L'emigrante

I nostri ossequi, cara vittoria!

L’emigrante saluta l’inattesa vittoria di Perugia ricordando un utente di Puntonet
“Mister, l’anno scorso eri insuperabile in una cosa: nel motivare i tuoi giocatori, specie nelle partite difficili. Mentre le squadre del passato si scioglievano come neve al sole negli scontri diretti e i Prisciandaro ci impilavano una bellezza, quella dello scorso anno dava il meglio proprio in circostanze del genere. Beh, recupera almeno questa tua capacità, perché mi sono rotto di perdere. E non ci penso neanche a sperare che il Catanzaro domani subisca cinque goal, affinché tu te ne vada lontano da qui.
Hai sbagliato tutto, ogni singola mossa. Sei stato indisponente, arrogante, prepotente: tutti peccati capitali per chi non ha esperienza o ne ha poca, in ogni campo della vita, non solo nel calcio. In più, hai vinto solo mezza partita con l’ultima in classifica.
E riprenditi nculu a giullare.”
 (vornander)

Ecco guarda: questo post era sul solito sito, quello lì di gente ignorante. In genere quando c’è da sparare son tutti li con la mitragliatrice, che manchicani, se sei nato a Martelletto sei già uno di fhuori, e quindi automaticamente, appena sbagli sei uno che non vuoi il bene del Catanzaro. E ma questo post, evidentemente, ai più non ha dato la carica che serve prima di una partita importante come quella di Perugia. Tiè ascolta, dimmi un pò te, rispondi alla domanda: ma se domenica avessimo perso con due o tre pappine, tu me lo sai dire come sarebbe oggi la situazione? Eh?

Allora lì, diamo fiducia a questi ragazzi, da qui a Gennaio ci saranno altre vittorie e altre sconfitte. Quest’anno si paga lo scotto dell’inesperienza e gli errori in fase di campagna acquisti. I tifosi le loro cose le hanno dette, i giornalisti non si sono sprecati e la società ha ammesso i propri errori. C’è qualcuno che mira a distruggere tutto? Ma no. Al contrario dobbiamo riflettere sul fatto che ci sono le premesse affinchè la situazione volga decisamente nella direzione giusta.

L’emigrante ha uno starnuto per capello. Il mister ci ha creduto, i ragazzi ci hanno creduto e il Catanzaro ha vinto con grande stupore di tutti. E’ sicuramente il caso oggi, dopo la vittoria di Perugia, di tornare a incitare la squadra a voce ancora più alta. La permanenza in C1 è possibile e si tratta di un patrimonio da salvaguardare, mica di una roba che la si può mandare gambe all’aria alla prima difficoltà.
Dai Cozza!

Davide Greco

A proposito dell’autore

Davide Greco

Lascia un commento