Intervistiamo

Catanzaro-Lecce 1-3: le interviste post partita

Redazione
Scritto da Redazione
Le dichiarazioni dei protagonisti al termine del match
 
alessandro_erra

Erra

Troppo forte il Lecce, ma soprattutto molti errori commessi. «Loro bravi ma se vai sotto dopo tre minuti diventa difficile. La gara è nata in difficoltà ed è proseguita peggio, diventando quasi un calvario. Lo 0-2 ci ha spento».

Nella ripresa si è visto qualche buono spunto ma la partita era ormai finita. «Nel secondo tempo non abbiamo fatto male».

I salentini dalla loro non hanno bisogno di favori. «Il Lecce farà un campionato a parte con Catania e Trapani. Con una squadra come loro se vai in svantaggio ti rendono sterile in avanti e ti fanno concludere poco».

Il Catanzaro deve proseguire il suo percorso di crescita senza fermarsi qui. «Non dobbiamo deprimerci assolutamente per questo risultato. Difficile parlare di gioco quando siamo 0-2 dopo un quarto d’ora. Dobbiamo stare più attenti. Noi rispetto al Lecce abbiamo altri obiettivi».

Forse un po’ troppo frenetico l’US dopo il gol di Lepore su deviazione di Sirri. «Abbiamo fatto tanto, cercato di proporre. Se avessimo difeso lo 0-1 avremmo comunque ricevuto critiche».

Bene gli ingressi in campo di Maita e Puntoriere per il tecnico e c’è molto dispiacere per la gente che ha incitato la squadra per tutta la gara. Sirri è uscito per un problema muscolare.

Ads336x280

 

Nordi

Il portiere commenta le reti incassate «Sul primo gol non penso di avere responsabilità. La deviazione di Sirri mi ha mandato fuori causa. Il secondo l’ho visto all’ultimo momento. Il terzo l’avevo parata ed è rimasta lì la sfera di gioco. Oggi abbiamo concesso tanto è inutile negarlo e poteva finire anche peggio».

Il Lecce troppo forte ed oggi ha dimostrato la differenza fra le due compagini. «Loro vogliono vincere il campionato, noi dobbiamo capire ancora cosa fare ed abbiamo bisogno di lavorare tanto. Ci vorrà pazienza. Non ero euforico dopo Bisceglie, non sono depresso oggi».

 

Lukanovic

«Il pubblico sempre presente. Il gol è un fatto personale ma preferisco segnare reti decisive».

 

Liverani

Il mister pugliese è soddisfatto per la vittoria meritata dei suoi.«I ragazzi hanno interpretato bene l’approccio. Sapevo che il Catanzaro partiva forte attaccando la profondità. Siamo stati bravi a soffrire ed attaccare».

In una settimana è stato svolto un gran lavoro: «Abbiamo fatto una full immersion. Ho chiesto un sacrificio per cercare di velocizzare la conoscenza. Oggi abbiamo concesso il minimo ad una squadra che aveva vinto a Bisceglie».

Il lavoro è ancora molto per i pugliesi. «Dobbiamo migliorare sui movimenti della difesa, specialmente in uscita. Il primo passaggio è fondamentale. Se fatto bene puoi crearti occasioni, altrimenti diventa un pericolo».

Sul match gli episodi hanno fatto la differenza, però i salentini sono stati bravi a restare in partita. «Nella ripresa con l’inserimento di Puntoriere ci siamo dovuti sistemare a quattro a centrocampo».

Al “Ceravolo” secondo il tecnico in pochi prenderanno punti.

Infine un commento su Lepore: « È un calciatore di qualità, ma che abbina tanto cuore e volontà».

Ads336x280

 

Cosenza

«Al di fuori dalle chiacchiere fatte stiamo seguendo un percorso di crescita. Ci sta partire titubanti per poi venire fuori alla distanza. Abbiamo accettato questo progetto. Questo percorso sta procedendo al migliore dei modi. In piazze come Lecce si passa dall’euforia alla depressione generale. C’è tanto da crescere Veniamo da una bella vittoria con il Rende. Ora è arrivato un nuovo staff che si è messo a disposizione alla grande. Noi calciatori dal canto nostro siamo chiamati ad una risposta. Fa sempre male quando un allenatore viene esonerato perché si apre una ferita. Oggi c’è stata una prova di carattere.. Il gol di Lepore è stato fondamentale ed ha messo la partita in discesa. Devi rimanere concentrato perché sei contro il Catanzaro. Abbiamo grande rispetto delle aquile.. Abbiamo preso gol e questo mi fa arrabbiare».

 

Lepore

«Catanzaro mi porta bene anche se gli anni prima abbiamo sempre fatto fatica. Ero consapevole che oggi avremmo fatto una grandissima gara. Quando si cambia allenatore devi essere bravo a reesettare tutto e pensare al bene della squadra. Mister Liverani ci ha dato poche cose ma concrete come ad esempio giocare più in verticale e fare subito male oppure gestire meglio la palla. Non dovevamo prendere gol alla fine».

A proposito dell’autore

Redazione

Redazione

Dal 2002 il portale più letto e amato dai tifosi giallorossi del Catanzaro

13 Commenti

  • perché confondere i giocatori e non stimolarli?non siamo inferiori a nessuno ! Mister solo tu non lo hai capito! Società fatti sentire! Se ti senti inferiore sparisci hai avuto tante opportunità, squadra disegnata da te ti hanno preso chiunque tu pensassi per poi alla fine dire che noi dobbiamo fare un’altra campionato??? Fossi io il DS<br />
    Non la prenderei affatto bene questa tua dichiarazione…sei confuso e trasmetti le tue insicurezze in campo….ti stimo molto ma adesso è il momento di riconoscere i tuoi limiti… Forza Catanzaro

  • ALLENATORE E DS INDEGNI DI FAR PARTE DI QUESTA SOCIETÀ. …<br />
    HANNO MANDATO VIA UN OTTIMO PORTIERE PER LO PIÙ GIOVANE, PER PRENDERE QUEL CESSO CHE OGNI PARTITA BECCA GOL DA ORATORIO. ..ANCHE LA FASCIA DI CAPITANO. ….RIDICOLI….CALCIATORI FUORI RUOLO ,E SENZA UN MINIMO DI SCHEMI. …<br />
    FORZA GIALLOROSSI SEMPRE. ……..

  • e continua a liberare cazzate. il lecce è forte e lo sapevamo abbiamo preso goal a freddo perché se lo prendevi caldo non era la stessa cosa? Le alte squadre anche se perdono giocano la nostra no, prima la preparazione ora l’amalgama, durante gli allenamenti, li fai giocare a scopone scientifico. Ai miei tempi l’allenatore faceva giocare durante gli allenamenti sempre i stessi calciatori che scendevano in campo la domenica, invece tu ogni giorno cambi . Sei un alchimista tu e chi ti protegge in società, con te in panchina solo i play out possiamo fare. DIMETTITI, non prendere in giro i veri tifosi che ogni partita vengono umiliati dalla tua incapacità di allenatore.

  • Adesso se ne esce con le dichiarazioni che il Lecce è troppo forte . Ammetti di non essere all’altezza, ci ha regalato il primo tempo più vergognoso della storia del Catanzaro. Non ricordo primi tempi in cui eravamo già 0-3. Negli ultimi 10 minuti potevamo fare 2 reti ed ottenere un rigore. Ma anche quella era una squadra dettata dal caso. Abbiamo bisogno di un tecnico offensivista che ragioni. Erra può allenare il Simbario se lo vogliono.

  • a voglia di tempo che abbiamo per il percorso di crescita……………certo, non si pretende di vincere il campionato, ma quanto finisce sto percorso di crescita??????? Abbiamo un attacco che dovrebbe bucare pure buffon, abbiamo giocatori estrosi di categoria superiore e ancora dobbiamo crescere. MAA…………………………

  • erra sempre con questo processo di crescita, ma vai a prendere in giro chi ancora vuole che tu rimanga a fare l’allenatore del Catanzaro. Tela do io la soluzione per una crescita precoce, fatti le valigie e vaia salerno là si che crescerai, ti farai grande grande grande

  • Fino ad oggi ho difeso Erra…ma ieri ha mostrato tutti i suoi limiti..<br />
    1)contro il Lecce non puoi partire con tre punte e regalare il centrocampo agli avversari<br />
    2)subito dopo aver incassato lo 0-2 avrebbe dovuto fare i campi e dare una scossa immediata<br />
    3)il centrocampo non puo’ fare a meno di Maita, continuo a non comprendere perche’ sta fuori dalla formazione titolare…con il ragazzo in campo si ha maggiore personalita..migliore gestione della palla…e migliore circolazione della stessa…..<br />
    un ultima cosa…Nordi…malgrado la fama si sta dimostrando non all’altezza…..il primo tiro malgrado la deviazione era da lontanissimo e non irresistibile…..il secondo..non ha visto il pallone….si e’ buttato in ritardo….a gennaio avremo bisogno di un PORTIERE….il capitano c e’…Maita……<br />

  • Tra tanti giovani allenatori, certamente, con la mia età e il rimbambimento senile, non discuto, tra l’altro non capendo un sereno tubo di calcio. però a prescindere dalla prestazione di ieri e precedenti, non entusiasmanti, mi permetto di dire soltanto una cosa: Questa squadra, ci avete fatto caso? ha la bellezza di 5 stopper di ruolo e due ragazzini di fascia sinistra che dovrebbero fluidificare quando e se giocano. Bene…Questa è già in partenza una squadra troppo bloccata dietro, con la conseguenza che o consegniamo il centrocampo agli avversari, come quasi sempre accaduto, o facciamo spompare i tornanti i quali perdono efficacia in avanti e non sono centrocampisti. Una squadra che si rispetti dovrebbe avere già in fase di costruzione almeno due terzini in grado di superare il centrocampo con una certa regolarità…noi non li abbiamo…Quindi sembriamo una squadra che entra in campo per prima non prenderle, col risultato che un erroretto in difesa ci scappa, quando non due, e becchiamo il golletto…e perdiamo le partitine…:) Detto questo…io mi costruisco la squadra che dico io … Mi riprendo Leone che era un fenomeno in confronto a Nordi, mi riprendo Squillace che metteva decine di cross dal fondo, mi riprendo Agnello che da solo fa centrocampo e…vinco il campionato…pardon, entro nei play off…ciao belli…Ma mi sa che mi devo accontentare di questa squadra (che non è male, ma monca)

Lascia un commento