Intervistiamo

Catanzaro-Akragas 3-1: le dichiarazioni post partita

Redazione
Scritto da Redazione
Il commento dei protagonisti al termine della vittoria interna contro i siciliani
 
erra-cz-lecce

Catanzaro batte Akragas 3-1. I giallorossi tornano al successo casalingo che mancava dal 26 agosto contro la Casertana. Partita sofferta e secondo il tecnico Erra vanno sicuramente gestite meglio alcune situazioni.

Ads336x280

Mister Erra

Questo il commento a caldo dell’allenatore sulla partita: «Dobbiamo fare meglio in alcune fasi dell’incontro. Sul 2-0 dopo venti minuti loro sono diventati ancor più spensierati e ci hanno creato qualche difficoltà. Noi dalla nostra non abbiamo sempre coperto bene. Quando dobbiamo difenderci devono farlo tutti. Nel secondo tempo non abbiamo sofferto poi tanto».

Le risposte che chiedeva il trainer alla vigilia sono arrivate. «Caratterialmente la squadra ha fatto bene. A tratti abbiamo giocato bene, in altri serviva una partita “sporca” da parte nostra. Sono soddisfatto».

Forse giocando con un centravanti come Letizia si potrebbero favorire gli inserimenti dei centrocampisti quando si arriva dal fondo. «Abbiamo tanti giocatori con caratteristiche omogenee. Si è partito in un modo per finire in un altro e lo sapevamo. È una partita da giocare sui novantasette minuti. Se scegliamo di partire con Letizia non possiamo pretendere che vada anche a raccogliere i cross. I centrocampisti possono inserirsi maggiormente. Dobbiamo leggere bene le fasi dei match. Ci sono alcuni momenti di velocità ed altri in cui necessitiamo di ulteriori caratteristiche».

Un pensiero anche sulla scelta di Spighi e Zanini come terzini. «Li ho scelti visto il loro 3-5-2. Pensavo che potevamo avere delle agevolazioni in fase di spinta».

 

Contento mister Erra della prova autorevole di tutti, compreso Marin, classe ’98 e per aver concesso del minutaggio anche ai convalescenti Di Nunzio ed Infantino.

Infine un commento sui “fischi” dopo il primo cambio: «È ormai diventato il tormentone del 2017/2018. Sono concentrato solo sul Rende».

 

Riggio

«È stata una partita altalenante. Ci sono dei momenti in cui bisogna gestire ed alcuni nei quali occorre stare tranquilli ed aspettare. Sono molto contento per il mio primo gol da professionista. Lo dedico alla mia famiglia».

Ads336x280

Mister Di Napoli

«Merito al Catanzaro per aver vinto. Dopo i primi quindici minuti iniziali abbiamo fatto una discreta partita. È normale che una squadra come quella giallorossa alla minima occasione ti fa male. Andiamo via con rammarico ma ci rimane la prestazione in casa di una squadra forte. Non sono contento per il risultato».

L’approccio sicuramente è da rivedere per i siciliani. «Volevamo fare un altro tipo di partita cercando di attaccare subito. Purtroppo paghiamo anche la gara di sabato scorso molto complicata».

Un commento sui giovani in squadra. «Sapevamo il tipo di campionato che avremmo disputato. Credo che se scatta la molla diventeranno giocatori molto importanti».

 

Ferdinando Capicotto

A proposito dell’autore

Redazione

Redazione

Dal 2002 il portale più letto e amato dai tifosi giallorossi del Catanzaro

3 Commenti

  • … Mettiamo mano alla difesa , soffriamo con tuttiiiiii, anche ieri nordi insicuro( mi dispiace), recuperiamo icardi e di Nunzio, e ieri infantino ha fatto vedere in 10 minuti la differenza con quelli del reparto avanzato.. ( palla goal a Cunzi e azione personale sfortunata).. Crediamociiiiii ma mettiamo mano alla difesaaaaaa.

  • Sul 2 a 0 è calato il sipario arretrato il baricentro tutti in difesa per circa 65 minuti non toccammu na palla l’akragas pareva na nazionala tutti impauriti nordi che dovrebbe dare sicurezza al reparto arretrato è a dir poco imbarazzante "qualcuno" ci mette tanto del suo l’unica nota positiva è il risultato

  • La verità che la difesa è a 2, Spighi e Zanini non sono dei difensori. Soprattutto il primo è esposto a figure che non si merita avendo dimostrato di essere un ottimo portatore di palla.

Lascia un commento