Numeri Giallorossi

I numeri di Taranto-Catanzaro

Sia i giallorossi che i pugliesi sono alla ricerca di punti per uscire dalla zona play-out. A Taranto, precedenti favorevoli ai padroni di casa con 7 vittorie in 19 incontri, ma l’ultima volta a trionfare fu il Catanzaro con un gol di Pastore al 94′
 

 

Due squadre in piena lotta salvezza, due squadre in ripresa e che cercano una vittoria per regalare un nuovo sorriso ai propri tifosi. Taranto-Catanzaro di oggi pomeriggio, ore 14.30, è una partita dalle mille sfaccettature che ha tanto da dire.

 

 Ads336x280

 

Da una parte i padroni di casa di mister Ciullo. Una formazione che tra le mura dell’Erasmo Iacovone  (4756 tifosi di media) ha raccolto la maggior parte dei punti di questa stagione. In 13 partite sono infatti 3 le vittorie (Fidelis Andria, Foggia e durante l’ultimo match casalingo), 6 i pareggi (Matera, Siracusa, Catania, Messina, Juve Stabia, Casertana) e 4 sconfitte (Fondi, Francavilla, Lecce e Cosenza), con 10 gol fatti 11 subiti e 1.15 punti a partita. 

 

Rendimento totalmente diverso fuori casa. Le vittorie sono 2 (Cosenza all’andata e Vibonese), 4 pareggi (Akgragas, Reggina, Siracusa, Catania) e 7 sconfitte (Casertana, Foggia, Catanzaro, Paganese, Monopoli, Matera, Fidelis Andria), con una media punti che scende vertiginosamente a 0.77 con 9 reti all’attivo e 17 al passivo. 

 

Un Taranto mutevole dal punto di vista tattico. Fino ad ora, infatti, sono diversi i sistemi di gioco utilizzati. Dopo il 3-5-2 e il 3-4-3, il Taranto è passato al 4-2-3-1 e il 4-3-3.

 

Dall’altra parte del campo ci sarà invece il Catanzaro. I giallorossi hanno sfruttato al massimo l’effetto Erra vincendo 1-0 la scorsa settimana in casa contro l’Akragas. 

 

Una vittoria casalinga che fa salire a 4 i successi tra le mura amiche, a fronte di altrettanti pareggi e 5 sconfitte (1.23 punti davanti a 1931 spettatori di media con 14 gol fatti e 15 subiti). 

 

Fuori casa il rendimento invece peggiora notevolmente. Una sola è la vittoria, 5 i pareggi e 7 le sconfitte (0.62 punti a partita con solo 8 reti all’attivo e ben 20 al passivo).

 Ads336x280

 

Con il ritorno di Erra è variata la disposizione tattica. Basta difesa a 3,  basta sistemi spregiudicati. Spazio ad un morigerato 4-3-1-2 ordinato che necessita, però, di alcuni aggiustamenti, specialmente sulla linea mediana. 

 

Un duello storico visto che sono ben 39 i precedenti.

 

Precedenti favorevoli ai giallorossi che si sono imposti ben 17 volte (l’ultima proprio all’andata per 3-1), contro le 7 del Taranto e i 15 pareggi. Un Taranto che ha conquistato le 7 vittorie proprio in casa. In 19 incontri il Catanzaro è riuscito a trionfare solo 4 volte (l’ultima volta nel 2004 con Pastore al 94′) con 8 pareggi.

 

Nicola Agosti

 

A proposito dell’autore

Redazione

Redazione

Dal 2002 il portale più letto e amato dai tifosi giallorossi del Catanzaro

6 Commenti

Lascia un commento