Intervistiamo

Catanzaro-F. Andria 3-0: le interviste post partita

Francesco Panza
Scritto da Francesco Panza
Le dichiarazioni dei protagonisti al termine della netta vittoria giallorossa sulla formazione pugliese
 
somma-cz-andria

Somma: «Non abbiamo un’idea unica di gioco, adotteremo varie soluzioni perché le caratteristiche dei giocatori lo consentono e perché non vogliamo dare riferimenti agli avversari. In settimana abbiamo lavorato molto sull’aspetto mentale, sull’essere propositivi. Ci chiamiamo Catanzaro,  non possiamo scendere in campo per lo 0-0. Rappresentiamo una città importante, con trascorsi in altre categorie e un seguito caloroso. I giocatori devono saper interpretare anche questo aspetto.

Ads336x280

Mi reputo contento dell’organico, soprattutto quello offensivo. Abbiamo giocatori diversi, adattabili in base al momento. Ma al di là di tutto quello che più conta è l’aspetto mentale. Oggi abbiamo dimostrato che in determinate condizioni possiamo anche andare oltre alcuni limiti. Per quanto riguarda il mercato, fin dal mio arrivo ho detto alla società che se proprio bisognava prendere dei giocatori dovevano essere di categoria superiore, che ci consentano di fare il salto di qualità. Per questo se interverremo lo faremo a gennaio quando magari qualcuno chiuso in B potrebbe accettare la nostra proposta. Nel pre partita ho detto ai ragazzi che tutti abbiamo iniziato campionati con 500/1000 spettatori. Il nostro obiettivo deve essere riavvicinare il pubblico senza ruffianeria, ma con il lavoro e i risultati. Non possiamo pensare di fare un percorso con la tifoseria lontana. Dipende solo da noi fare avvicinare nuovamente le due componenti squadra e tifoseria. Sicuramente faremo turnover in avanti. Quello che mi preoccupa di più è il recupero nervoso. Il Lecce è squadra candidata a vincere il campionato. Sono molto soddisfatto di Van Ransbeeck che ha saputo adattarsi in un momento di difficoltà. Ricordiamo che il nostro centrocampo nasce per giocare a 3, oggi per esigenze giochiamo a 2. Quando saremo al completo penseremo a soluzioni diverse. Per me essere protagonista in questa categoria è molto più soddisfacente di fare la comparsa in B».

Campagna: «Abbiamo tenuto bene il campo. Il primo tempo forse potevamo chiuderlo sul 2-0 se fossimo stati più cinici. In realtà non abbiamo mai rischiato molto. Pian piano ci stiamo amalgamando sempre più. Giovinco ha facilità nel mandarti in porta che pochi hanno in questa categoria. Questa squadra non è quella che abbiamo visto col Cosenza. Mancano tante partite e non abbiamo ancora fatto nulla».

Di Bari: «Finalmente siamo partiti. La verità è quella. A noi mancava il lavoro. Ci sono state problematiche in cui la squadra non c’entrava nulla. Questo è un gruppo formato da bravi ragazzi che ha voglia di dimostrare il proprio valore. Giocare a destra per me non è semplice perché sono un mancino naturale. L’importante ora è la squadra. Col tempo cambieremo qualcosa. Per ora dobbiamo solo lavorare e ottenere risultati. Pensiamo a recuperare energie. Arriviamo a Lecce con la testa più libera. Quella è la cosa più importante. Andremo lì a giocarcela sapendo che siamo una buona squadra».

Ads336x280

Cunzi: «Oggi è andata bene. C’era da attaccare gli spazi e alla fine il risultato ci ha dato ragione. Penso che la squadra stia lavorando per far bene. Poi è normale che bisogna acquisire mentalità per andare a giocarcela su tutti i campi. A me spiace non vedere lo stadio pieno. Come squadre cerchiamo di lavorare per portare più gente possibile sperando che i tifosi apprezzino il nostro atteggiamento».

Favarin: «Brutta Andria per merito del Catanzaro. Non mi spettavo una squadra così. Abbiamo perso all’inizio per il loro approccio più positivo. Noi incapaci di reagire. Ci siamo innervositi e anche nella ripresa siamo stati in balia degli avversari. Siamo all’inizio, questi blackout ci possono stare. Non pensavo affatto che sarebbe stato facile venire qui, e se qualcuno dei miei lo ha fatto ha sbagliato. Noi possiamo far bene solo se giochiamo con umiltà e sacrificio. Questo campionato non ti consente di alzare la testa se non hai le capacità».

 logo twitterFrancesco Panza

A proposito dell’autore

Francesco Panza

Francesco Panza

13 Commenti

  • Roma samp sospesa per allagamento spogliatoi……e lo sciacallo parlava del Ceravolo. Vergognati. Solo polemica. Buttatelo fuori. Sciacallo

  • Avantii così aquilee finalmente si vede un gioco e soprattutto un allenatore con le palle la squadra a mio avviso sulla carta ha sempre avuto delle ottime qualità ….. e adesso voglio vedere chi sputerà martedì all allenamento i giocatori !! Mah ! Calma e sangue freddo siamo solo all inizio smpr e cmq forzaa giallorossiii

  • Pingu questo nin ha rispetto per il Catanzaro. Stranieronellanotte cerca la polemica per avere un po di notorietà sulla home. Deve avere qualche interesse nel settore intorno alla squadra tale e’ la sua leccaculaggine. Uno sciacallo. Che squallore. Questa gente va buttta fuori. Senza pieta cosi con senza rispetto e il loro atteggiamento vera la squadra e la citta.

  • Bravo Mister, bravi tutti…<br />
    Forse certe scelte la società avrebbe dovuto farle già a giugno/luglio, considerando la situazione attuale e lo sviluppo degli eventi. <br />
    Avanti così.<br />
    Forza Aquile

  • SONO PIENAMENTE D’ACCORDO CON MASTROBIRRAIO, PROGRAMMARE SIGNIFICA FARE LE COSE PER TEMPO E NON CERCARE DI ARRANGIARSI ALLA MENO PEGGIO PER RISPARMIARE ANCHE L’EURO. MI AUGURO CHE IL LAVORO DI MISTER SOMMA SIA SOLO ALL’INIZIO E CHE I RISULTATI CONTINUANO A VENIRE, MA QUESTO NON SALVERA’ COSENTINO DA TUTTE LE CAZZATE DA PRESUNTUOSO E INCOMPETENTE CHE CI HA FATTO SORBIRE FINO AD ORA, SPERO CHE QUESTO SIA L’INIZIO DI UNA PROGRAMMAZIONE SERIE CON COSENTINO E MEGLIO SAREBBE SENZA COSENTINO.

Lascia un commento