La Striscia

Erra: «Salviamo Catanzaro tutti insieme» [VIDEO]

Redazione
Scritto da Redazione
Il tecnico richiama all’unità per centrare l’impresa nel retour match contro la Vibonese. Tutti disponibili, tranne Campagna 

erra catanzaro

Ci siamo. Con l’elenco dei convocati dell’ultima partita stagionale, si è entrati nel vivo della sfida che deciderà le sorti del Catanzaro.

Ads336x280

Domani, al Luigi Razza, si giocherà alle 17 ed è confermata la diretta televisiva sul canale 19 del digitale terrestre a cura de LaC Tv. La disposizione è del Prefetto Guido Longo e la visione sarà solo per i residenti nella provincia di Catanzaro.

Sul fronte infortunati, tranne Campagna in vacanza ormai da mesi, mister Erra porterà a Vibo in pratica tutti gli elementi della rosa. Ventiquattro atleti che dovranno tentare l’impresa di difendere la categoria.

Erra ha dichiarato che in queste settimane si è lavorato su più moduli ma la sensazione è che i giallorosi infoltiranno la zona nevralgica per cercare di non lasciare il pallino del gioco alla Vibonese. 

I pratica si cercherà di evitare ciò che ha caratterizzato alcuni lunghi tempi di gioco nelle ultime due sfide con i cugini calabresi.

Probabile la difesa a tre con Prestia, Sirri e Patti o Pasqualoni, con De Lucia a difendere i pali. 

Nel mezzo Van Ransbeeck, Maita, Zanini e Sabato a sinistra, rimane il dubbio chi giocherà a destra fra Esposito e Icardi

In avanti rimane inamovibile Sarao, mentre c’è da sciogliere il nodo su chi lo affiancherà, vista la disponibilità contemporanea di Giovinco, Basrak e Cunzi che si è regolarmente allenato negli ultimi due giorni.

Durante la consueta conferenza stampa della vigilia, Erra ha parlato delle sensazioni e dello stato d’animo in vista della partita. “Prevedo una garaequilibrata con fasi di gioco favorevoli a una o all’altra. Tutto poi sarà deciso da episodi come accaduto sia in campionato che domenica scorsa. Sarà una partita tirata fra due squadre che vogliono superarsi. Peccato che una delle due debba retrocedere”.

Sulla condizione del gruppo il tecnico non ha dubbi. “Il Catanzaro arriva bene. Da quindici giorni ci alleniamo con grande abnegazione e siamo tutti disponibili. Anche Cunzi si è allenato negli ultimi due giorni e ha dato discrete risposte. Valuteremo tutto fino a domani. La gara decisiva. Alle 19 conosceremo il verdetto del campo. Sarà il destino a decidere. Faremo di tutto per restare aggrappati a questa categoria che è troppo importante. Dal risultato non dipende solo il presente, quanto il futuro di tutti. Un patrimonio che Catanzaro deve conservare assolutamente“.

Ne va – ha continuato il tecnico – della reputazione di tutti, noi stessi, la società, i tifosi, la città. Abbiamo la possibilità di acciuffare per i capelli una situazione sportivamente drammatica.

Sappiamo che non possiamo andare lì per il pari, o meglio, l’idea è quella di fare gol. Non ci spaventa niente. Si può prendere gol ma si può anche fare, come dimostrato nelle partite. Siamo consapevoli che non possiamo solo difenderci.”

Ads336x280

Sugli uomini che scenderanno in campo il mister si è espresso dicendo che la formazione non è ancora decisa, e le ultime riserve saranno alla fine.

“Dobbiamo fare una partita di grande attenzione e concentrazione. Sarà una gara giocata ad alta intensità con loro che cercheranno subito di aggredirci. Si giocherà tutto sull’intensità e sulla velocità, anche per la conformazione del terreno di gioco. Non dovremo farci sorprendere. Domani saremo un po’ più giovani rispetto alla gara d’andata.”

Chiaro il riferimento al fatto che in campo non dovrebbe esserci fra i titolari il tanto discusso Carcione.

Un’ultima considerazione il tecnico la rivolge al pubblico. “Non voglio fare alcun appello, specialmente dopo una stagione così. Gli appelli si fanno con i fatti. Con le parole possiamo dire quello che vogliamo, la gente ha spessore ed esperienza per maturare ciò che è stato. Mi sento solo di dire salviamo Catanzaro tutti insieme.

A volte fare appelli e rispondere con certe prestazioni ti lascia perplesso. Bisogna stare attenti quando ci si sbilancia. Mi sento solo di dire di mettere da parte il passato.

Non voglio pensare al futuro. Io sono l’allenatore del Catanzaro a tutti gli effetti. Dalle 19 di domani mi auguro di esserlo ancora di più”.

Salvatore Ferragina

 

(Le dichiarazioni di mister Erra prima di Vibonese-Catanzaro)

A proposito dell’autore

Redazione

Redazione

Dal 2002 il portale più letto e amato dai tifosi giallorossi del Catanzaro

13 Commenti

  • Prima di scendere in campo, se a qualcuno la maglia che indossa non dovesse offrire alcun significato particolare, invece di postare minchiate su quei cazzi di Facebook, Twitter etc. , si guardi qualche filmato del Catanzaro di alcuni decenni or sono….forse riuscirà a far meglio il lavoro che ha scelto di fare. AVANTI AQUILE!

  • Abbiamo passato un anno catastrofico dal ritiro di Chiaravalle dove anche chi non ha visto mai giocare a pallone si è accorto del pressapochismo di uno staff tecnico a dir poco imbarazzante si è voluto ERRAre continuando a perseverare e diabolicamente continuare,un DS che nemmeno in una buona 2° categoria trova ospitalità giocatori vergognosamente professionisti solo per prendere lo stipendio,un Presidente che può coprire tutto il prato verde del Ceravolo di biglietti da 500 euro come mi disse un giorno in privato il comune di Catanzaro e non di Cosenza che per fabbricare una palazzina,che ancora non se ne vede la fine,a giocato a fare dispetti non capendo che l’unico biglietto da visita di questa città è l’US Catanzaro conosciuto in tutta Italia per avere degli spogliatoi che nemmeno i maiali entrerebbero,con tutto rispetto per i maiali,uno stadio vuoto con solo quattro individui,che entrano pure gratis,a prendersela pesantemente offendendo gravemente la proprietà rea di questo sfacelo non accorgendosi che questo Catanzaro è stato lasciato SOLO da tutti anche da quei prenditori che pagano fior di quattrini per pubblicità in altri stadi e sicuramente no daranno un euro per una eventuale iscrizione al campionato per l’anno prossimo,che dire è rimasta la Storia quella non si potrà MAI cancellare e il Grande amore per il CATANZARO come ad una Madre appunto di MADRE c’è ne una sola.

    • Sei molto profondo e realista ma altrettanto inopportuno…ti sembra il momento giusto per queste considerazioni?!..immagino che sarai con noi a vibo….!!!FORZA GIALLOROSSI

  • Certo Mister Erra, i tifosi faranno come semore han fatto, la loro parte…ma tu fai la tua schierando il fiammingo dall’inizio!!! Le coronarie ci servono anche per altre cose durante la settimana!!!

  • Ha ragione Vecchioleone. I commenti che ho visto nelle ultime due settimane sono da brividi. Mai avrei pensato che tifosi delle aquile avrebbero potuto pronunciare frasi come "e’ l’ultima partita nei professionisti" o incupire l’ambiente con argomentazioni di debolezza relativa della squadra rispetto all’avversario. Una volta quando non c’erano i social se uno della ovest pronunciava frasi del genere veniva accompagnato ai cancelli preso dalle orecchie. Forza Aquile contro tutto e contro tutti. cu l’ava ma su tena. FORAGABBU

  • L’ora sta per arrivare…il culo comincia a tremare…se andiamo per il pareggio ci faranno a frittella…io metterei a marcatura asfissiante Van Ransbeeck su Viola…è quello che temo di più.

Lascia un commento