La Striscia

Catanzaro, urge chiarezza al più presto

Ancora giorni d’ansia per i tanti tifosi giallorossi. Catanzaro “congelato” in attesa che Gessica Cosentino prenda in mano le redini con il rilascio della delega di firma al posto del padre
 
 
 

La stagione 2016-2017 con l’epilogo dei play off è ormai alla conclusione. Fra pochi giorni avremo i verdetti definitivi che sanciranno chi seguirà nella serie cadetta il Venezia, il Foggia e la Cremonese.

Ads336x280

Per quanto riguarda il Catanzaro, il 28 maggio a Vibo Valentia ha conseguito attraverso un drammatico play out la permanenza in Lega Pro.

Per carità, nessuna sfilata, nessuna festa, tanta paura e al triplice fischio finale lacrime di gioia per una salvezza che era diventata difficilissima per le condizioni createsi nell’arco del campionato.

Purtroppo il tifoso del Catanzaro è destinato alla sofferenza. Nemmeno il tempo di pensare al futuro che le vicende giudiziarie del presidente Cosentino hanno gelato ogni intenzione, sogno o progetti per il futuro, con o senza l’attuale proprietà.

Abbiamo assistito a due fallimenti negli ultimi dieci anni, ad una fantomatica rinascita attraverso la scappatoia del “Lodo Petrucci”, a problematiche riguardanti la classica domanda se il Catanzaro si iscrive oppure no, a play off persi con tante ombre, ci mancava quella del massimo esponente del sodalizio giallorosso impedito dalla giustizia a svolgere le funzioni che gli competono.

Un solo dato certo c’è: il Catanzaro calcio ha acquisito sul campo il diritto a partecipare al prossimo torneo di Lega Pro e su questo non si discute.

Anzi, al più presto dovrà essere indicata, da chi di dovere, la strada da seguire per procedere alle caselle da compilare per l’iscrizione al campionato.

La confusione fra i tifosi regna sovrana. Mentre il club Banelli chiede l’appoggio della politica e dei famosi tavoli istituzionali che in tempi recenti hanno partorito tanti pastrocchi, dall’altro lato i Tipsy, uno dei gruppi della Ovest,hanno espresso attraverso una nota il diverso punto di vista che può sintetizzarsi con il fatto che nessuna elemosina dovrà essere chiesta a chiunque, tantomeno a Cosentino.

Perché è finito il tempo della sudditanza. Alla società, pur rispettando i problemi dell’attuale proprietario, si chiede immediata chiarezza in tempi brevi e compatibili con tutto quello che serve per preparare la prossima stagione agonistica. 

Allo steso tempo – continuano i Tipsy – annunci tramite i suoi referenti societari quali sono le reali intenzioni. Se proseguire o passare la mano a un acquirente serio e strutturato e se la scelta sarà la prima, sappia che il confronto dovrà averlo con i tifosi e non attraverso i soliti teatrini che ben conosciamo.

Le voci in città si susseguono, ma a questo siamo abituati. L’unica certezza è che ancora nessuno che ha competenza, esponenti o delegati della società, ha fatto chiarezza su cosa ne sarà del Catanzaro.

Rispettare le vicende giudiziarie e attendere il percorso della giustizia è doveroso perché nel mezzo ci sono oltre alle sue aziende, tante famiglie coinvolte che rischiano il posto di lavoro.

La notizia di oggi, poco rilevante sotto il profilo sportivo, è che il presidente, unitamente alla figlia Ambra Cosentino, coinvolta nell’inchiesta, ha rilasciato una memoria difensiva scritta durante il suo primo interrogatorio.

A livello personale mister Gicos è provatissimo ed è trapelato che lo stesso avrebbe espresso al giudice la propria preoccupazione circa il futuro dell’azienda di famiglia e del Catanzaro. Entrambe le società sono di fatto “congelate”  poiché il presidente è l’unico ad avere delega di firma.

La soluzione individuata è quella di far rilasciare delega di firma alla figlia Gessica Cosentino. La stessa, in qualità di vice presidente del sodalizio giallorossa, potrebbe tenere una conferenza stampa entro il fine settimane per fare il punto della situazione e chiarire cosa accadrà nell’immediato futuro. 

Non solo a noi, ma anche ai quattordici tesserati del Catanzaro (tredici calciatori più un allenatore) ai suoi dipendenti e soprattutto ai tanti tifosi giallorossi che stanno vivendo momenti di ansia e preoccupazione.

Compatibilmente con i tempi previsti dalla legge, è necessario annunciare al più presto quali sono le intenzioni della società.

Salvatore Ferragina

 

A proposito dell’autore

Salvatore Ferragina

34 Commenti

  • Salvatò, ti chiarisco io le idee. Cosentino al momento ha altri pensieri per la testa e non ha né la voglia, né la concentrazione e neanche la libertà per occuparsi del Catanzaro. Inoltre non vedo all’orizzonte i famosi imprenditori. Quelli dell’estate scorsa vi ricordate. I fantomatici… i magici.

  • Se ci fossero imprenditori seri questo sarebbe il momento migliore per rilevare i Catanzaro, società coi libri contabili a posto, che non richiederebbe di accollarsi debiti iniziali. <br />
    Il fatto che non ci siano soggetti in vista nonostante queste condizioni ottimali per rilevare tutto la dice lunga, ahimè…

  • Ma possibile che non riuscite a capire. Non andate dietro alle p…ate che spara stranieronellanotte. Quello non sa cosa scrive. Io auguro a Gicos di uscirne perche’ sento che e’ una persona seria ma fino a che la questione non si chiudera’ la us non puo essere ceduta perche potrebbe essere oggetto di confisca. Quindi in questo momento nessuno puo farsi avanti. Straniero scrive ma ignora le qustioni di diritto. Scive per scrivere. Quando parla di Guaine chapeau. Li e’ un professore

  • Vai Gessica!!! È arrivato il momento di entrare nella storia. Sei giovane ma l’esperienza ormai dovresti averla e poi non ne possiamo più di vecchi marpioni, personalmente preferisco una tifosa come te. Non sarà facile ma i tifosi ti possono aiutare, ma fate in fretta!!! Forza aquile!!!!

  • io non riesco a capire ,,,,in me regna una confusione totale ,,,in curva e’piu di un anno che c’e esposto uno striscione,, cosentino vattene,,,ho sentito almeno dal 90 x cento di questo social frasi che e’ meglio fallire ,piuttosto che avere cosentino come presidente ,,,e adesso mi volete far pensare che tra i tifosi regni preoccupazione ? io non credo proprio ,,forse la preoccupazione l’ansia e lo sconforto regna dentro il 10 x 100 di quei tifosi che come me credono che senza cosentino siamo fritti,,,gli altri penso che possano cominciare a incrociare le dita perche e’ sicuramente piu vicino il fallimento che la rinascita ,,,io come mastrobirraio penso che l interesse da parte di qualcuno non esiste ,,,e come aquiladelnord credo che gessica adesso piu che mai possa condurci verso un altra salvezza societaria,,,d accordo e’ giovane,e’donna,e’inesperta ma soprattutto non capisce niente o capisce poco di calcio ,,,pero’ha i coglioni per stare su una poltrona di una societa’dove nessuno vuole sedersi compresi gli avvoltoi che non vedono l’ora di sparire per dire avete visto in che mani era il catanzaro ,,,ed ecco che esce fuori la vera vavusita””’,,,,,,,COSENTINO FACCI SOGNARE ,,,OPPURE IMPRENDITORE CHE SEI SEMPRE STATO LONTANO DALL’US,,,PERCHE SAPIENTEMENTE SAPEVI DI AVERE A CHE FARE CON UN PERSONAGGIO LOSCO ADESSO VIENI FUORI ALTRIMENTI CHIUDI QUEL CESSO DI BOCCA,,,,,,

  • si Calafrican mo voglio vedere tutti sti cazzi e scemi che dicono il catanzaro siamo noi<br />
    vediamo se se lo comprano loro sti gargiuti e merda

  • a sti garciuti de il catanzaro siamo noi incominciate a togliere 625,000 euro per l’iscrizione al campionato il catanzaro siamo noi gargiuti siete spariti ???

  • Tutti lo gridavano a squarciagola, tutti lo pretendevano come se fosse un giocattolo che veniva rubato al cucciolo, ora che finalmente ha deciso di andare via dopo l’ultimo insulto con i manifesti in nero con scritto "Cosentino vattene ", ora voglio vedere quale santo prenderà in mano questa società certamente un nuovo presidente come Merlo non si troverà più, voi tutti credete che ci sarà una cordata di imprenditori catanzaresi, scordatevelo, toglietevi dalla mente questa idea anche perchè le vecchie esperienze spero vi abbiano fatto ragionare, ( ci credo poco ). Voi pensate che ci sarà un nuovo allocco che aprirà il portafogli e darà vita a suon di miliardi al cz calcio, allora mi vien da pensare che i veri allocchi siete voi, quindi compratevi dai nigeriani un paio di scarpette e andate al parco a fare corsa perchè adesso questo vi tocca. Però mi auguro di vero cuore che ci sia qualcuno disponibile a prendere in mano le redini di questa gloriosa società e spero anche che se ci sarà i soliti sostenitori si metteranno a gridare :" Vattene" invece di sostenere i colori giallorossi fino alla morte. Certo con la bocca è facile dire ad un presidente vattene, allora perchè non fate voi una cordata e la prendete voi la società. <br />
    Dimenticavo scusate prendete, " NANDO CAPICOTTO IL NR UNO DELLE BANDIERE E DELLE SCIARPE E DEI COLORI GIALLOROSSI E DATELA A LUI LA SOCIETA’ ". Vi auguro tante belle soddisfazioni, spero che sia iscritta al prossimo torneo di calcio, non per voi che avete sempre detto vattene ma per quei veri tifosi che hanno seguito fino alla fine il CATANZARO e che ci hanno messo veramente il cuore, a loro il mio plauso. Tantissimi auguri per la prossima stagione.ma vafanculu a sti gargiuti e merda !!

  • Caro Cosentino, avrei preferito che il passaggio di proprieta’ avvenisse in maniera indolore. Sarebbe bastato prima trovare un degno sostituto al quale consegnare le chiavi in maniera anche graduale. Secondo me non lo hai fatto per soddisfare quelli del "cosentino vattene". Secondo me lo hai fatto perché al momento hai problemi molto più seri da risolvere e delle due, vista la situazione, per il Catanzaro è meglio così, sempre che si riesca a trovare un Imprenditore serio onesto e capace. Per quanto riguarda quelli del drappo dico solo che il vento sta per fare posto alla nebbia sugli irti colli.

    • Io credo (un mio pensiero )che Cosentino anche con i suoi problemi personali personali se avrebbe avuto dalla sua parte la maggior parte dei tifosi non metterebbe ora in vendita la squadra…..ma attenzione in "vendita" non vuoldire lasciare tutto allo sbaraglio.

  • Mi raccomando selezionate i migliori, i pretendenti all’acquisto sono troppi: gli imprenditori catanzaresi, i curvaioli dello striscione nero, la cordata kamara, la cordata di tifosi extra Calabria, i soliti cinesi, la nrangheta, il sindaco, la fiorentina, marchionne, le vecchie glorie, i portuali di gioia tauro, i tifosi della Vibo e molti altri.

  • Il titolo ed il contenuto dell’articolo di quel giornale on line sembrano contenere una semplice dichiarazione di intenti fatta dal signor Cosentino ad imprecisati amici intimi: nient’altro. E sappiamo quanto sia umorale il signor Cosentino. Insomma non esistono ancora certezze: e l’ipotesi Gessica sarebbe percorribile oltre che auspicabile.

  • Sbaglio o ve la state facendo tutti addosso? Non volevate forse che cosentino consegnasse le chiavi al sindaco? Lo dissi in tempi non sospetti. Prima il consiglio comunale chiude la curva e meglio è.

  • Credo di ricordar bene che a partire da Marzo i post di Stranierlonellanotte sono virati da un rivoltante lecchinaggio ad un distante e spietato accanimento nei confronti della proprietà. Ricordo post in cui si chiedeva al presidente di farsi da parte.Ora l’ultimo post che mi precede sembra ritornare indietro: a me pare che quello che si sta cagando addosso sei te, oppure facci capire. Ha ragione Toronto: se uno dalle mille facce

    • Ah dimenticavo…..è inutile che venite a dirmi che è meglio ripartire dai dilettanti che vivere campuonati anonimi perche’ sareste solo dei pagliacci!!!!

  • MI PONGO UNA DOMANDA …COME MAI IL GIP DI PALMI,HA ATTESO LA FINE DEI PLAYOUT ,PER ARRESTARE COSENTINO,E LA FIGLIA GESSICA,,UN MOTIVO CI SARA,CHI ME LO PUO SPIEGARE

    • ….semplice! Perchè in Italia il Dio Pallone è al di sopra di tutto e pure a Palmi portano rispetto al Principe delle Calabrie: IL CATANZARO!!!

  • QUELLA SPECIE di Sindaco STA, MONITORANDO LA SITUAZIONE. …RIDICOLO. ..RIDICOLO. …LA CAMPAGNA ELETTORALE È IN ATTO. <br />
    PER ANNI NON SI È VISTO LUI E TUTTI I LADRONI DI INDEGNI PRENDITORI DI QUESTA CITTÀ, E ADESSO SI È FATTO SOTTO. ..<br />
    RIVOTATELO PER TUTTE LE COSE BUONE CHE HA FATTO A CATANZARO. …CINQUE ANNI SENZA STADIO E PRESENZA COSTANTE A GUARDARE LE PARTITE DEL crotone CON ANNESSO SPONSOR. ….VIGLIACCO. …..<br />
    FORZA PRESIDENTE COSENTINO I VERI TIFOSI GIALLOROSSI SARANNO SEMPRE CON TE NEL BENE E NEL MALE. …<br />
    FORZAGIALLOROSSI SEMPRE UNITI. …..

Lascia un commento