Caro Puntonet

Cinque minuti col mito Pozzani

Un amico di Puntonet ci racconta il suo emozionante incontro col portierone giallorosso

In un momento delicatissimo per la storia del Catanzaro, a nove giorni dalla terza asta che tenterà di dare un futuro al calcio in città, ci arriva la testimonianza di un lettore di Puntonet che ha incontrato a San Benedetto del Tronto Flavio Pozzani, il portierone della prima promozione in A. Arrivato sui tre colli nella stagione ’65-66 – quella della finale di Coppa Italia con la Fiorentina – per cinque anni Pozzani è la riserva silenziosa di Provasi, Cimpiel e Maschi. Poi, con Seghedoni in panchina, diventa titolare proprio nella storica stagione della prima promozione in A di una squadra calabrese, di cui ricorre il quarantennale tra tre settimane esatte. C’è lui a difendere i pali giallorossi a Napoli in quella calda giornata di giugno ’71 contro il Bari. Ed è sempre lui a fermare con le sue parate la Juventus, costruendo quell’indimenticabile pomeriggio del 30 gennaio ’72 che Mammì trasformerà in una vera e propria pagina storica del calcio calabrese. Oggi Flavio Pozzani ricorda ancora con affetto quei sette anni passati a Catanzaro. E conserva, nel suo negozio di pasta fresca a San Benedetto, la foto degli undici eroi giallorossi schierati sul prato verde del San Paolo.

Red

____________________

Cari amici di UsCatanzaro.net, è con vivo piacere che vi racconto e vi rendo pertecipi dei cinque minuti (dico solo cinque minuti) trascorsi nel negozio di Flavio Pozzani in quel di San Benedetto del Tronto. Passando davanti a questo laboratorio “Produzione pasta fresca ed affini” resto colpito dal nome del titolare, scruto attraverso la vetrina e vedo un “omone” di bella presenza. Prendo coraggio e chiedo se per caso fosse…Non mi ha lasciato proseguire e con fare emozionato mi è venuto incontro indicandomi le foto alle mie spalle… Sì, proprio lui, il mitico “portierone” degli anni 70. Dopo uno scambio breve ma intenso e tinto di forti emozioni, ci lasciamo con un arrivederci per la prossima ricorrenza celebrativa della prima promozione in serie A. Lascia a tutti i tifosi catanzaresi un abbraccio ed un “forza giallorossi”.

Che sia di buon auspicio: il “mitico” è amato ancora TANTO, lasciamolo in VITA.

Antonio Russo


A proposito dell’autore

Redazione

Redazione

Dal 2002 il portale più letto e amato dai tifosi giallorossi del Catanzaro

Lascia un commento