La Striscia

Da ieri è partito il calciomercato: trattative fino al 31 agosto

Il Catanzaro in attesa della ricostruzione e della presentazione della nuova società. Maita e Icardi da trattenere è una delle priorità fra le tante altre cose da fare
 

Ha preso via ufficialmente ieri la sessione estiva di calciomercato: l’ultimo giorno utile per gli affari  è previsto per giovedì 31 agosto, alle ore 23:00.

Ads336x280

Tutti i giocatori svincolati al 30 giugno 2017 potranno sottoscrivere un nuovo accordo entro il 31 marzo 2018. La sessione invernale di calciomercato partirà invece dal 3 al 31 gennaio 2018. 

Il Catanzaro calcio è in attesa della presentazione della nuova società che a brevissimo convocherà una conferenza stampa (probabile martedì o mercoledì) per presentare il proprio organigramma societario con le prime indicazioni sulle scelte tecniche (non solo per quelle della prima squadra) giacché fra pochi giorni si dovrà iniziare con la fase di ritiro pre campionato. 
Ritiro che potrebbe svolgersì a Trepidò in Sila nel comune di Cotronei.
Tante le altre cose da definire oltre a quelle suddette; la location della nuova società intesa come sede sociale e il luogo dove la prima  squadra e le giovanili si sistemeranno per il lavoro settimanale degli allenamenti, ad esempio rappresentano una delle tante priorità.
Una volta scelti ed individuati i quadri tecnici si potrà essere più chiari sia sui riconfermati della stagione precedente ancora sotto contratto (mister Erra compreso insieme ad altri 14 calciatori) sia su chi (salvo non si sia già sistemato)  ha il contratto scaduto al 30 giugno e potrebbe essere fra i riconfermati.
Primo nodo da sciogliere è la risoluzione con il direttore sportivo Antonello Preiti.
Un altro obiettivo primaro è quello di riuscire a trattenere Maita e Icardi richiestissimi nella serie superiore. 
Il 51enne Giuseppe Magalini è un nome che è circolato di recente, unitamente a Pasquale Logiudice e Franco Ceravolo, per ricoprire la carica che è stata di Preiti.
Sul fronte allenatori, calciatori d’acquistare e  confermare, è inutile azzardare nomi, compresa la possibile riconferma di Erra, perché è evidente che tutto dipenderà dalla scelta della figura di cui sopra.
 
Salvatore Ferragina

A proposito dell’autore

Salvatore Ferragina

37 Commenti

  • Dico solo una cosa: occhio al bilancio. Non vorrei ritrovarmi tra un paio di anni ricoperto di debiti e alla disperata ricerca del Giuseppe Cosentino di turno disposto a pagarli, a iscrivere la squadra e nello stesso tempo disposto a farsi prendere a pesci in faccia da 4 ubriaconi in croce. I conti devono restare sempre in ordine. La bravura sta proprio in questo. Conti in ordine e squadra forte. Voglio un squadra forte compatta determinata. Voglio anche una società modello. Voglio che si punti su un vivaio d’ eccellenza che fornisca alla squadra elementi di prim’ordine. Importanti sono poi le strutture e le infrastrutture. So che per alcuni di voi sto parlando l’aramaico anticus dell’oltre po ma sappiate che per arrivare in alto è questa la strada da percorrere. Anche quest’anno darò il mio contributo che non consiste solo nell’acquisto di cimeli vari ma anche nella sottoscrizione dell’abbonamento in tribuna centrale nonostante impossibilitato ad assistere alle partite interne. Per questo faremo l’abbonamento anche a sportube. Buon lavoro cara società e forza Catanzaro sempre.

  • Fatevi i c…i vostri, non cominciate a fare allenatori o ds senza sapere, fate solo i tifosi, riempite lo stadio e portate in alto questi colori…forza Catanzaro!!!

  • Signori, fino a ieri puzzavamo di serie d e pericolo di mancata iscrizione….adesso non montiamoci la testa. Quest’anno dovra essere l’anno zero, bisogna che la societa si assesti e trovi gli elementi di valore giusti ai ruoli direttivi. Piano piano arriveranno anche i calciatori forti e si puntera al salto. Non mi aspetto di piu che un dignitoso campionato di media/alta classifica. Impostare un bel gruppo di calciatori giovani ed esperti valorizzando quelli gia sotto contratto. Questo sarebbe un buon inizio.

    • Concordo! L’entusiasmo va bene purché non ci si aspetti la luna. Sosteniamo la squadra anche quando arriveranno momenti complicati

  • Secondo me no. Ho visto su youtube un intervista fatta tempo fa in tempi non sospetti a Noto. Lui diceva che in una societa di calcio ci si perde sempre a meno che non fai una B di punta o la A. Ecco spiegato perche’ cosentino non ce l’ha fatta piu. Ed ecco spiegato perhe punteranno subito in alto. I tempi della programmazione son finiti.

  • …e SARAO?!?! Io "voijo" SARAO, sempre e soltanto LUI, l’Uomo Salvezza, l’uomo mascherato del Ceravolo. Con lui "voijo" BASRAK, l’accelerazione fatta persona, la lama che ha tagliato i nostri "ìncuBBi" dall’interno (mentre il resto del corpo-squadra era paralizzato dalla paura)….conservando la categoria. AVANTI AQUILE!!!

    • Aquila…siamo obiettivi…A Sarao si può indubbiamente riconoscere il grandissimo impegno e l’attaccamento alla maglia…però tecnicamente non si può guardare dai…!!…

  • Più che programmazione ci vogliono soldi e voglia di metterceli. Quest’anno il Lecce ha speso 6 milioni e non è riuscito a salire: stessa cifra hanno più o meno speso Foggia, Cremonese e Parma. Credo che Noto i capitali li abbia. Vedremo se ha intenzione di investirli o farà alla Cosentino maniera: budget da 1,5 milioni all’anno e vediamo come butta (bene o male). Credo che Noto abbia attentamente valutato, in questi anni, se entrare o meno. Credo che sappia che per noi catanzaresi non è Cosentino ma è un concittadino: sa di rischiare molto più di Cosentino. Se ci ha messo la faccia nella sua città, è difficile che possa limitarsi a budget di sopravvivenza.

  • Se proprio bisogna cedere qualcuno in comproprietà con un altro anno al Catanzaro. Icardi è un ottimo giocatore. <br />
    Soltanto Sabato e Carcione possono andar via senza strapparci i capelli. Se De Lucia va via e restano gli altri due ci può anche stare. Far rientrare Bonadio, Morello, Longo

  • Ahhahah MADONNA COMU MI VENA.MA.RIDU NTA DU IORNI VITTI 50 30 DS .e na 40INA E SUPER ESPERTI..ADDIRITTURA CE CHI.DICE DI AVER PAURA PER IL BILANCIO A NON.LASCIARE LA.SOCETACARRIERA IN.DEBITI.AHAHAHAHHAHA GIA PENSA AL.PROSSIMO FALLIMENTO..MA QUANTE NE HO POTUTE LEGERE IN.QUESTI GIORNI….POI UNA FAMIGLIA COME NOTO VINCENTE ATTIVA E SUPER POTENTE AZIENDALE CON ALTRI IMPRENDITORI DI.CURRICULUM DI TUTTO RISPETTO..L US CATANZARO PRR CERTI INDIVIDUI DA BARACCONE ANDRÀ IN.ROSSO.E RESTEREMO CON.I DEBITI…SENTITI A MIA JETTATIVI ALI CAVADI O ALU TENNIS..NDA SUE TANTI SPORT….AVITI E VENIRA OGNI VOTA MA.NA GUFATI MA.NI VA TUTTU MALA.MAGARI.SITI PURU E.PROVINCIA..MA.DICU EU..AVITI L.ALBI U MAGISANU U S PETRU APOSTOLO..TIFATI CHIDI IL CATANZARO E SOLO.DI.CHICARRIERA LO.AMA..ADDIRITTURA.CE CHI DICE ANCHE CHE NOTO E COMPANY SI SONO PRESI IL.CATANZARO PER ARRICCHIRSI .E FARCI FALLIRE..DOPO CHE HO LETTO QUESTO…MI SI CHIUSA U STOMACU DALLA.VERGOGNA CHE PROVAVO IO PER CERTI ESSERI…..FACITI MENU LALLENATORI E IATI E FATICATI..IL CALCIO E ALTRA COSA

  • Concordo con Salvo. Anch’io ieri dopo aver letto il post di Straniero che prevedeva un prossimo fallimento mi e’ venuto il voltastomaco. Onore a Palancaforever che dopo aver previsto il fallimento dalla vergogna non e’ piu’ ricomparso

  • Da tifosi abbiamo sempre sognato e sperato di avere al vertice della nostra SQUADRA calcistica un personaggio del livello e dello spessore dell’In. Floriano Noto. Il sogno si è realizzato e, insieme al Gruppo del predetto imprenditore, si sono aggregati altri imprenditori che, a livello professionale, non hanno niente da invidiare a nessuno. Ora, non essendo più sogno, ma una bellissima realtà, (fino a pochi giorni addietro ero tra i più scettici che questo potesse accadere), lasciamo lavorare in tranquillità questa nuova realtà calcistica. Non si può costantemente criticare per il solo gusto di doverlo fare. Arriverà di sicuro un DS all’altezza del compito e, certamente, un allenatore e dei giocatori che daranno nuovamente il prestigio e la gloria che il CATANZARO ha avuto negli anni passati. Superato ormai il momento della grande paura, sono fiducioso nel nuovo corso e, da tifoso, rivesto il mio ruolo di tifoso, lasciando alle persone preposte il compito di costruire uno SQUADRONE: FORZA GIOLLOROSSI

  • Esatto. Concordo con catanzarochifu. Ma pensa te se uno come l’ing. Noto possa prendere lezioni di bilancio societario da Stranieronellanotte!!!! Ho di nuovo il voltastomaco

    • D’ACCORDISSIMO !!! PAGINE INDIMENTICABILI DI …. QUESTO PIERINO, SIA COME GIOCATORE, CHE COME ALLENATORE. DECISAMENTE …. UN SIGNORE<br />
      DI NATURA VINCENTE !!!!

  • io sono convinto che se i dirigenti sono capaci e carismatici fanno bene con chiunque ,vedi juve che non amo ma stimo e vedi inter…..

  • Infatti purtroppo esistono anche gli altri e 4 promozioni per 60 squadre sono troppo poche, spero che cambino le regole e ne promuovano 5, adesso è più facile andare dalla B alla A che dalla C alla B e questo è assurdo.<br />
    Non mi stancherò mai di ripetere non pretendiamo la luna, se finiamo nella metà alta della classifica per il primo anno è già un risultato soddisfacente

  • Proposta, considerato il rapporto di amicizia, perché non instauriamo uno stretto rapporto di collaborazione con la Fiorentina??? Ne potremmo trarre giovamento entrambi e noi tifosi saremmo contenti.<br />
    FORZA AQUILE e FORZA VIOLA!!!

  • Aspettandomi un dignitoso prossimo campionato, mi permetto di auspicare un favorevole esito nei confronti con i lupi dell’alDra provinGia. Al termine dei derbies vorrei poter salutarli con un bel "….e nienDe…ciao AnDonio!". AVANTI AQUILE!!!

Lascia un commento