Numeri Giallorossi

I numeri di Bisceglie-Catanzaro

Francesco Panza
Scritto da Francesco Panza
I dati statistici, i precedenti e le curiosità dell’incontro numero diciassette contro la formazione pugliese
 
03.bisceglie-catanzaro

Seconda trasferta stagionale per il Catanzaro dopo quella di Reggio Calabria alla seconda giornata, coincisa con la prima sconfitta per 2-1. Si va in Puglia, per la precisione a Bisceglie. L’ultima volta fu ben diciannove anni fa, campionato di C2 1997/1998, e al “Gustavo Ventura” terminò con un pari senza reti. 

Le Aquile, oltre alla necessità di dare continuità al pari interno ottenuto contro la Juve Stabia, sono chiamate ad una prova di carattere contro un avversario in palla che viene da un turno di riposo.

Ads336x280

 

 

I NUMERI

PARTIPILO BISCEGLIEIl Bisceglie si è scrollato subito di dosso l’etichetta della neopromossa infilando due vittorie in altrettante gare giocate. Bottino pieno e e score dei gol che recita quattro reti fatte ed una subita. L’unico match disputato in casa è quello vinto 2-1 contro il Francavilla che ha dato seguito allo 0-2 rifilato alla Paganese.

Dall’altra parte, il Catanzaro risponde con quattro punti in tre partite, frutto di una vittoria, un pari ed una sconfitta. Tre gol fatti dai giallorossi, altrettanti subiti. Contro la Juve Stabia è stata la prima volta che le Aquile hanno concluso senza incassare gol e ricevere un rosso.

Sono ben due partite e mezzo che l’US non segna su azione. Infatti, dopo il gol realizzato di testa da Falcone contro la Casertana al 31’, i giallorossi hanno siglato un’altra rete ma su punizione con Benedetti.

Con le Vespe gli uomini di Erra non sono riusciti a battere Branduani. Si attendono risposte su più fronti da parte di Onescu e compagni.

 

I PRECEDENTI

Nei sedici precedenti fra le due compagini, il Catanzaro ha vinto quattro volte, perso una e pareggiato undici. Quindici a sei per le Aquile il computo dei gol fatti.

Al “Ventura” si sono disputati otto incontri sin qui. Un successo per i padroni di casa, addirittura sette segni X e nessun successo ospite; quattro reti realizzate dal Bisceglie, due dal Catanzaro.

Gli ultimi tre match giocati nell’allora C2 delle stagioni dal 1995 al 1998 sono finiti tutti 0-0. Il 4 settembre 1994, al vantaggio ospite di Intrieri al 15’ rispose Altamura dieci minuti più tardi. Punteggio ad occhiali anche il 5 dicembre 1993.

L’unica vittoria del Bisceglie risale al 21 febbraio 1993 con segnature di Spilli al 31’ ed Acquaviva al 70’. La prima partita fra le due compagini risale all’1 gennaio 1948 terminata 1-1 con gol di D’Addato all’8’ per i padroni di casa e pareggio di Geraci al 29’.

 

LE CURIOSITÀ

ZAVETTIERISulla panchina del Bisceglie siede mister Nunzio Zavettieri, il tecnico a cui è subentrato Erra la passata stagione dopo il ko di Messina. L’attuale allenatore dei neroazzurri ha già ottenuto due successi con i suoi, gli stessi conseguiti in giallorosso, ma in sedici partite. Zavettieri, infatti, vinse in casa con la Vibonese 2-0 e a Pagani 1-2.

Il Bisceglie è la compagine che dispone di più stranieri del girone C, ben undici provenienti da otto nazioni diverse: Bosnia-Erzegovina, Brasile, Croazia, Francia, Montenegro, Senegal, Paraguay, Spagna.

 

Ferdinando Capicotto

Ads336x280

INFOGRAFICA BISCEGLIE-CATANZARO di Alfredo Cristiano

03.bisceglie-catanzaro

A proposito dell’autore

Francesco Panza

Francesco Panza

Lascia un commento