Brevi

Deciso passo avanti di Noto verso il Catanzaro

Redazione
Scritto da Redazione
Si cerca un accordo con gli altri big dell’imprenditoria catanzarese che potrebbero chiamare banco e prendere la guida dei giallorossi. Le prossime saranno ore decisive
 
floriano noto

La notizia è di quelle che spostano gli equilibri e disegnano scenari nuovi e impensabili per i colori giallorossi. Da stamattina è una fitta sequenza di voci e ipotesi che trovano conferme con il passare delle ore: il Gruppo Noto potrebbe rilevare il Catanzaro insieme ad altri due big dell’imprenditoria catanzarese. Stavolta sul serio.

Ads336x280

Dopo anni di secchi rifiuti, l’operazione, favorita dalla disponibilità dei Cosentino e dalla buona salute dei conti societari,  ha preso corpo nelle ultime 24 ore e sembra si possa concretizzare senza passare da collette e sgraditi ritorni.

Dell’intera faccenda è stato informato anche il sindaco Sergio Abramo, impegnato dallo scorso lunedì sul fronte Catanzaro. 

Davvero pochi i dettagli filtrati finora, il più importante riguarda un C.d.A. tenutosi nel pomeriggio presso gli uffici del Gruppo Noto con lo scopo di dare l’ok all’acquisto delle quote del Catanzaro calcio.

La carica presidenziale che potrebbe essere affidata ad una figura super partes come Dario Lamanna, direttore di Confindustria Catanzaro, oppure ad una figura legata ad altri gruppi imprenditoriali che per il momento restano dietro le quinte. 

Superfluo spiegare l’importanza di questo possibile passaggio di mano. Si tratterebbe del meglio che l’imprenditoria locale abbia da offrire in termini di solidità economica. 

Un’imprenditoria locale che sarebbe coinvolta in toto per non disperdere la somma raccolta nei giorni precedenti, che verrebbe utilizzata nella forma di sponsorizzazione o ingresso in società col ruolo di soci sostenitori, il tutto per dare un segnale forte di unità e di rilancio della città, anche attraverso la squadra di calcio. 

Le prossime ore saranno decisive per la chiusura dell’accordo. Di certo c’è che sia sul nostro forum che sui social, la fantasia si è scatenata e la notizia dell’interessamento del più solido imprenditore della città ha risvegliato entusiasmi che sembravano sopiti

L’augurio è che domani le Aquile possano avere una proprietà forte, che assicuri solidità economica e progetti a lungo termine, e che nessuno si intrometta paventando inutili cordate a tempo dopo quelle già viste negli anni passati.

È arrivato il momento di fare grande il Catanzaro.

Red

A proposito dell’autore

Redazione

Redazione

Dal 2002 il portale più letto e amato dai tifosi giallorossi del Catanzaro

61 Commenti

  • NOTO un popolo giallorosso che ribolle, NOTO un’AQUILA che sta spiegando ali per troppo tempo tarpate e stanche, è NOTO che il Catanzaro da qui riparte! AVANTI GGGIALLOROSSI!!!

  • Se sarà Noto ad avere la quota di maggioranza….credo che dietro c’è Ipercoop la più grande catena di super mercato in Italia.

  • E’ un momento importante (inaspettato quanto auspicato) per il Catanzaro. L’unità della piazza è il minimo che si possa chiedere: ci sono tutti i presupposti per rinverdire un passato lontano e mai dimenticato. Forza Aquile.

  • Straniero ha proprio una facci di ….. Non ne ha mai azzeccata una. Ha criticato rigione, di chiara e mancuso ciò i migliri giocatori visti a Catanzaro. Ha bramato per Oscar brevi probabilmente il meno preparato visto a Catanzaro. Ha previsto un fallimento e invece esce fuori il piu forte imprenditore di catanzaro. MA STO STRANIERO NON CAPISCE PROPRIO UN CAXXO???

  • Ragazzi che cosa va dicendo il vecchhio zio essereononessere da diverse settimane??? Tranquilli che la cordata c’e. Tranquilli che post elezione vien fuori…….fidatevi del saggio essere. Almeno nomknatemi capoultras .net

    • ehehe, sarebbe una goduria bestiale! Con l’aggiunta che i tifosi del CZ farebbero la differenza soprattutto in trasferta, nel numero e nell’entusiasmo. AVANTI AQUILE!!!

  • Ripeto questo e’ un progetto importante. Fuori dalle ….chi non ci ha creduto. Detrattori e pessimisti fuori dall’inizio. O palancaforever, catanzarochifu e straniero si inchinano umilmente alla curva scusandosi o via. Certo che palancaforever che scriveva papiri eruditi e logorroici per scrivere che era realista e 1) il Catanzaro scendeva in D 2) il Catanzaro falliva francamente lo butterei fuori a prescindere

  • Una notizia bomba che tutti i Catanzaresi e, soprattutto, tutti i tifosi e …… sportivi, aspettavano da lunghissimi anni. Finalmente, il Gruppo Noto, ha voluto uscire dall’anonimato e, sicuramente, riconosciuto lo spessore manageriale ed economico, in brevissimo tempo, riporterà la nostra SQUADRA, verso lidi molto più congeniali alla SUA <br />
    storia e al SUO glorioso passato. La grande paura, che i realisti abbiamo sempre avuto, è stata quella che la contestazione e la richiesta all’ex Cosentino di farsi da parte, non avesse sortito alcun esito positivo. Ora, non ci resta che aspettare l’ufficializzazione di questa buonissima notizia e, mettendo da parte qualsiasi polemica e strumentalizzazione dell’evento, si faccia tutti insieme in modo da far si’ che la nostra mitica SQUADRA possa tornare a disputare tornei di natura …. diversa di quelli disputati da anni a questa parte. Da tifosissimo del Catanzaro, e da tifoso OTTANTENNE, ribadisco : basta polemiche e critiche inopportune e, tutti insieme gridiamo: Forza Catanzaro, Forza Giallorossi. Un caro saluto a tutti i fratelli Catanzaresi e un in bocca al lupo all’imprenditore che è stato sempre ….. un sogno degli sportivi catanzaresi.

    • Scusa catazarochifu. Io scherzo con le parole. Profondo rispetto per te e per i cuori giallorossi della tua eta’. Perdonami. Forza aquile

      • Dimostri tutta la tua signorilità per il rispetto che porti verso gli anziani. Anche io mi scuso con te per le volte che, non condividendo il tuo dire, ho espresso il mio pensiero in modo poco ….. simpatico. Credimi, essereononessere, l’attaccamento smisurato nei confronti della SQUADRA del nostro cuore, ci fa’ perdere, alcune volte, il lume della ragione. Ho seguito e, continuo a seguire il mio Catanzaro, fin da quando avevo dieci anni, Ho fatto le trasferte più belle come quelle di Terni, Napoli (fatidico 1971) Ascoli e Roma (tripletta di Palanca). Continuerò a seguire il mio Catanzaro, fino a quando gli acciacchi me lo consentiranno e, mi auguro, ……… prima di arrivare al traguardo ….. naturale … della mia vita, di rivedere il nostro STADIO pieno in ogni ordine di posti,e una SQUADRA che dia, anche a Voi giovani, le grandissime soddisfazioni che noi …… vecchi …. abbiamo avuto la fortuna di vivere …. in diretta. Un carissimo abbraccio e scusami ancora . Ciao, amico tifoso. <br />
        PS. Catanzarochifu, sta proprio a significare …….. Catanzaro che ti è successo !!!!.

          • Anche io. Superato il momento più critico …….., smussiamo tutti noi,LE INCOMPRENSIONI e, da oggi, sforziamoci si esternare le nostre idee con il massimo rispetto di tutto e di tutti. FORZA CATANZARO, FORZA GIALLOROSSI E W. TUTTI COLORO CHE AMANO E VOGLIONO BENE ALLA NOSTRA CITTA’ E ALLA NOSTRA MAGICA SQUADRA. SIAMO VERAMENTE ….. AFFETTI DALLA MALATTIA T I F O …. QUINDI, TUTTI TIFOSI. UN CARO ABBRACCIO A TUTTI I TIFOSI E A TUTTI I CONCITTADINI.

        • Ho grandi ricordi da bambino nelle partite più importanti nella nostra curva ovest. Andavo con mio nonno. Tutti accalcati. Ci portavamo di tutto. Era una festa. Ricordo anche quel personaggio nei distinti che si spogliava e alzava una madonna correndo avanti e indiestro per titti i distinti. Ho dei ricordi bellissimi, che vorrei riproporre ai miei figli

          • Quel personaggio che tu dici, veniva chiamato o si chiamava MANDARINO ed era di Gasperina. La prima volta che fece la sua compara a dorso nudo, fu in una partita giocata dal Magico Catanzaro a Genova, in pieno inverno e con allenatore DI MARZIO. Quell’episodio fu riportato anche dalla TV nazionale.

  • Se tutto andrà a buon fine, forse una piccola parte del merito è anche di noi tifosi che abbiamo postato e fatto pesare la responsabilità degli imprenditori Catanzaresi della situazione deficitaria della Società Catanzaro Calcio. La nostra pressione mediatica forse qualcosa ha partorito. Che ne pensate? <br />
    Certo avere una società in mano a dei Catanzaresi mi inorgoglisce, della serie Catanzaro ai Catanzaresi senza INFLUENZE NEFASTE di reggini e soprattutto cosentini, che pretendono anche politicamente di comandare a casa nostra.

    • Certo, ma gran parte del merito va alla famiglia cosentino che ha messo a disposizione degli acquirenti una società priva di debiti . In passato gli stessi imprenditori a causa di un Catanzaro indebitato fino al collo scappavano a gambe levate.

      • PRIMA DI DIRE QUESTO GUARDA BENE I CONTRATTI CHE QUESTI DEFICENTI HANNO FATTO. BASTA SOLO PREITI CON UN CONTRATTO TRIENNELE A 120 MILA € L’ANNO, PER NON PARLARE DEI CONTRATTI TRIENNALI E BIENNALI FATTI A GIOCATORI CHE VALGONO ZERO. QUINDI TU CONTINUI A PARLARE SENZA PRIMA AVER COLLEGATO LA LINGUA AL CERVELLO, SE LO HAI UN PO’ DI CERVELLO.

        • Si parla di bilancio. Il bilancio è in ordine. Cosa c’entrano adesso i contratti? A prescindere dai contratti stipulati i conti sono in ordine. Te lo hanno confermato tutti (media politica e imprenditoria) che il bilancio è ok. Il bilancio è ok al netto dei contratti stipulati. Nel bilancio viene conteggiato tutto. Vengono conteggiate le uscite e le entrate. Vai a esplodere petardi e a ubriacarti con vino tendente all’aceto che solo questo puoi fare.

        • Se non fosse stato per i cosentino il Catanzaro sarebbe già sparito 6 anni fa. È la verità vera. Lo sanno tutti. Che poi non siamo andati in B anche questo è vero. È vero anche che ha pagato i debiti di altri. Grazie cosentino.

  • Finalmente una gioia. .anche se bisogna attendere perché in queste cose si cambia da un giorno all’altro. …ascoltai tempo fa un intervista a Noto il quale sosteneva che una squadra in lega pro non frutta nulla è che dietro le quinte ha collaborato con diversi personaggi di spicco …questo mi lascia pensare che se tutto ciò sarà vero …ci saranno grandi soddisfazioni. ..questo Noto non so se capisce di calcio ma ho già capito che sa essere un imprenditore e soprattutto sa a chi affidarsi. …adesso che inizia tutto vorrei tanto entusiasmo da parte nostra ….il momento è positivo se qualcuno critica adesso con il Catanzaro non c entra nulla ….FORZA IL CATANZARO

    • Caro Areanordest ti voglio dire una cosa: guarda che Noto di calcio ne capisce, ama il calcio come sport e sa intuire i momenti di sport!!!!…Questo te lo garantisco!!!!…Non come qualche pseudo presidente che tutto sapeva fare (dispetti alla tifoseria, menefreghismo, modi sgarbati, tamarragine nel dna, ecc…Ecc), tranne che calcio!!!!…Insomma l’antitesi del calcio!!!!!….E comunque dobbiamo stare attenti fino a quando non metteranno nero su bianco, perché con questo tipo lunatico c’è da aspettarsi di tutto!!!!!

  • Comunque adesso mettiamo tutti da parte :gli sfottò, i punti di vista e cerchiamo tutto insieme di creare un forum costruttivo in nome del nostro Catanzaro!! Un caro saluto a tutti.

  • Sarebbe opportuno, anzi necessario, finirla con cazzeggi e diatribe da bar. Il momento è particolarmente delicato ed anche i tifosi debbono fare la la parte di propria competenza incoraggiando chi vuole investire sul Catanzaro che, ai tempi d’oro, aveva una piazza unita e compatta: i tifosi erano veramente il tredicesimo uomo in campo e, talvolta, il Militare (come si chiamava allora) rimaneva imbattuto per l’intera stagione ed oltre. Peraltro non è ancora il momento di stilare bilanci: a tempo debito diremo dei meriti , delle azioni, delle omissioni, degli interminabili silenzi del signor Cosentino al quale a titolo personale auguro di potere uscire fuori quanto prima dalla nota tempesta giudiziaria che deve fronteggiare. Indipendentemente dalla sua militanza politica, credo che un grandissimo grazie di cuore debba essere rivolto al Sindaco della CITTA’ che sta rendendo possibile, anzi probabile, un autentico insperato sogno. P.S. A beneficio di "essere", faccio presente che il personaggio folcloristico da lui evocato in un precedente post, era soprannominato "Pistola" e veniva (aimè) spesso inquadrato dalle telecamere della Rai.

    • Caro saro 110, non vorrei essere presuntuoso, ma il personaggio di cui parla essereononessere, che ….. si esibiva …. a dorso nudo nel settore dei Distinti, era tale MANDARINO. Ricordo benissimo, essendo uno dei tifosi che vedeva le partite da quella postazione, che con il freddo intenso o con la pioggia battente, alcune volte anche l’arbitro o il segnalinee, volgevano lo sguardo sulla ringhiera, esattamente sul palo alla sinistra della linea centrale dello stadio. Quello che tu dici, ti ripeto non vorrei sbagliare, era il mitico fornaio Ciccio Lucisano, detto Cicciu pistola, purtoppo deceduto qualche anno addietro , del quale ero molto amico. Però ….lui operava all’interno del recinto di gioco e, prevalentemente, faceva il raccattapalle. In una delle occasioni, giocavamo, se non sbaglio contro la REGGIANA (Reggio Emilia) e, per non avere restituito, in tempi …… solleciti, il pallone fuoruscito al portiere BORANGA , venne espulso dall’arbitro. Questi ricordi rimarranno per sempre impressi nella mia mente. Ciao e cari abbracci.

      • Ragzzi per lavoro hoavuto modo di conoscere boranga. Vive a Perugia. In formissima laureato in medicina. Fa il medico sportivo. Un personaggio

        • Ricordo che il mitico barbiere GORI, di piazza Roma, chiamava il portiere medico BORANGA, dalla tribuna EST del vecchio Militare, (tribuna non coperta), per sfotterlo e tentare di farlo …… distrarre. Tempi indimenticabili !!!!

      • Ti ringrazio, fratello catanzarese, per l’ineccepibile tua precisazione. Sono ben lieto di rievocare svolti lontani nel tempo, ma sempre presenti nella memoria di chi li ha vissuti. Attualmente siamo obbligati a vedere in positivo, sperando che la mezzanotte sia veramente finita. (A proposito, ricordi gli strilloni su Corso Mazzini che lunedì gridavano a squarcigola: "a vittoria dei giallorossi"). Un caro abbraccio e FORZA AQUILE.

        • Ricordo benissimo gli strilloni e, anche, le locandine che scriveva, con grafia eccezionale, il carissimo e compianto amico edicolante Pepè Mazza,suCorsoMazzini. Ogni lunedì venivano riportate le notizie dell’allora …….. GIOIELLERIA …. GIALLOROSSA, circa le prodezze dei vari Palanca, Silipo, Ranieri. Mauro ecc. ecc.

  • Spero che la cosa si concluda positivamente, se così sarà, NESSUNO SI AZZARDI A VOLERE TUTTO E SUBITO!!! Non si può lavorare in un clima ostile. Però ne parliamo quando veramente siamo iscritti

  • Solo ora leggo il post di "catanzarocchifu": il suo "Mandarino" ed il mio "Pistola" erano soprannomi dello stesso personaggio. Complimenti per l’ottima memoria.

    • Scusami Saro 110 se insisto. Mandarino era un ragazzone di Gasperina e, come ho già scritto, fece la sua prima …. apparizione allo stadio di Genova, in pieno inverno e con il Catanzaro ….. targato DI MARZIO. Il povero Ciccio Lucisano, detto "Pistola", faceva il fornaio vicino casa mia, e, quando faceva il raccattapalle, abitava in quelle case popolari alla fine della Salita di Via M. Greco, prima di affrontare la salita che porta allo Stadio. Poi, si trasferì a Gagliano, dove, purtroppo, finì la sua vita terrena, una cinquina di anni addietro. Caro Saro110, fidati della mia memoria e, se la stessa mi tradisce ed è vero quello che tu ricordi, ti chiedo scusa. Abbracci e FORZA GIALLOROSSI.

      • Fai bene ad insistere perchè hai ragione. Di ciò ti ho dato atto con il mio ultimo post che forse non ti è ancora comparso. (A proposito, Gori il mitico lo conoscevo benissimo perchè avevo il privilegio di essere suo cliente: e quì mi fermo perchè gli aneddoti sarebbero innumerevoli). Ciao.

  • Un branco di arrapati mi sembrate, sono 30anni che lo aspettiamo a questo qui, e il suo nome sbuca fuori ogni anno. Io starei un po accorto, anzi un po di scaramanzia non farebbe male. Leggo sul forum e incontro gente che non va allo stadio dai tempi di soda, che si sta eccitando su un nulla di fatto ancora. Piedi per terra, benedica come vi esaltate..

  • L’unica risposta che il popolo giallorosso può dare nell’immediatezza è abbonarsi e basta!!!!!…Poi bisogna lasciarli lavorare in santa pace anche perché a livello amministrativo ed economico la società è a posto ma per quel che riguarda l’aspetto&#8203; tecnico c’è da piangere!!!!!…

    • Guarda sottospecie di uomo facciamo una cosa: io non rispondo ai tuoi post e tu ignori i miei e così la chiudiamo qui!!!!….Non vorrei che la faccenda andasse avanti anche perché a livello personale non ti conosco e ne mi interessa conoscerti!!!!….Vai a cagare tu e il tuo pseudo ex presidente!!!!

  • A proposito di Mandarino, occorre aggiungere per completezza d’informazione che, finita la favola giallorossa, il soggetto in questione abbandonò (per modo di dire perché svestito) i colori giallorossi per ricoprirsi di quelli amaranto della reggina in serie a. Su qualche giornale dell’epoca, qualcuno che non glielo aveva potuto perdonare, lo definì infatti se ben ricordo "MANDARINU SFATTU"<br />

Lascia un commento