caro Aquila, ribadisco che Nordi-Di Nunzio e Marin massimo possono fare le riserve in un AUSPICABILE FUTURO bel Catanzaro. Ma hai contato le respinte di Di Nunzio da brivido sui piedi degli attaccanti e centrocampisti catanesi a due passi dall’area di rigore? Erano TUTTE POTENZIALI azioni pericolose. Poi c’è andata bene che non ne hanno approfittato, ma non dire che Di Nunzio è il centrale che tutti i tifosi aspettavano!!!

  • Voto arbitro:2.Nessuno ha detto o scritto che nel 1 tempo 1 intervento pulito sul pallone di Marin e’ stato sanzionato con 1 punizione e addirittura con 1 giallo.Su un intervento da dietro su Letizia L’arbitro e’riuscito a darci fallo contro.Nel 2 tempo lo stesso Letizia stava andando in porta e L’abitro ha fischiato 1 fallo inesistente fermando 1 nostra azione che poteva concludersi con il gol.O e’ 1 incapace o l’arbitro e’ in mala fede.NON SE NE PUO’PIU’!

  • Se come prerogativa bisogna accontentarsi di aver perso solamente con un goal di scarto, è altrettanto vero che siamo talmente sfiduciati che possiamo considerare la partita soddisfacente. E’ ormai diventata consuetudine analizzare ogni prestazione del Catanzaro, salvo sporadiche occasioni, giustificando il tutto come a dire tra il male minore meglio perdere dignitosamente che fare una figuraccia…..<br />
    Abbiamo preso una brutta conformazione, non mi riconosco più, in quanto tifoso vecchia guardia, in questo calcio di basso profilo che stiamo conducendo da tanti anni a questa parte.<br />
    Condivido quasi tutte le analisi che leggo, però , ripeto ci siamo omologati verso la mediocrità….<br />
    Spero vivamente di essere smentito dai fatti…..

    • Nazionale Italiana squadra mediocre, allenatore altrettanto, ambiente, compreso il Presidente, scarsissimo, un pò di sfortuna (palo all’andata di Darmian) arbitri scarsi coi cazzi(poi ci lamentiamo di quelli di serie C)cosa si pretendeva di più? Dice bene chi dice che ci sono troppi stranieri in Italia, squadre di seria A che non presentano in campo neanche un italiano, il troppo stroppia!!!

  • Arrivata la realta` niente mondiali. Se non cominciamo a far giocare il 60% di giocatori italiani nel nostril campionati non cambia niente …un peccato.

  • Buongiorno a tutti gentili telespettatori….<br />
    dopo quanto detto… e fatto….. sulla questione Palancaforever e compagnia bella… il sottoscritto si sente danneggiato dall’assenza di alcuni amici tifosi. Stavo iniziando a fare i miei primi passi nel mondo del tifo calcistico, e cosa mi combinate….!!! Bannate i miei maestri…:<br />
    Chi scrive qui deve avere il coraggio di esporsi nel vero senso della parola. Ci deve mettere la faccia, bella o brutta e giusta o sbagliata che sia. Ci dobbiamo confrontare con gli argomenti; e se a qualcuno non piace la brutta realtà può sempre commentare una bella partita di Cricket…. in India c’è un bel campionato. Saluti a tutti. SOPRATTUTTO AI BANNATI !!

  • Nordi È un gran portiere o meglio lo è stata prima che arrivasse a cz. ..sicuramente questa prima parte del campionato non è il nordi che ci si aspettava …esageratissimo il 7/5 …sulla traversa del primo tempo in ritardissimo un portiere va in uscita a prendere quella palla in un istante sul goal e poco reattivo. ..vi garantisco che io difendo sempre la categoria dei portieri ma il voto mi sembra esagerato. ..

  • Adesso servirebbe la prima vera gioia stagionale ..perché al momento l unica gioia è stata l iscrizione sul filo del Rasoio e i cartelli luminosi pubblicitari. …

  • Marin ha giocato una grande partita; non sembrava neanche quel giocatore stralunato della penultima partita. miseri del calcio.<br />
    zanini inguardabile: non filtra, non si propone , non marca.<br />
    falcone come zanini.<br />
    a centrocampo siamo con gli uomini contati, causa infortuni sì ma pur sempre contati.

  • Anche erra era contento quando si perdeva, perché secondo lui la squadra aveva giocato bene. Anche questo altro incompetente dichiara di essere contento nonostante le sconfitte. La squadra è impostata su letizia che non passa il pallone nemmeno se lo impali, facendo fare brutta figura all’unico giocatore che abbiamo che è Infantino sacrificandolo a fare un non gioco che non lo vede coinvolto. Purtroppo questa squadra questo allenatore sono figli di un dg di un ds di un ex allenatore incompetenti e di una società che non vuole crescere.

  • Le troppe assenze a centrocampo non bastano a giustificare la partita rinunciataria di Catania. Un 7,5 io lo darei a Marin che si è comportato davvero bene. Nordi e Di Nunzio questa volta più che sufficienti, ma si ripetono da una decina di giornate errori già visti. Zanini a destra è l’ombra di se stesso, Imperiale può andar bene da difensore puro, ma da fluidificante neppure pensarlo. Col Cosenza speriamo di avere i veri Maita e Icardi con Onescu, Marin e Van Rasbeek ci assicureranno un bel centrocampo. Voti molto bassi a Falcone e Letizia. Quest’ultimo per l’egoismo dimostrato. Almeno in due occasioni avrebbe potuto mettere Infantino in condizioni di segnare.

Lascia un commento