Avversario di turno

I numeri di Catanzaro-Matera

Redazione
Scritto da Redazione
Gli uomini di Auteri sono in piena crisi con 4 sconfitte nelle ultime 4 partite. I giallorossi vogliono riscattare la sconfitta dell’andata e riportare una vittoria contro i lucani al “Ceravolo” che manca dal 1996
 
infografica-cz-matera

Nuova opportunità per tentare di uscire dalla zona playout per il Catanzaro di mister Erra. Un Catanzaro che incontrerà domenica alle 14.30 al “Ceravolo” un Matera in piena crisi.

Ads336x280

La formazione di Gaetano Auteri, infatti, nonostante il terzo posto in classifica e la vittoria in Coppa Italia di mercoledì, proviene da 4 sconfitte consecutive ottenute contro Catania, Francavilla, Foggia e Siracusa.

Analizzando il rendimento stagionale, i lucani fuori casa non hanno uno score eccelso, soprattutto nelle ultime giornate. In 13 partite i punti di media sono 1.62 con 6 vittorie (Vibonese, Francavilla, Reggina, Lecce, Monopoli e Cosenza), 3 pareggi (Taranto, Messina e Paganese) e 4 sconfitte (Siracusa, Fidelis Andria e le due consecutive con le già citate Catania e Foggia), per un totale di 24 reti fatte e 16 subite.

Di tutt’altra pasta il ruolino di marcia al “XXI Settembre-Franco Salerno”. Due punti netti di media con 30 reti all’attivo e 16 al passivo (54/32 e +22 di differenza reti) davanti a 3456 spettatori di media con 8 vittorie (Paganese, Cosenza, Catanzaro Akragas, Casertana, Melfi, Taranto e Vibonese), 4 pareggi (Catania, Foggia, Fondi e Juve Stabia, tutti durante il girone d’andata) e 2 sole sconfitte (Francavilla e Siracusa proprio nelle ultime due settimane).

Un periodo nero per il Matera quindi che non riesce più a trovare il bandolo della matassa alternando il 3-4-3 al 3-4-2-1.

Per il Catanzaro, invece, nuova decisiva prova per il prosieguo della stagione. Finora i giallorossi al “Ceravolo”, davanti a 1931 spettatori di media che hanno visto la rete gonfiarsi 14 volte a favore dei propri beniamini e 15 contro, hanno ottenuto 4 vittorie, altrettanti pareggi e 5 sconfitte raccogliendo così 1.23 punti di media. Fuori casa il rendimento è assai peggiore.

 Ads336x280

Una vittoria a fronte di 5 pareggi e 8 sconfitte, che fanno così scendere la media punti a 0.57 con 8 reti fatte e 21 subite (22/36 in totale e -14 quindi di differenza reti).

Ancora da capire la disposizione tattica. Dopo il 4-3-1-2 adottato contro Akragas e Taranto, Erra sembra intenzionato a cambiare. Il 4-4-2 potrebbe essere l’opzione più accreditata.  

Di certo, invece, ci sono i precedenti che parlano di 17 incontri tra le due formazioni. A primeggiare è il Matera con 7 vittorie (l’ultima all’andata per 4-0), contro le 4 del Catanzaro (l’ultima risalente alla stagione 2014/2015) e i 6 pareggi. Al “Ceravolo” equilibrio tra vittorie dei lucani e pareggi (3 a testa), mentre le vittorie per i giallorossi sono solo due. Il primo novembre del 2015 a trionfare durante la nona giornata, furono gli ospiti 0-1 con un gol di Meola al 45’.

Nicola Agosti

A proposito dell’autore

Redazione

Redazione

Dal 2002 il portale più letto e amato dai tifosi giallorossi del Catanzaro

5 Commenti

  • Guarda tu in che situazione ci hanno cacciato questi qua. Oggi il 2 a 0 casalingo non ce lo toglie nessuno. E mi va pure a parlare dei dieci minuti degli altri. Ma fammi il piacere.

  • Se fosse vissuto oggi Peppa Rito avrebbe dedicato a calafrica, palancaforever e stranieronellanotte un container facendolo diventare il simbolo della citta’ altro che cavatore. Ragazzi abbiamo tre giullari ah ah ah

  • Naturalmente sto scherzando senza offesa. Dico solo che i vostri commenti sono simpatici e fan ridere. Beavi cala, palanca e straniero

  • Speriamo di non farli resuscitare!!!!….Con quei fannulloni che scenderanno in campo c’è da aspettarsi di tutto!!!… Incrociamo le dita e facciamo i debiti scongiuri….Mah!!!!…Ma che male abbiamo fatto noi tifosi per meritarci questo!!!…Stu cazz’e cinese cchi cumbinau!!!!!…

Lascia un commento