Intervistiamo

Catanzaro-Reggina 1-1: le interviste post partita

Le dichiarazioni dei protagonisti al termine del pareggio contro la Reggina
 

 

Zavettieri: «Non c’era peggior sceneggiatura per questa partita. Buon primo tempo al netto degli errori in difesa. Grande mezz’ora nel secondo tempo. Pasqualoni era dieci minuti che chiedeva il cambio. Esposito tacchettata nel polpaccio. Non avendo un terzino di ruolo, memore di Foggia ci siamo messi sul 3-5-2. Credo però che abbia inciso la paura di non vincere. Non sono stati incisivi come nella prima mezz’ora della ripresa. È chiaro che il trascorso pesa e la paura di vincere ci ha condizionato. Bicchiere mezzo vuoto perché a tratti ho visto un grande Catanzaro».

Ads336x280

Bianchimano: «Fortunato a farmi trovare lì, devo dire grazie al portiere. Per me è il primo gol tra i professionisti. Cerchiamo di migliorare giorno dopo giorno e magari penseremo a fare lo sgambetto al Foggia».

giovinco420Giovinco: «Ci sono poche parole. C’è solo da stare zitti. Abbiamo avuto paura di vincere. Inutile dire cazzate. La verità è solo questa. Io cerco di dare una mano, faccio quello che mi chiede il mister, vorrei solo portare risultati prima possibile, altrimenti qui si fa dura. Nessuno di noi pensava di trovarsi in questa posizione. Ciò non toglie che dobbiamo continuare a lavorare».

Zeman: «Se ci fermiamo a un secondo prima del gol è chiaro che il pro ci dà molto morale. Se analizziamo la partita, nel 1 tempo è tanto strano non passare in vantaggio per vie delle due occasioni clamorose, poi nel 2 tempo siamo calati. I due cambi forzati hanno sicuramente inciso sull’economia della gara, specialmente quello di Botta che dava grande ordine. Mi ritengo molto soddisfatto perché siamo riusciti ad acciuffare il risultato».

Icardi: «Siamo tutti delusi perché avevamo fatto una gran partita, pareggiarla in questo modo è surreale. Probabilmente abbiamo avuto paura, ma non si è percepita così tanto in campo. Forse non ci siamo resi conto mancasse ancora tanto tempo. Però a parte un salvataggio di Sabato non avevamo sofferto. A Grandi non abbiamo detto nulla. Tutti possono fare un errore».

A proposito dell’autore

Arturo Ferraro Pelle

20 Commenti

  • Andate tutti a fare in culo, giocatori, società, presidente, allenatore e pure i reggini, pezzi di merda che facevano vrazziate a tutto spiano al gol del pareggio , altro che rapporto di amicizia. Preferisco 100 volte i cosentini a queste merde striscianti e false, almeno i cosentini sono nemici dichiarati.

  • ho già sulla pagina dello 0-0 e ribadisco qua…Presidente apri gli occhi e manda tutti a casa tutti…indistintamente non credi di avere le palle piene di delusioni? o sei diventato sadomasochista ?

  • Abbiamo capito tutti la solfa!!! Bravi si!! Coglioni no!!! Chissà quanti ci guadagnano con questo pareggio!!! Che vomito!! Mi raccomando, tiriamo fuori la solita storia!!’ La serie A, Palanca, ecc ecc!!! Tempi che non torneranno mai più!!! La realtà è la classifica odierna!!!’ E adesso conta solo Quella!!!!!!!

  • Premesso che vengono tutti regolarmente pagati, considerato la loro inettitudine, sposterei la mia rabbia contro colui che ha assembato questa "squadra" di merda.INCAPACE………

  • Tanta, ma tanta, disonestà. Di calciatori sicuramente mediocri ma che in campo fanno di tutto per danneggiarci apparendo goffi e inguardabili, di un allenatore in confronto al quale persino Cozza aveva dei numeri (chiedici di nuovo l’appoggio di tutto l’ambiente, per prenderci meglio in giro, individuo osceno, sonnolento e complice!) e di un presidente che se ne lava bellamente le mani e non dice una parola (vale per lui e per la famigliola).

  • Non ci sono aggettivi per definire questa sottospecie di allenatore, ha trovato la pezza a colori per giustificare questo pareggio regalato: DIMETTITI…..DIMETTITI…….. DIMETTITI<br />
    SU ERRORE DI DI BARI SI E’ PRESO IL GOAL. GRANDI QUALCHE MESETTO DI PANCHINA NON TI FAREBBE PER NIENTE MALE, DI LUCIA E’ DIECIMILA VOLTE PIU’ BRAVO DI TE. Ha fatto riscaldare Basrak ed ha messo campagna che nemmeno se lo spingi cammina, giovinco centravanti e tavolone tavares a centro campo e facevano i cross per il nanetto…. NON CI SONO PAROLE

  • Non è una questione di allenatore, manca totalmente l’idea di SQUADRA ed inoltre c’è la regressione della società, che non consente di avere un briciolo di ottimismo per il futuro.

  • AVETE SENTITO L’INTERVISTA DI QUELLA SPECIE DI ALLENATORE, SARCASTICO E SPREZZANTE.<br />
    RICHIAMATE D’URSO ALMENO ERA PACIOCCONE E SIMPATICO

  • PER FAVORE FATE SPARIRE QUELLA FACCIA DA C…..O DAL SERVIZIO.<br />
    QUEL C. …….NE È RIUSCITO A RIESUMARE DEI MORTI COME QUELLI DELLA REGGINA. VERGOGNA DI ALLENATORE. .MA QUANDO MAI HAI ALLENATO NELLA TUA VITA. <br />
    TU QUEL BANDITO DI PREITI E QUEI CESSI DI CALCIATORI NON AVETE NESSUNA VERGOGNA A PRENDERCI PER IL CULO?<br />
    PRESIDENTI MA PERCHÉ NON LI MANDI AFFANCULO E CERCHI DI RECUPERARE UN PO DI CREDIBILITÀ. ….OPPURE ANCHE A TE FA PIACERE QUESTA SITUAZIONE? <br />
    LICENZIAMENTO IN TRONCO DEL LADRONE, DELL INCOMPETENTE DI QUELLA SPECIE DI ALLENATORE, E DI QUEI CESSI DI DI BARI PRESTIA, TAVARES,CAMPAGNA, GIOVINCO CARCIONE SABATO,TUTTI A RACCOGLIERE CICUTE. VERGOGNA. VERGOGNA. VERGOGNA. VERGOGNA VERGOGNA

Lascia un commento