Brevi

C.I. Catanzaro-Rende 0-1: fine primo tempo

Francesco Panza
Scritto da Francesco Panza
Rende in vantaggio con Felleca che approfitta di un errore difensivo di Sabato
 
catanzaro-rende-ci

 

Primo tempo assolutamente sottotono quello dei giallorossi contro un Rende volenteroso e ordinato in grado di inibire le fonti di gioco dell’undici schierato da mister Erra

 

Ads336x280

 

In campo, come prevedibile, molte seconde linee e alcuni protagonisti della prima di campionato come Nordi, Zanini e Falcone. 

 

L’inizio sembra il preludio di una gara a senso unico. Catanzaro subito forte e vicino al gol con Marin che si inserisce centralmente in area dopo un errore della difesa ospite ma spara alto sulla traversa a tu per tu con De Brasi. 

 

L’illusione dura poco. Al 6′ gli ospiti passano in vantaggio. Pasticcio difensivo di Sabato che con un lento retropassaggio per Nordi favorisce l’inserimento di Felleca il quale salta l’estremo difensore e deposita comodamente in rete. 

 

Il vantaggio dei biancorossi manda in bambola le Aquile che non riescono ad imbastire azioni degne di nota all’infuori di una punizione di Falcone al 18′ terminata sull’esterno della rete.

 

La manovra è lenta e prevedibile così al Rende basta difendere con ordine per contenere senza patemi le rare sortite offensive. 

 

Una di queste al 28’ è di Marin che ci prova con una conclusione dalla distanza che De Brasi è bravo a mettere in corner nonostante la deviazione di un compagno. 

 

Per il resto gara bloccata a centrocampo e scarsa intensità. Nella ripresa ci sarà bisogno di una netta inversione di tendenza per ribaltare il risultato.

 

Francesco Panza

A proposito dell’autore

Francesco Panza

Francesco Panza

8 Commenti

  • Fine primo tempo, i migliori in campo: 1-Sabato 2-Lukanovic 3- Il gioco di squadra 4- I movimenti senza palla eccezionali 5-La prevedibilità<br />
    Basta un volenteroso ed ordinato Rende per sovrastarci in gioco-temperamento-corsa-movimenti senza il pallone. Vabbè che da noi ci sono molte riserve pero la squadra deve sapersi sempre muovere armonicamente e con criterio. Erra si deve dare da fare a inculcare qualche schema alla squadra. Speriamo in un futuro migliore.

  • ……. Non mi sembra tutto oro quello che luccica( partita con la casertana)… Anche se con le riserve perdiamo con una squadra di serie D costruita in una settimana, e che presenta giocatori provenienti dalla cavese o che hanno giocato a Gibilterra!!!!!! Caro erra , hai detto che non dobbiamo delirare per la vittoria con la casertana, ma neanche fare ridere… Domenica nn so sei hai capito con la Reggina è decisiva un po’ per tutti !!!! A buon intenditor poche parole…

  • Secondo me Erra non arriva a natale…non è proprio capace di dare un’anima alla squadra!!….perdere contro il Rende…ma ci rendiamo conto??…

  • Mi dispiace per Doronzo ma in questi due giorni dovrà farsi un bel culo di lavoro. Trovare una squadra assolutamente per Sabato (è da un anno che lo diciamo) e Lukanovic, non contestatemi ma i cessi (o chi non ha voglia di giocare) si vedono subito, non c’è bisogno di 10 partite, bastano 90 minuti. Poi quindi deve prendere almeno un terzino e un altro centravanti. Purtroppo nessuno è perfetto e anche il nostro grande Presidente Noto ha sbagliato a non tenere Prestia e Sarao (anche De Lucia). Ora non c’era bisogno di ritornare sul mercato.

  • La notizie è che Infantino ha uno stiramento al polpaccio e si PARLA di un mese, quindi sarà fuori due mesi. Coi cazzi, l’errore della cessione di Sarao ora vale doppio, occorre acquistare due centravanti.

Lascia un commento