Intervistiamo

Catanzaro-Siracusa 1-0: le interviste post partita [VIDEO]

Redazione
Scritto da Redazione
Il commento dei protagonisti al termine della gara vinta dai giallorossi
 
pancara-conferenza-stampa-home

Il Catanzaro batte il Siracusa 1-0 ed ottiene una vittoria decisiva per quanto riguarda la salvezza. I giallorossi spezzano il digiuno casalingo che durava dal 28 gennaio. Di seguito la voce dei protagonisti.

Ads336x280

MISTER PANCARO

L’allenatore giallorosso è soddisfatto per il successo. «Era da tanto tempo che non vincevamo in casa. Abbiamo fatto la gara che dovevamo fare come a Cosenza. È normale che abbiamo dovuto lasciare il pallino del gioco a loro. Abbiamo creato comunque numerose palle gol. Era importante arrivare all’obiettivo il prima possibile».

Bravo il Catanzaro a fermare i siciliani. «Il Siracusa è una delle squadre che gioca meglio in questo girone. Siamo stati noi a non concedere niente sia su situazioni da gioco che su palle inattive».

Minimo traguardo stagionale quasi raggiunto. «Manca ancora un punto per la salvezza matematica. Settimana prossima dobbiamo fare lo stesso. Vediamo se riusciamo a fare qualcosa in più. Queste ultime due partite dobbiamo ottenere il massimo. Dobbiamo cresce dal punto di vista della mentalità».

MARCANTOGNINI

«Fa piacere perché personalmente penso di non aver fatto male. Abbiamo ottenuto un bel traguardo oggi. Credo molto nel lavoro, nella professionalità e quando ti alleni bene i risultati si vedono. Ci esercitiamo sempre tutti forte. Nordi lo conosciamo tutti quindi non mi rimane il rammarico di aver giocato poco. Dedico questo mio esordio alla mia ragazza che mi dà sempre una gran carica e ad un mio caro amico di nome Luigi».

RIGGIO

«C’è qualche rimpianto perché si poteva far meglio. Giudico la mia prova molto buona. Qui a Catanzaro ho trovato tanta gente che mi ha fatto crescere e ottimi tifosi. Sono molto soddisfatto perché ho fatto un gol importante. Abbiamo lottato tutti insieme. Stiamo mettendo in campo qualcosa in più come carattere e determinazione. Non penso ancora a questa estate ma che ci sono due partite che ci possono cambiare il campionato».

MAITA

«Resta il rammarico per questa stagione. È normale che durante l’anno ci sono alti e bassi. Era importante chiudere bene in casa ed allontanare l’incubo dei playout arrivando a quota 40. Ora andiamo a Fondi per vincere. Bisogna prendere i lati positivi. Per l’anno prossimo vorrei rimanere. Ho ancora due anni di contratto. Ogni anno che passa aumento il mio bagaglio di esperienza. Oggi non si poteva rischiare niente. Posso migliorare specie nelle verticalizzazioni».

Ads336x280

MISTER BIANCO

Questo il commento del tecnico dei siciliani sul match: «Mi aspettavo molto di più dalla mia squadra dal punto di vista dell’atteggiamento. specie per il deferimento che arriverà in settimana. Nel primo tempo le occasioni avute dal Catanzaro gliele abbiamo concesse noi. Loro hanno fatto una buona gara. Ci hanno aspettati bassi e probabilmente abbiamo peccato di superficialità. I giallorossi hanno giocatori esperti e hanno portato il match su alcune “furbizie” che ci stanno. La prima volta che hanno messo piede in area è stato al 18’. Avevamo il pallino del gioco ma non siamo stati veloci ed il Catanzaro ci ha chiuso tutti gli spazi».

Ferdinando Capicotto

 

A proposito dell’autore

Redazione

Redazione

Dal 2002 il portale più letto e amato dai tifosi giallorossi del Catanzaro

4 Commenti

Lascia un commento