LIVE

Diretta Calciomercato: Agodirin e Taddei al Catanzaro, via Martignago e Caputa

Redazione
Scritto da Redazione
Tutte le novità dall’Atahotel Executive di Milano con il nostro inviato Arturo Ferraro Pelle. Cosentino: “Lavoriamo per il difensore. Arriverà dalla lista degli svincolati”
 
mercato

Ultimo, convulso, giorno di trattative per le società professionistiche impegnate a Milano. Alle 23.00 chiuderà la sessione estiva di calciomercato e UsCatanzaro.net vi aggiornerà in diretta con l’inviato Arturo Ferraro Pelle per raccontarvi quello che accade nei saloni dell’Executive di Milano, dove da questa mattina sono presenti il dg Donnarumma e il patron Cosentino.

Bocche cucite sulle trattative, ma dalle prime indiscrezioni, il Catanzaro sembrerebbe concentrato sul reparto arretrato. Almeno due i difensori nel mirino della società giallorossa, ma i colloqui con direttori sportivi e procuratori si fanno sempre più fitti e le cose potrebbero cambiare da un momento all’altro. 

Nel corso della giornata pubblicheremo alcune finestre di aggiornamento all’interno di questo pezzo. Sarà sufficiente aggiornare la pagina premendo il tasto F5 della tastiera.

Ads336x280

AGGIORNAMENTO 21.35

Ufficializzati dalla società gli ultimi movimenti di mercato del Catanzaro in questa lunga giornata, seguita per UsCatanzaro.net all’ATA Quark di Milano da Arturo Ferraro Pelle. In entrata si registrano gli acquisti di Riccardo Taddei, già da alcuni giorni aggregato al gruppo di D’Urso, e di Kola Agodirin, arrivato a pochi minuti dalla fine della sessione di calciomercato. Il fantasista toscano si allena già coi giallorossi dopo le approfondite visite mediche cui è stato sottoposto, vista l’età e i tanti infortuni patiti nel corso della sua lunga e brillante carriera. Taddei compirà 35 anni tra 5 giorni. Il nigeriano, invece, vecchia conoscenza del Latina di Sanderra, arriva dall’ambiziosa Viterbese, militante in serie D, che lo aveva preso in prova due settimane fa e che è allenata proprio da Sanderra. Anche Agodirin viene da un lungo stop di cinque mesi in seguito alla rottura del collaterale del ginocchio destro. Agodirin nella scorsa stagione militava nella Casertana, con cui ha realizzato 2 gol (uno proprio contro il Catanzaro). Per quanto riguarda il mercato in uscita, hanno rescisso il contratto che li legava al Catanzaro sia Giovanni Caputa sia Riccardo Martignago. Nelle prossime ore è atteso anche un rinforzo in difesa. Come annunciato ai nostri microfoni dal presidente Cosentino, molto probabilmente arriverà dalla lista degli svincolati.

AGGIORNAMENTO 20.35

Kolawole Agodirin è il colpo piazzato dal Catanzaro in extremis all’ATA Quark. L’attaccante nigeriano, 32 anni, fermo per quasi tutta lo scorso campionato a Caserta a causa della rottura del legamento collaterale del ginocchio, segnò proprio contro i giallorossi nella partita di fine stagione, in una delle sue sei presenze. Non ci sarà, almeno per stasera, l’atteso colpo in difesa. Un difensore del Bologna, trattato per tutta la giornata, si è rifiutato di scendere di categoria. Il presidente Cosentino ai microfoni di UsCatanzaro.net: “Mercato in entrata per stasera chiuso. Per il rinforzo in difesa pescheremo dalla lista degli svincolati“. 

AGGIORNAMENTO 19.35

Poco più di tre ore alla fine del calciomercato estivo e ancora non ci sono rinforzi per il Catanzaro. Donnarumma da parecchi minuti a colloquio con Carlo Luisi e Giovanni Caterino, ex terzino giallorosso, per cercare di piazzare in extremis almeno un colpo in difesa. Il DS, avvicinato dal nostro inviato, non ha voluto sbottonarsi sul nome del possibile nuovo arrivo.

AGGIORNAMENTO 18.20

Il presidente Cosentino ai microfoni di UsCatanzaro.net dice che Perrulli e Fiore sono solo voci e che non sono mai stati trattati dal Catanzaro. Ancora poche ore d’attesa e sapremo se questo Catanzaro potrà uscire rafforzato da questo mercato. Continuano i colloqui fitti fra Donnarumma e gli operatori di mercato, Cosentino si è intrattenuto a parlare con Zavaglia.

AGGIORNAMENTO ORE 17.15

Taddei sarà ufficiliazzato a breve, a confermarlo è Donnarumma al nostro inviato. Continuano le trattative per un difensore: nome e squadra top secret. Caputa da questo momento non è più un calciatore del Catanzaro. La giovane punta ha rescisso il contratto e potrà trovarsi una nuova squadra.

AGGIORNAMENTO ORE 17.00

Nessuna novità dall’ATA Quark. Ancora nulla d’ufficiale in casa giallorossa. Donnarumma prosegue nei suoi colloqui con diversi direttori sportivi e procuratori, sempre attaccato al suo telefonino. Mancano poche ore alla chiusura del calciomercato e la società catanzarese è ancora ferma ai box, sia nel mercato in entrata sia in quello in uscita. Si attendono anche news su Riccardo Taddei ancora non ufficializzato.

AGGIORNAMENTO ORE 15.15

 Donnarumma ai microfoni di Puntonet. «Mercato in uscita ancora fermo. Sulla lista Barraco, Martignago e Caputa. In entrata ancora nessuna operazione ufficiale, ma a breve chiuderemo con un difensore. Stiamo lavorando anche su un attaccante».

AGGIORNAMENTO ORE 14.45

Arrivano le prime determinazioni del Consiglio Federale: Monopoli ammesso in Lega Pro in sostituzione del Castiglione. Virtus Entella e Ascoli prendono il posto di Catania e Teramo in B. Pro Patria e Messina in Lega Pro al posto di Torres e Vigor Lamezia. A queste società è stata concessa una proroga di venti giorni per il mercato e dieci giorni per gli adempimenti conseguenti alle decisioni del Consiglio. Infine, è stata demandata al presidente Tavecchio, la decisione sul campionato a cui assegnare il Brindisi.

LEGGI IL COMUNICATO UFFICIALE

donnarumma_bologna

AGGIORNAMENTO ORE 14.30

Prosegue il fitto colloquio tra Donnarumma e l’entourage del Bologna. Non trapela nulla sui dettagli della trattativa ma è sempre più probabile che alla fine si concluda qualche affare con la società del presidente Tacopina

AGGIORNAMENTO ORE 14.00

Catanzaro e Bologna a colloquio. In questi minuti Donnarumma si confronta con gli uomini mercato della società emiliana, probabilmente al centro della trattativa qualche giovane della Primavera rossoblu. Presente anche il patron Cosentino. 

Red

A proposito dell’autore

Redazione

Redazione

Dal 2002 il portale più letto e amato dai tifosi giallorossi del Catanzaro

68 Commenti

  • La salernitana ha già rimesso sul mercato Russotto. Su di lui un paio di club di lega pro non di più. Per quanto riguarda brevi, ricordate tutti che da quando militiamo in lega pro unica nessuno è riuscito a fare meglio di lui. Nell’anno di brevi non siamo saliti per colpa di un tridente che sarà ricordato più per i gol mangiati che per quelli realizzati.

    • L’anno di Brevi sarà ricordato più che altro per le concezioni calcistiche di un allenatore al cui confronto Helenio Herrera sembrava Sacchi.

      • Dipende dai punti di vista. Comunque sia, concezioni calcistiche a parte, brevi è colui che è riuscito a fare meglio, in termini di punti in classifica, più di chiunque altro.

        • E’ vero, ma per quanto mi riguarda è anche l’allenatore che ha lasciato più rimpianti: sono sicuro che sarebbe bastato un atteggiamento appena più spregiudicato non dico per ottenere la promozione diretta, ma quantomeno per giocarcela.

  • COSENTINO SEI UN RIDICOLO!! TU SEI VENUTO A CATANZARO SOLO PER GLI INTERESSI TUOI E BASTA!! QUINDI SE TE NE VAI MI FAI UN GRANDE FAVORE CHE AVETE SECCATO.HAI FATTO UNA SQUADRA DI DERELITTI E STAI ANCORA PENSANDO AL MERCATO.MA CHE MERCATO VOI SOLO AL MERCATO ORTOFRUTTICOLO DOVETE ANDARE.E TI SEI PRESO ANCHE IL LUSSO DI METTERE I BIGLIETTI A 12 EURO E GLI ABBONAMENTI A 150! PENSI SOLO AI DANARI TORNATENE A REGGIO E VAI DA COZZA A ME HAI ROTTO!!

    • Tu lo sai quanto costa l’iscrizione al campionato?come ti permetti di insultare l’unico presidente con cui per almeno 3 anni non abbiamo sentito parlare di debiti ,rate non pagate,calcioscommesse…secondo te lo fa per i suoi interessi?e quanto può guadagnare dai biglietti? Ricorda che c’è lo staff da pagare non sei in serie b dove hai i diritti televisivi…di certo lui non ci guadagna… Se pensi di poter far meglio compra il cz

    • Il presidente è l’unico che ci ha messo la faccia e i soldi per guadagnare cosa? Non vedo sceicchi pronti a rilevare le aquile, ma magari sono disinformato

  • DIMENTICAVO AVEVI PROPOSTO A BERNARDO UN CONTRATTO DI 25 MILA EURO MA PER FAVORE VAI IN CINA CON QUEL PECORA E VENDETE PENTOLE CHE IL CALCIO NON è COSA TUA LERCIOO!!

  • ragazzi non scherzate, gestire una società di calcio in questo periodo e tenerla in utile (o almeno in pareggio) non è semplice. Non ci sono più introiti. E poi per 25 mila euro c’è gente che butta il sangue sotto il sole e sotto la pioggia 300 giorni all’anno per 10 ore al giorno. Le società devono stare a galla quindi non dite p…te su stipendi alti e nuovi stadi di proprietà. Di nuovo stadio di proprietà, nuova tecnologia innovazione e stipendi da 100 mila andate a parlarne con stranieronellanotte al Bar della stazione

  • In ogni caso criticare è lecito ma costruttivamente. Chi avrebbe mai dato credito al carpi lo scorso anno eppure ha vinto il campionato di B. Non possiamo sapere questa squadra in che modo riuscirà ad amalgamarsi e che tipo di campionato farà. Sono tutti molto giovani e si potrebbe innescare un ingranaggio virtuoso. Ma se contestiamo quando il campionato deve ancora iniziare facciamo solo il male del catanzaro, perchè si inizia già con un alone di dubbio e distacco che viene percepito dalla squadra. Contestare eventuali scelte dopo quando i risultati non arrivano è lecito ed umano ma farlo a prescindere mi sembra davvero inutile.

    • E’ lui che lo ha voluto nessuno glielo ha imposto, anzi se ricordo bene, all’inizio un certo Romeo da Milano si era fatto avanti per fare una società ma mi sembra che Cosentino abbia detto che non vuole soci. Correggetemi se mi sto sbagliando.<br />

      • I soldi lì ha tirati fuori, con questo non voglio dire che non ha sbagliato niente ma ha creato la società, il settore giovanile, alcune strutture, la società è solida e non vende le partite

  • E ora la parola passa al campo. Le chiacchiere da mercato del pesce scaduto lasciamole a Gabriele e ai suoi amici. Noi veri tifosi del catanzaro ci saremo sempre. You’ll never walk alone!

    • non voglio criticare però il catania, appena retrocesso, si è già rinforzato in pochissimi giorni e sicuramente farà un campionato di vertice nonostante la penalizzazione……..!

    • Anche secondo me la squadra non è completa. Manca un leader in difesa, uno che riesce a far dare oltre il 100% ai propri compagni di reparto. Manca un centrocampista di mestiere. Per centrocampista intendo un direttore d’orchestra. Uno che detta il tempo e fa girare la squadra. Non capisco cosa centra il terzino o agodirin. Con solo questi due innesti di qualità sulla carta saremmo stati forti come gli altri. Sulla carta però. Quindi spero di sbagliarmi e vedere una squadra forte in campo.

  • Non voglio giudicare prima di vederli all opera sn giocatori d esperienza che servivano alla nostra causa soprattutto Taddei a centrocampo speriamo bene avantii aquileee …. la cosa che mi lascia perplesso è l acquisto del Catania di Russotto cioè lui ha smpr detto che lasciava cz per una squadra di B e ora si gioca di nuovo la lega pro ? Mah domenica tt allo stadioo forza giallorossiiiiii !!

  • Tra i due acquisti che spero non siano rotti il migliore mi sembra sempre il terzo che ancora non abbiamo venduto, barraco se si impegna è forte.

  • I tifosi vorrebbero sempre il meglio ma se consideriamo le entrate 2000 abbonamenti x 150€ = 300000 che non paghi lo stipendio neanche a 5 giocatori, purtroppo la realtà è questa, magari se avessimo qualche sponsor

  • Quest’anno non rinnoveró l’abbonamento. Tanti come me hanno preferito appoggiare la società al di là dei limiti dell’organigramma e della rosa. Altrettanti oggi saranno delusi dalle scelte di mercato. Se è vero che non si possono avere 25 giocatori a contratto triennale per la sostenibilità delle casse societarie è anche vero che bastano due o tre giocatori di spessore per vincere un campionato di c1 e questi hanno delle pretese più consistenti da accettare dandogli molle lire in più. Non si va da nessuna parte con i ripieghi dell’ultima ora o gli infortunati di lungo corso. Purtroppo devo constatare l’incompetenza degli addetti ai lavori. Forza Catanzaro Forza Televideo

  • Masino ti sbagli. Ieri sentivo l’intervista a Cristiano Lucarelli al processo del lunedi. Raccontava che lo stipendio medio di un calciatore di lega pro è circa 1200 euro al mese, 20/25 mila euro lordi annui. Alla società costerà un po di più per le contribuzioni. E diceva che il costo annuo della società è di 1 milione di euro. Infatti se aggiungi ai 30 mila a calciatore (quindi 600 mila per una rosa) i costi per trasferta e iscrizione arrivi a 1 milione. Se non hai sponsor e non arriva anche il costo dei nostri abbonamenti mi spieghi come può sopravvivere l’US Catanzaro calcio?

  • Hai perfettamente ragione, i dati di fatto non si discutono. Però ti chiedo a cosa serve avere delle spese di un milione di euro per giocarsi un campionato di metà classifica quando con qualche investimento in più potresti ambire a salire in B. Se si trattasse dei Pozzo potrei capire che vale la pena acquistare dei giocatori per valorizzarlo e rivenderli per guadagnare in una piazza che non fa pressioni per vincere. Ma a Catanzaro e in lega pro non funziona così numero uno perché vogliamo vincere e due perché a chi glielo vendiamo Agodirin rotto a 33 anni… Aggiungo che chi ha acquistato un Favasuli (tanto x fare un esempio) non penso fallirà!

    • sono tutti intenditori con i soldi degli altri , tutti gli infiltrati si fanno sotto, IL PRIMO STò gABRIELE ( RIDICOLO ) a cercare di dare fastidioe denigrare l’unico Vero UOMO dopo tanti Ladri che dal 2008 si sono succeduti. Nessuno che rompe le scatole alla classe politica e imprenditoriale inestente che ancora osannate . cATANZARESI SENZA PALLE.<br />
      fORZA gIALLOROSSI e GRANDE PRESIDENTE COSENTINO. NON MOLLARE MAI. AFFANCULO LE PIGOLE EGLI INVIDIOSI.

Lascia un commento