Società

Il Catanzaro contro il TGR Calabria: “Notizie prive di fondamento”

Redazione
Scritto da Redazione
Il presidente Cosentino esprime sconcerto per i contenuti del servizio di Riccardo Giacoia sul caso “Dirty Soccer” chiedendo una rettifica

cosentombrelloIn una nota diffusa nel pomeriggio sul sito ufficiale del Catanzaro, la società giallorossa ha espresso il proprio sconcerto per i servizi informativi forniti dal telegiornale regionale della Rai, in merito all’operazione Dirty Soccer, il nuovo capitolo del Calcioscommesse, scoperto dalla DDA di Catanzaro. Di seguito la nota della società: 

Il presidente del Catanzaro Calcio, Giuseppe Cosentino, esprime il proprio sconcerto per il servizio del TgR Rai Calabria, a firma di Riccardo Giacoia, i cui contenuti non sono in alcun modo corrispondenti alle risultanze investigative dell’inchiesta “Dirty Soccer”.

Secondo quanto riferito dal giornalista nel servizio, infatti, l’esito della partita Barletta–Catanzaro sarebbe il frutto di un accordo illecito: un’ipotesi suggestivamente illustrata con le immagini dell’autogol con il quale il Catanzaro ha ottenuto il pareggio della gara. Una partita che viene definita “truccata” dal giornalista, al quale sarebbe però bastata una lettura anche superficiale degli atti dell’inchiesta, per rendersi conto che Barletta–Catanzaro si è disputata nella assoluta regolarità. Un dato, questo, emerso chiaramente dall’attività investigativa che ha riguardato un presunto tentativo, non concretizzato, di alterare il risultato dell’incontro a sfavore del Catanzaro, come peraltro riferito correttamente da quasi tutti gli organi di informazione.

Chiedendo quindi la doverosa rettifica delle notizie fornite, del tutto prive di fondamento e addirittura contrarie alle stesse risultanze investigative, la società Catanzaro Calcio si riserva di tutelare la propria immagine in tutte le sedi competenti qualora continueranno a protrarsi simili casi di errata informazione“.

A proposito dell’autore

Redazione

Redazione

Dal 2002 il portale più letto e amato dai tifosi giallorossi del Catanzaro

4 Commenti

  • Caro giacoia se non era per il Catanzaro tuo padre passiava a matina per non fare niente il pomeriggio e tu caro riccardo non saresti stato un raccomandato e non faresti il "lavoro" che fai leccando il culo alla terremoto pseudo girnalista di casa mancini.

  • con una nazione governata da ladri cosa volevamo pretendere!! il capo di stato è un cadavere che cammina e farnetica, il resto è una conseguenza. Si fa la gara a chi magna e ruba di più. Per accettare una proposta di lavoro devi accontentarti e poi pagare anche l’aria che respiri ormai inquinata. In Italia a 46anni sei vecchio e costi troppo allo stato diciamola tutta invece di ingannare le persone. Vogliono gli stranieri che sono più umili secondo loro! e si accontentano!<br />
    noi no invece!! la sanno lunga chiacchiere e non fanno nulla! dovrebbero chiudere le frontiere ma questo danneggerebbe i loro introiti. maledetti anche il calcio si sono venduti, e ora che facciamo????????? non ho parole.

Lascia un commento