Dalla Redazione

Catanzaro – Sicula Leozio 0-3

Tony Marchese
Scritto da Tony Marchese
Dopo il sonno il brusco risveglio, secondo tempo disastroso, i siciliani sbancano il Ceravolo 

Non era cosi che ci eravamo immaginati la partita odierna. Sapevamo che la Sicula non era piu’ la squadra incontrata nel girone d’andata ma quella vista nel primo tempo e’ appena una buona squadra di Serie D o al massimo una squadra di bassa classifica di LegaPro. Per intenderci, i siciliani hanno strameritato questa vittoria, ma i demeriti del Catanzaro hanno ingigantito i pregi degli ospiti.

Le prime avvisaglie nel primo tempo, durante il quale il Catanzaro ha messo in campo corsa ed aggressivita’ per i primi venti minuti, ma senza produrre un solo tiro in porta. La sola girata di Letizia deviata in angolo da Narciso e’ il magro bilancio del primo tempo. Inoltre sul piano del gioco nella seconda parte della frazione la Sicula ha dato la netta sensazione di poter prendere le redini del centrocampo, complice il calo atletico dei GialloRossi e la scarsissima vena di Maita.

Ads336x280

Onestamente alla ripresa del gioco ci saremmo aspettati dei correttivi da parte di Dionigi che pero’ non si sono visti. In compenso la Sicula con il passare dei minuti si e’ fatta sempre piu’ pericolosa costrigendo Nordi agli straordinari e facendo risultare il Capitano il migliore dei suoi. Il gol mancato da Falcone su assist di Infantino e’ stato solo il preludio al crollo che giunge al 74′ quando Marano da pochi passi ribadisce in rete una girata di Arcidiacono incredibilmente servito a centroarea da Zanini. Le Aquile abbozzano una reazione ma il prima la conclusione di Imfantino viene deviata da Narciso e poi il successivo tiro di Zanini a porta vuota sorvola abbondantemente la traversa.

Giunge invece il raddoppio degli ospiti quando il Signor De Remigis di Teramo snacisce il calcio di rigore per una palla toccata con la mano in area da Marin. Il ragazzo effetivamente tocca con la mano la palla che viene calciata da una distanza molto ravvicinata. Realizza al 78′ Arcidiacono. La partita volge al termine e risultano tardive le sostituzioni ordinate da Dionigi che finalmente si decide a far sedere Maita, ma sembra nel normale ordine delle cose il terzo gol della Sicula che giunge a coronamento di una prestazione onesta e senza fronzoli, ad opera di Foggia che di testa beffa l’immobile difesa di casa a conclusione di una percussione di un compagno sulla sinistra.

Con questa seconda sconfitta consecutiva si allontana l’obiettivo stagionale dei playoff, mentre riemerge il rischio che continuando con queste prestazioni la squadra possa ritrovarsi invischiata nella lotta per non retrocedere. Non e’ chiaro cosa avesse oggi in mente l’allenatore, quando alla luce di quanto visto durante il primo tempo ha deciso di continuare con i medesimi undici e lo stesso schieramento tattico. Per la Sicula tre punti d’oro e l’avvicinamento alla zona che conta.

 

TM

Ads336x280

 ============================

CATANZARO-SICULA LEONZIO 0-3 

 

Marcatori: 74′ Marano, 78′ Arcidiacono (rig.),  87′ Foggia

CATANZARO: Nordi, De Giorgi, Di Nunzio, Sabato, Zanini (78′ Spighi), Onescu (62′ Marin) Maita (85′ Badje), Sepe, Letizia (85′ Corado), Infantino, Falcone (62′ Cunzi) Allenatore: Dionigi A disposizione: Marcantognini, Nicoletti, Cason, Van Ransbeeck, Gambaretti, Riggio, Puntoriere 

SICULA LEONZIO: Narciso; Camilleri, Gianola, Aquilanti, Petermann (69′ Davì), Esposito, D’Angelo, Squillace, Arcidiacono (78′ Pollace), Lescano (69′ Foggia), Russo (62′ Sibilli) Allenatore: Diana A disposizione: Monteleone, Granato, Marano, Cozza, De Felice, Giuliano 

Arbitro: De Remigis di Teramo Assistenti: Netti di Palermo e Pellino di Frattamaggiore 

Note: Spettatori 2870 di cui 1826 abbonati e 1044 paganti. Ammoniti: Petermann, Davì, Marin Recupero: 1′ e 4′

 

A proposito dell’autore

Tony Marchese

Tony Marchese

31 Commenti

    • non è colpa di Dionigi ma è colpa di chi ha fatto questa squadra senza centrocampo e senza difesa, bastava Viola e Prestia per cambiare squadra.

  • Ritengo che con un pò di oculatezza che avrebbero dovuto avere Società, DG, DS e chi più ne ha più ne metta, prendendo Braglia e tenendo Imperiale, Icardi e Sirri e senza prendere gente a gennaio, non eravamo in questo stato ad essere umiliati da una squadra che non so neanche in quale parte della Sicilia ubicata. DICO SOLO VERGOGNA

  • …solita squadra svogliata…senza grinta…senza anima…e sopratutto senza gioco. L’approccio alla gara è sempre lo stesso….si tira a campare!!! Ogni squadra è il riflesso del proprio allenatore…le colpe sono sopratutto di Dionigi!!

  • Il mister è scarso tanto quanto i giocatori tanto quanto il ds tanto quanto il presidente. ..siamo semplicemente vergognosi comincio a pensare che forse il derby ha fatto meglio al cs che a noi …da allora una delusione dietro l altra …e prima di allora anche sono deluso e amareggiato

  • Dispiace dirlo al ns allenatore, possibile che non conosci altro modulo che il 3-5-2…… Sappiamo che sei un mediocre, almeno dimostra di essere umile, cambia modulo, la squadra gioca senza nessuna logica si cerca solamente la giocata solitaria…. Il vero allenatore si accorge quando la formazione ha bisogno di sostituzioni… La Sicula Leonzio sembrava il Real Madrid.. Hai fatto giocare la squadra divisa in due senza centrocampo lasciando il pallino del gioco alla formazione avversaria. Ti accorgi che stai facendo male anche a noi tifosi che ogni domenica fanno sacrifici per venire allo stadio……

  • RIDICOLI.<br />
    Giocatori e Allenatore<br />
    Giocatori che dicono di essere professionisti, ma viste le prestazioni e l’autogol dell’altra settimana, i fatti lasciano dei seri dubbi.<br />
    Per quanto riguarda l’Allenatore, è stata sostituita una Pippa con un’altra Pippa.<br />
    Dispiace per la Tifoseria, per i Catanzaresi e per la Società che ci ha rimesso pure un mucchio di quattrini.

    • Che tornasse Erra,mille volte meglio di Dionigi, ma anche i giocatori non sono di categoria,si salvano in pochi come Nordi e Maita,gli altri non so chi scegliere in attacco forse solo Letizia s’mpoegna

    • Che tornasse Erra,mille volte meglio di Dionigi, ma anche i giocatori non sono di categoria,si salvano in pochi come Nordi e Maita,gli altri non so chi scegliere in attacco forse solo Letizia s’mpoegna

  • oggi e’ facile sparare sulla Croce Rossa e mi aggiungo puro io. Cosentino ha lasciato giocatori che stanno molti in B e altri dignitosamente in lega Pro. abbiamo un allenatore che pensa a fare il fotomodello su Instagram , un tattico cinese, ed un duo il gatto e la volpe che oscurano i tempi andati , portando da luglio a gennaio salaturi di dimensioni bibliche. oramai bisogna guardare indietro e non avanti , speriamo che i soliti clubs che tanto male hanno fatto al Catanzaro non facciano passare la voglia all’ ing Noto. Buona serata

  • Non voglio assolutamente dire chi sono i buoni ed i cattivi di questa situazione ma, premettendo che ho massimo rispetto e riconoscenza per questa nuova Società, voglio solo evidenziare un dato:<br />
    Con Mister Erra con mezza squadra infortunata 10 punti in 7 partite media 1,42 punti a partita;<br />
    Con Mister Dionigi ed i rinforzi arrivati 18 punti in 18 partite media punti 1 a partita senza intravedere una benchè minima parvenza di gioco .<br />
    Mi pare proprio che il gioco non sia valsa la cosidetta candela……<br />
    Sono dati che ritengo dabbano far riflettere pur rimanendo validi i dichiarati obiettivi di inizio stagione che hanno sempre riguardato il raggiungimento di una tranquilla salvezza in una stagione da considerare di transizione.

  • avevo deciso di non scrivere piu’ perchè mi sono stancato di prendere sempre pesci in faccia e stiamo continuando a prenderne senza che nessuno faccia una mazza per evitare queste figure di merda………………..che schifo mi viene anche la voglia di strappare l’abbonamento.Caro signor Noto la prego caldamente di evitare di farci fare queste figure del…………..il Catanzaro siamo noi e sempre lo saremo ma questi 4 vagabondi e questo cesso di allenatore devono andare via da qui. Noi non meritiamo tutta questa merda in faccia

  • Tranquilla salvezza? Qui mi sembra che continuando a ripeterlo, si autorizzano questi VAGABONDI SENZA DIGNITÀ scendere in campo aspettando il fischio finale per andare a cazzeggiare. Dionigi pur non dimostrandosi all’altezza, è l’ultimo dei problemi. In serie A se non corri sei fottuto, figuriamoci in serie c, dive i moduli 442 532 5311 sono cazzate. Correre correre correre

  • …. Nn bisogna essere cattivi… Ci hanno detto che è un anno di transizione.. Volevo solo ricordare al presidente Noto che siamo in piena zona retrocessione , che tutti hanno guadagnato punti rispetto a noi e ci aspetta un trittico di fuoco.. Lui è convinto che possiamo stare tranquilli nonostante questo spettacolo desolante ???? Le modifiche apportate dal mercato in uscita ed in entrata sono sotto gli occhi di tutti. Dobbiamo avere fiducia anche se Lo spettacolo di uno stadio e di una curva quasi vuota e’ emblematica.. A buon intenditor poche parole…

  • Ma che chiavica di prestazione è stata mai questa?!?!? Ma nemmeno negli amatori C.S.I. e U.I.S.P. ……..!!!! Caro Presidente, premesso che Le dobbiamo riconoscenza eterna per tutto ciò che ha fatto (e bene) in pochissimo tempo a disposizione…..E’ ANCORA IL CASO DI DEFINIRE STUPIDI i sacrosanti commenti negativi di una parte di certi social?!?!?! SVEGLIA AQUILE!!!

  • siamo diventati la vergogna della Calabria e non solo. ritiratevi. ricordiamoci sempre che a 70 km di distanza si gioca in serie A con dignità. e non dico altro. pensate se vi è rimasto un neurone in testa <br />

  • Per molto meno cosentino è stato messo alla gogna. Con tutto il rispetto per il presidente Noto ma continua a farsi prendere dai fondelli dal trio ds dg e sottospecie di allenatore che subito dopo lo schifo di partita con la paganese andava allontanato insieme a l suo secondo e al tatticista cinesino e infatti abbiamo perso a caserta con la reggina in casa con il lecce e quante altre sconfitte dobbiamo vedere e per la sottospecie di allenatore sempre una giustificazione. I nuovi giocatori voluti dall’incompetente hanno peggiorato una squadra già pessima. Richiamate erra anche se come allenatore non vale una lira, ma è sempre meglio di questo attuale. Quando si gioca senza centrocampo e durante la partita non si è in grado di cambiare le cose si di mostra la totale incompetenza e tutti questi risultati non faranno altro che allontanare anche i pochi tifosi che ancora vengono allo stadio. Presidente è ora di diventare grandi non si può sempre rimanere bambini.

Lascia un commento