UnaDomandaUna

Disturbi e disturbati, Filippo come Totò?

L’Fc Catanzaro e la fontana di Trevi

 

 

 

Filippo Catalano, attuale socio dell’ FC, dichiara ai tifosi di essere intenzionato ad avviare una trattativa per cedere le quote azionarie del Catanzaro calcio. Questo mentre rappresentanti delle istituzioni e imprenditori ben più solidi di quelli con cui Catalano potrebbe trattare, cercano l’accordo definitivo a qualche km di distanza dal capoluogo.

Come possono i soci dell’FC – fatta eccezione per Giuseppe Soluri, che ieri si è chiamato fuori – trattare la cessione di una “cosa” che ormai sostanzialmente non gli appartiene più? Come possono dei gestori virtualmente “commissariati”, dopo aver coinvolto Comune, Provincia, Regione  e deputati della repubblica, pensare di trattare su un binario parallelo a quello chiaramente (e ufficialmente) tracciato, che porta ai nomi di  Noto, Colosimo, Gatto e Speziali?

Filippo come Totò, prova a vendere la sua fontana di Trevi. Ma chi tiene a fare la parte dell’americano?

A proposito dell’autore

Fabrizio Scarfone

Lascia un commento