La Striscia

Il Catanzaro è tornato ad allenarsi al “Ceravolo”

Difficile ipotizzare la formazione che affronterà il Taranto nella delicata sfida per la salvezza
 

Dopo tanto tempo il Catanzaro è ritornato ad allenarsi al “Ceravolo”. L’ha fatto nel pomeriggio nello storico impianto della città, ma la motivazione ufficiale non è stata quella di provare i nuovi spogliatoi, “prossimi” alla consegna.

Ads336x280

La squadra ha utilizzato, come accade da almeno sei anni a questa parte, i vetusti container, dunque per il sopralluogo bisognerà ancora attendere.

Infatti, anche se è stato predisposto il contratto per la corrente elettrica e il gas, bisognerà sistemare l’impianto centrale per portare la fornitura nei locali interessati attualmente rigorosamente non accessibili.

Nei prossimi giorni dovrebbe esserci, salvo ulteriori intoppi, il tanto sospirato sopralluogo da parte di amministrazione comunale e società, per poi stipulare una sorta di convenzione fino alla conclusione della stagione con un ticket a partita da concordare nell’importo.

L’allenamento è iniziato con la fase di riscaldamento fatta con esercizi atletici ed esercizi tecnici con palla al piede, possesso e spostamento rapido delle posizioni.

In seguito mister Erra ha schierato a tutto campo due formazioni a ranghi misti.

Una squadra era messa in campo con una sorta di 4-3-3, l’altra con il 4-3-1-2 che somigliava al modulo di sabato scorso anche se con effettivi diversi.

Proprio questo modulo potrebbe essere confermato allo “Iacovone” sabato prossimo, fermo restando che qualche elemento potrebbe essere sostituito, anche in virtù dei rientri di Patti e Sarao e della disponibilità di Sabato.

Domani, giovedì 23 febbraio, è prevista una seduta pomeridiana al PoliGiovino (alle ore 15).

Sul fronte Taranto c’è da registrare che sarà assente Guadalupi e probabilmente Som e l’ex Maiorano. Sulla sponda giallorossa sarà presente De Lucia, portiere del Catanzaro, l’anno scorso in forza proprio alla formazione pugliese.

 Ads336x280

La prevendita per la partita di Taranto è stata aperta oggi. 

Per accedere nel settore OSPITI, potranno acquistare esclusivamente i biglietti della gara, solo i tifosi, in possesso della Tessera del Tifoso e/o Supporter Card. Il costo del tagliando INTERO è di € 10,00 + diritti di prevendita. La Società TARANTO F.C. non aderisce all’iniziativa “PORTA un AMICO”. 

La vendita terminerà alle ore 19:00 di Venerdì 24 Febbraio 2017. Sono ancora disponibili dei posti sull’autobus organizzato dai tifosi per Taranto.

Chi volesse ricevere informazioni e prenotare un posto sull’autobus che partirà da Catanzaro (in seguito si comunicheranno orario e luogo di partenza) può farlo chiamando ai numeri 328-1468305 e 388-8617591.

Salvatore Ferragina

A proposito dell’autore

Salvatore Ferragina

31 Commenti

    • Mi dispiace deludervi ma la salvezza e a quota 45 se si vuole essere precisi bisogna fare 21 punti in 12 partite con una media di 1 punto e mezzo a partita, se si perde, bisogna farne 3 la partita successiva. La vedo molto difficile bisogna fare punti con le dirette interessate Taranto-Monopoli-Reggina-Vibonese-Melfi.<br />
      Un in bocca a lupo di cuore al nuovo allenatore, darà un impulso forte alla squadra. Forza Lupi

  • È vero Essere ha ragione……ma è importante quanto non mai la partita di Taranto …..un risultato negativo( per noi )…..la quota salvezza si allungherebbe di qualche punto.

  • Mi dispiace deludervi ma la salvezza e a quota 45 se si vuole essere precisi bisogna fare 21 punti in 12 partite con una media di 1 punto e mezzo a partita, se si perde, bisogna farne 3 la partita successiva. La vedo molto difficile bisogna fare punti con le dirette interessate Taranto-Monopoli-Reggina-Vibonese-Melfi.<br />
    Un in bocca a lupo di cuore al nuovo allenatore, darà un impulso forte alla squadra. Forza Lupi

  • Lo scorso anno, al netto delle penalizzazioni, ci sono voluti i nostri 41 punti per salvarsi senza spareggi. Ne mancano 17 in 12 partite. Purtroppo ha ragione "u cusentinu"

    • Se il calcio fosse una questione di derivate vinceremmo tutti, tutte le settimane al totocalcio. Poi qui non servono le derivate, si tratta più che altro di una semplice proporzione e non c’è bisogno che me la spieghi. Guarda poi che 70 anni fa non c’erano i tre punti. In ogni caso 36 punti mi sembrano pochi se non ci sono penalizzazioni. In ogni caso se non cominciano a vincere qualche partita siamo messi maluccio, devi ammetterlo anche tu.

  • è sconcertante che in curva ci sia ancora lo striscione con la scritta "Cosentino vattene"…Perchè non sostituirlo con uno che vada contro il "potere" politico? Contro il comune di Catanzaro? Pseudo tifosi manovrati da chissà chi…intanto si parla ancora dei lavori dello stadio, della palazzina e degli spogliatoi..

    • Come mai ogni volta che nominiamo il comune te la prendi così tanto? Se per 9 gradini non sono bastati 7 anni (e non ne basteranno dieci) come può la comunità catanzarese aspirare ad un nuovo stadio? Solo all’idea ti viene la nausea. L’idea che possa ricominciare la stessa odissea della Salerno Reggio Calabria ci fa desistere da ogni sogno. Io dico che per migliorare nella vita devi innovare. Non può esserci crescita senza innovazione. Dico che per ambire alla serie A serve uno stadio degno del nostro blasone. Avevamo iniziato bene con la nuova struttura utilizzata per gli allenamenti ma poi qualcuno… sai com’è… sai meglio di me come funziona. Va bene così. La guaina e la guallera.

  • Sono 10 anni che scrivi quasi ogni giorno stranie’. Sono circa 3000 post. Ogni post parla di gradini o container o palazzine. Ma hai xapito che non siamo al forum del bricofaidate?

  • Ragazzi voglio fare un piccolo sondaggio…….visto che ancora non ci hanno vietato di sognare …..un sondaggio serio…..non battute di spirito…..si vuole uno stadio exnovo ,ho ammodernizzare quello attuale?<br />
    Dite la vostra.

  • Bella domanda ….anche se c’è da pensare altro che lo stadio, ma come dici tu ogni tanto si può sognare ..io preferisco uno stadio fuori città l’attuale e poco servito e non ha sicuramente la sicurezza di uno stadio moderno.

  • Calafricano ascoltami bene, apri bene le orecchie. Fai una ricerca su internet sui bar stadi italiani di provincia. Scoprirai che sono stati ampliati tutti di fretta e furia solo dopo che la squadra era salita di categoria. Di stadi nuovi in Italia ve n’e’ solo uno: Quello Dell Juve. Nessun comune e nessuna societa’ spendera’ mai soldi per uno stadio se l’investimento non promette da subito un ritorno economico. Parliamo di realta’. Lascia sparare le MINCHIATE a stranieronellanotte

    • Guarda che le mie domande apparentemente possono sembrare fuori dal seminato …ma mi aiutano ogni tanto di sognare …..poi apro gli occhi e vedo la realtà …ho fatto solo delle semplici domande……per capire.<br />
      Ti lascio con un citazione:<br />
      <br />
      Fai bei sogni,anzi,fateli insieme.<br />
      Insieme valgono di piu’.<br />
      <br />
      <br />
      <br />
      <br />
      <br />
      <br />
      <br />
      <br />
      <br />
      <br />
      <br />
      <br />
      <br />
      <br />
      <br />
      <br />
      <br />
      <br />
      <br />
      <br />
      <br />
      <br />
      <br />
      .<br />

Lascia un commento