Avversario di turno

Catania, la serie cadetta come unico obiettivo

Gli etnei, dopo le ultime turbolente stagioni, hanno affidato la panchina a Cristiano Lucarelli con l’obiettivo di tornare in Serie B. Dopo un avvio difficile la squadra ha ricominciato a macinare risultati
 
catania calcio

Torna una classica sfida del Sud, domenica Catania e Catanzaro scenderanno in campo per la 14^ giornata del girone C di Serie C.

Entrambe le squadre arrivano da due vittorie, i padroni di casa si sono imposti per 5 a 2 in casa della Paganese, mentre il Catanzaro ha superato per 1 a 0 il Monopoli.

Ads336x280

Gli obiettivi delle due società, in questa stagione, sono molto divergenti. Il Catania dopo le sofferenze degli ultimi anni vuole decisamente ritrovare la serie cadetta e ha affidato a mister Lucarelli una vera e propria corazzata, il Catanzaro  dopo il terremoto estivo e il cambio societario ha un profilo più basso e punta  ad ottenere un risultato migliore dello scorso anno, centrando magari i playoff.

Diversa anche la situazione in classifica. I padroni di casa si trovano al secondo posto con 25 punti, frutto di 8 vittorie, 1 pareggio e 3 sconfitte, con 22 reti segnate (miglior attacco del campionato) e 9 subite.

Le due compagini si sono incontrate molte volte nella loro storia. A Catania i precedenti sono ben 25 con i padroni di casa in netto vantaggio con 16 vittorie contro le 4 del Catanzaro mentre 5 sono i pareggi.

Gli etnei sono sicuramente una delle squadre da battere in questo campionato. Le individualità sono molteplici e mister Lucarelli ha faticato un po’ prima di trovare la giusta alchimia tra le varie anime delle squadra.

Nel reparto arretrato troviamo innanzitutto Matteo Pisseri, ex giallorosso e portiere di tutto rispetto per la categoria. Davanti all’estremo difensore a guidare la difesa c’è Ramzi Aya, 184 presenze in Serie C, difensore molto fisico con i suoi 184 cm, sicuramente l’uomo di maggiore qualità e quantità presente nel reparto arretrato dei catanesi.

lodiIl centrocampo è obiettivamente il reparto più forte. A guidare la zona mediana del campo c’è Francesco Lodi, calciatore che non ha bisogno di presentazioni, un lungo passato in Serie A dotato di tecnica sopraffina, un vero e proprio lusso per la Serie C.

Oltre a Lodi, gli etnei possono far affidamento su Caccetta e Biagianti altri due centrocampisti dal curriculum importante, senza dimenticare Mazzarani che probabilmente siederà in panchina contro il Catanzaro.

Per concludere, anche l’attacco ha tantissima qualità ed è difficile individuare il migliore tra i vari Russotto, Di Grazia, Curiale, Ripa. Tutti calciatori in grado di cambiare la partita da un momento all’altro e i 22 gol segnati finora dimostrano la bontà del reparto avanzato.

Lucarelli contro il Catanzaro dovrebbe riproporre il 4-3-3 visto nel secondo tempo di Pagani.

Ads336x280

A difendere i pali troveremo Pisseri.

La difesa a quattro sarà composta da Djordjevic, Aya, Bogdan e Semenzato.

A centrocampo agiranno Lodi, Caccetta e Biagianti con Mazzarani pronto a subentrare.

In attacco a supporto di Curiale, che sembra in vantaggio su Ripa, agiranno Di Grazia e l’ex Russotto.

Basta scorrere i nomi dei possibili titolari per capire che, almeno sulla carta, il Catania si presenta con una qualità deicsamente superiore al Catanzaro.

russottoGiocatori come Aya, Lodi, Biagianti, Russotto, Ripa, Curiale assicurano un tasso tecnico di categoria superiore e risulta davvero complicato individuare i punti deboli di questa squadra, che dopo aver trovato la giusta quadratura si è imposta con due risultati rotondi contro Bisceglie e Paganese.

Il Catanzaro non dovrà però farsi intimorire. Il calcio alle volte è in grado di riservare sorprese proprio quando i pronostici sembrano non lasciare scampo. I giallorossi dovranno cercare di imporre il ritmo mettendo in campo pressing e rapidità nella trasmissione del pallone cercando di colpire con le ripartenze visto che il cambio di modulo optato da Lucarelli lascia qualche spazio in più. 

 

Probabile Formazione 4-3-3: Pisseri, Djordjevic, Aya, Bogdan, Semenzato; Lodi, Cacetta, Biagianti; Russotto, Di Grazia, Curiale. All. Lucarelli

 

Luca Pagano

A proposito dell’autore

Luca Pagano

Luca Pagano

2 Commenti

Lascia un commento