Brevi

Domani la ripresa a porte chiuse al “Ceravolo”

Redazione
Scritto da Redazione
La società stigmatizza e prende le distanze dai fatti accaduti ieri a Melfi
 
 
 
Risultati immagini per stadio veravolo uscatanzaro.net

Nessun ritiro ma per il momento l’unica decisione presa da parte della società, è quella che domani gli allenamenti riprenderanno al “Ceravolo” a porte chiuse.

Ads336x280

L’ha annunciato in comunicato di poche righe la società giallorossa sul proprio sito ufficiale. Chiaramente la decisione è stata presa dopo gli eventi accaduti ieri nel dopo partita di Melfi.

A tal proposito la società Catanzaro calcio, sempre sul proprio sito ha espresso il proprio pensiero sull’aggressione che hanno subito i calciatori Leone e Gomez.

Questa la nota ufficiale – “Si tratta di vicende che non hanno nulla a che vedere con lo sport, e che purtroppo rischiano di rappresentare una sconfitta per l’intera città e per l’immagine di una tifoseria che si è sempre contraddistinta, piuttosto, per civiltà, maturità e amore per la propria squadra. Siamo certi che si è trattato del gesto isolato di alcuni facinorosi, che auspichiamo vengano al più presto identificati e perseguiti, anche nell’interesse di una tifoseria che oggi viene ingiustamente additata all’opinione pubblica nazionale come aggressiva e violenta.  Siamo grati alle Forze dell’ordine che con il loro immediato intervento hanno evitato più gravi conseguenze, e soprattutto ai tantissimi tifosi giallorossi che in queste ore stanno facendo pervenire alla società attestati di solidarietà, dissociandosi da gesti di violenza che non appartengono alla storia e alla realtà di Catanzaro.

Red

 

 

A proposito dell’autore

Redazione

Redazione

Dal 2002 il portale più letto e amato dai tifosi giallorossi del Catanzaro

10 Commenti

  • Abbiamo visto quest’anno questi giocatori portati dalle stelle alle stalle e viceversa più volte. Non era mai accaduto un episodio così grave che tra l’altro ha interessato un non protagonista di questa sconfitta. Io resto del parere che nel calcio conti molto la tranquillità, che magari in una piazza senza ambizioni c’è e a Catanzaro non c’è. Un presidente che sta pagando gli stipendi finora c’è stato, ha comprato e venduto molto. Abbiamo visto passare da qui molti buoni giocatori non accompagnati dalle giuste fortune. E sono convinto che la stessa rosa in un ambiente più tranquillo avrebbe almeno una dozzina di punti in più. Troppe partite perdute per casualità e spesso negli ultimi minuti. Però resto convinto che abbiamo una buona difesa ed un buon centrocampo degni delle prime posizioni. Ma chi decide chi far giocare non può avere paura di nessuno, tanto meno del Melfi, anche se ha sicuramente giocato meglio del Taranto o del Messina giusto per ricordare le ultime partite buttate al vento. Ho visto le impietose pagelle e ritengo che le stesse devono essere sterilizzate dagli ordini di scuderia. Giovinco non è una prima punta e se in casa si esalta in trasferta dovrebbe essere utilizzato di meno o quanto meno dovrebbe partire da lontano. Sarao è troppo lento e non può mai essere impiegato in trasferta. Cunzi si danna l’anima ma per quanto corre poco produce. Andrebbe impiegato nel finale per sfinire gli avversari. Tre persone stanno pagando le incertezze dei ns mister. Maita messo ingiustamente in concorrenza con Carcione, Van Rasbeek e Basrak esclusi per mesi. Il primo è stato ripescato e lo abbiamo già perso per la partita col Monopoli. Domenica mi aspetto di vedere un centrocampo a tre con Giovinco a supporto di Mancosu e Basrak . Accanto a Maita ed Icardi proverei Esposito , facendo rientrare nella difesa a 4 Pasqualoni condannato a morte per un errore e Patti. E De Lucia subito fra i pali. A 21 anni non si può prendere l’ergastolo per un pallone velenoso altro che facile. Vi ricordate la svista di Pozzani in Atalanta-Catanzaro ? 4 gg dopo Pozzani fu l’autentico protagonista di quella promozione. Ma nessuno aveva pensato di distruggere l’auto del buon Flavio…

  • Scelta della Società e parole, almeno in questo comunicato sacrosante. Per chi ha fatto questa "biricchinata", un velo pietoso….e nessuna parola. Il massimo che meritano!!!

  • Caro Cinese sei tu che non hai nulla a che vedere con il mondo del calcio!!!…tu non hai rispetto per tutti quei ragazzi che macinano km per andare a sostenere quei quattro sciancati che ti ha portato quella trippa di merda!!!!!….tutta questa situazione è stata creata proprio da te!!!!!…vergognati!!!!….hai annientato un intero popolo di tifosi!!!….

    • E proprio vero che non è dalla quantità di cibo che entra in bocca e che poi va nella latrina…..ma dalla quantità di parole che escono dalla bocca che sono una latrina . …Meco non sei andato troppo sul pesante?

      • Penso proprio di no!!!!…ancora non capisco quelli come Te che cercano sempre di spezzare la classica lancia a favore!!!!……ma vi rendete conto come ci ha ridotto questo losco!!!!….ma vi rendete conto che ormai usciti dalla galleria del sansinato non ci caca più nessuno….tanto pure che scendi in D ti ripescano perchè hai le carte a posto quindi!!!!!…ma jati a fara ‘nculu jati!!!!!….ancora andate dietro a sto sciancato!!!!!..sempre a sostenerlo!!!!!….sto analfabeta!!!

        • Meco….il fatto che Cosentino abbia fatto degli sbagli sono d’accordo con te…..ma arrivare alla violenza e giustificarsi perché Cosentino sta ancora sbagliando ….questo non lo condivido assolutamente….e gli atteggiamenti poco civili che non vanno bene .Saluti.

          • Fino ad oggi tutti noi tifosi siamo stati fin troppo civili!!!!!!…..l’unico incivile tamarro e responsabile di tutta questa triste vicenda ha un nome e cognome!!!…..e ti ricordo che ha pure insultato e sminuito la nostra piccola grande storia calcistica con quella sua famosa frase dei"5 minuti"….il deficiente non ha capito che dicendo una cosa del genere si è mangiato 5.000 potenziali spettatori!!!!…..E’ e resta un povero tamarro!!!!!

  • Ieri o visto il Monopoli l’impressione che ne ho dedotto che sarà uno scontro difficile, c’è molto carattere e anche se con il Foggia sono andati sotto di due reti, la squadra non si è disunita, molto tozza e compatta ci sarà da soffrire, se non facciamo punti adesso sarà difficile uscirne fuori, sempre FORZA CATANZARO

Lascia un commento