La Striscia

Il momento è ora

Redazione
Scritto da Redazione
Società economicamente sana, imprenditoria locale interessata, quadro politico definito. È arrivato il momento di fare grande il Catanzaro. Nel frattempo il Consiglio Federale ha posticipato  i termini per la presentazione della fidejussione bancaria dal 30 giugno al 5 luglio
 

Fra voci che si susseguono e presunti accordi di cessione già raggiunti, l’unico dato certo è che oggi il Consiglio Federale ha posticipato  i termini per la presentazione della fidejussione bancaria dal 30 giugno al 5 luglio.

Ads336x280

Si tratta di una notizia senza dubbio positiva per la nascente “new company” che dovrebbe farsi carico dell’iscrizione al prossimo campionato di Lega Pro e provvedere agli adempimenti previsti che rimangono invariati, tranne, appunto, la data posticipata della presentazione della garanzia bancaria o assicurativa.

Dopo la con il sindaco Abramo, anche oggi è stata una giornata convulsa perché bisognava far quadrare i conti e chiudere il cerchio per andare davanti al notaio (probabilmente presso lo studio Panzarella di Lamezia Terme) e mettere tutto nero su bianco per dare vita alla nuova società che dovrà rilevare le quote del presidente Giuseppe Cosentino.

Com’è noto, tanti verseranno delle somme e faranno parte della società con azioni o sponsorizzazioni. L’imperativo è fare presto. Iscrivere la società presentando la domanda d’iscrizione dev’essere il primo passaggio fondamentale per garantire una base che consenta di affrontare con fiducia l’ipotetico futuro del Catanzaro.

Ipotetico perché, sino a quando non sarà chiara la distribuzione delle quote societarie, sarà impossibile sapere chi avrà la maggioranza.

È proprio questo il punto sul quale bisognerà sciogliere velocemente i dubbi. In gioco non c’è solo il futuro del Catanzaro, ma la credibilità stessa dell’intera classe imprenditoriale che, a differenza degli anni passati, non ha più alibi dietro i quali trincerarsi. L’attuale società è di fatto in attivo, con debiti e crediti che finiranno per compensarsi. In altre parole, stavolta non ci si può girare dall’altra parte. 

 

Al momento la presidenza potrebbe essere affidata ad un esterno che ha contribuito alla chiamata alle armi degli imprenditori, in questo senso si fanno con insistenza i nomi  di Dario Lamanna, direttore di Confindustria, o Massimo Colosimo.

 Ads336x280

Inutile in questo frangente parlare di cifre. Ieri avevamo ipotizzato una somma raccolta prossima ai 700 mila euro, ma bisognerà attendere la ratifica dell’avvenuta costituzione della “new company” per avere idee più chiare e capire se nelle ultime ore ci sia stato qualche cambiamento.  

Anche a Roma un gruppo di professionisti si sta prodigando per partecipare all’iniziativa con l’obiettivo di acquistare una fetta di quote.

La sostanza è che, al di là della liquidità necessaria per l’immediato, bisognerà capire chi si assumerà l’onere di affrontare un campionato di Lega Pro che assorbe risorse per circa 2 milioni di euro.  

Piaccia o meno, negli ultimi 6 anni la responsabilità è ricaduta su Cosentino. Ora che il gotha dell’imprenditoria catanzarese sembra finalmente avere a cuore le sorti delle Aquile, si dovrà fare di tutto per consegnare ai colori giallorossi una società degna di tal nome che possa garantire un futuro diverso dalla navigazione a vista. 

Salvatore Ferragina

Francesco Panza

A proposito dell’autore

Redazione

Redazione

Dal 2002 il portale più letto e amato dai tifosi giallorossi del Catanzaro

64 Commenti

  • Moderato (e ragionevole) ottimismo. Il Catanzaro non ha mai potuto prescindere da imprenditoria locale ed Istituzioni (che i faziosi definiscono politica, nel senso spregiativo del termine): e, se le impressioni saranno confermate dai fatti, ce la faremo anche questa volta con la stessa formula; magari anche con qualche ambizione in più. Ma, stiamo per ora con i piedi per terra.

  • Ragazzi pensiamo positivo. I vari straniero, catanzarochifu e palancaforever che remano contro e bramano il fallimento per il solo piacere di poter dire alla fine" avete visto, avevamo ragione noi" vanno emarginati. Non rispondetegli neanche sui post. Bisogna isolarli. La gramigna va estirpata

    • SEI UN POVERO FESSO !!!!! COMPLIMENTI ALLA TUA SAGGEZZA E, OGNI TANTO, CERCA DI PROPORRE QUALCOSA DI TUO SENZA LIMITARTI A DISQUISIRE SU QUANTO SCRIVONO GLI ALTRI. CONCLUSIONE : SEI UN POVERO FESSO !!!! CIAO

      • Fuori dal c….. i cialtroni dalla curva. Lunga vita al Catanzaro abbasso i parassiti. E almeno abbonatevi che questa è l’ultima volta che vi salviamo.

  • Adesso vediamo quella gatta nera di stranieronellamattina cosa dice e come sta la sua adorata vacca e il suo non sputare in cielo, " solo queste due battute conosce"

  • Cosentino ha fatto un gran lavoro in questi anni. Ha pagato i debiti salvandoci dell’oblio iscrivendoti al campionato. Ha recuperato il logo dell’uesse. Ha conquistato la c1 al primo tentativo e ha consegnato in mano al sindaco ( che Dio ce la mandi buona) la società senza debiti. Liberate la Ovest il Catanzaro i nemici li ha in casa e merita di tornare in alto. Grazie presidente Cosentino.

  • Speriamo che non sia un gruppo di accumulatori di debiti. Fatti e non chiacchiere. Già si parla di serie A e ancora devono iscrivere la squadra. Mi raccomando litigate capito…

  • Per me la "OVEST"sarà sempre la curva più bella del mondo la piu stimata in assoluto ,ho vissuto la mia infanzia e giovinezza di pane e ultras…..bois S.A.G per la precisione….ma ora ragazzi dovete cambiare mentalità non è tempo più dei Cosentino vattene…vanno bene le critiche costruttive….stiamo molto attenti questa sarà l’ultima chance ….imprenditori che vogliono spendere c’è ne veramente pochi…..le spese sono tante….non ti puoi permettere neanche la terza categoria…..meditiamo tutti.

    • Anni splendidi quelli! A volte ho ancora l’impressione di leggere sulle maglie giallorosse il logo COOK-O-MATIC e di vedere Bivi che, rapace, beffava il portiere avversario. IN PIEDI! Entra l’U.S. Catanzaro!!!

  • Sottoscrivo il contenuto del post di Calafricano, invitando i fratelli giallorossi a voler ignorare le reiterate provocazioni dei tifosi del Cosenza (menestrelli di sciagure). Catanzaro sempre in piedi.

  • Nella nuova era del Catanzaro non deve esserci posto per questa gente. Ndriolo, mikenzo, Toronto, sarò, Meco, panth siamo tanti. Chiediamo che i vari pessimisti e detrattori come catanzarochifu palancafor evstraniero non facciano piu parte di questa nuova grande famiglia

  • La richiesta per i biglietti omaggio, alla Società nascente, la fate prima della nomina del nuovo Presidente ….. o aspettate l’inizio del campionato ? Vi suggerisco di aspettare, così la ….. minaccia al prossimo presidente : "VATTENE" ….. può essere più consistente. <br />
    Vi ricordo che avete, fino ad ora, fatto un ottimo lavoro. Infatti con ….. il vostro contributo,……. hanno finito la loro avventura GIALLOROSSA i Presidenti : ALBANO, MANCUSO,SOLURI, AIELLO, (POGGI E PARENTE SI SONO …. AUTOSVENTURATI), COSENTINO. SOTTO A CHI TOCCA !!!!!|

    • Ciao Pant hai detto bene e un grande a prescindere, già a qualcuno gli brucia il sederino , figurati se tutto va come dovrebbe!!! Onore agli ultras che già avevano visto bene !!!! Un caro saluto e ti prometto uno striscione dalla curva che metterò per te!!

      • Carissimo Mik….ti ringrazio infinitamente per lo striscione…ma credo che lo striscione dovreste dedicarlo esclusivamente a voi tifosi ineguagliabili …che vi accollate spese e tanti sacrifici soprattutto per le trasferte. Siete il mio orgoglio….Sto seguendo le vicissitudini di questi giorni con grande trepidazione…speriamo in una fumata nera quanto prima!!…un abbraccio…a presto.

  • Fuori dai …chi non ci ha creduto. Fuori dalle ….chi bramava il falliento. La citta, la curva, la piazza e la politica si stanno stringendo intorno alla squadra. Sraniero, catanzarochifu e palancaorever devono essere isolati.

  • Ragazzo io la butto lì….sarò anche un sognatore, Non sarebbe male mettere come presidente onorario qualche giocatore "vecchie glorie"…Fausto Silipo ,cosa né pensate?

  • Stranieronellamattina quandu a fini ma cci rumpi u pasticciottu!!!!….Magari te ne potresti andare a Cinquefrondi da quello scimmio scilinguato!!!!!…..Visto che amava tanto il calcio e ilcatanzaro!!!!!!

  • Cosentino ce l’ha fatto a dispetto a vendere a ridosso dell’iscrizione. In qualche modo ce la doveva far pagare. Che bel ricordo che lascerà in tutti noi. A proposito…io sono sempre stato ”pro Cosentino vattene”, ma già da qualche anno!!…i fatti mi hanno dato ragione!…

  • A raga’….senza voler male o offendere nessuno ….vuoi vedere che adesso che abbiamo "quasi"le spalle coperte siamo diventati tutti Pro "Cosentino vattene"?

  • Siamo su tutti i giornali. E’ un grandioso esperimento di solidarieta’ sociale che coinvolge prenditori, piazza, citta’ e amministratori pubblici. Emarginati da questo progetto sono mimi’, coco’ e sputazza

  • Kata…nga? Cata…nia? PUAH! CA-TAN-ZA-RO!!! Il nostro boato agghiacciante presto gelerà il sangue a tutta l’Italia!! A tutta l’Italia e provincia!!! AHAHA!!!

  • Mi raccomando…."An famm mia dal cazèdi!!! Non facìti minchiati!!! ". LA PAROLA D’ORDINE E’ UNA SOLA! VOLARE! …e VOLEREMO!"

  • Tutti questi imprenditori riuniti mi ricordano tanto quelli che dovevano salvare Alitalia e che una volta avuta una società sana senza debiti la hanno affondata e portata al fallimento.<br />
    Spero di sbagliare ma la vedo dura e difficile mettere tante teste d’accordo ognuna con un proprio orticello da coltivare.<br />
    Mi sa che si tornerà indietro e vedremo quello che avevamo dimenticato con Cosentino.<br />
    Spero di sbagliare e forza Catanzaro

Lascia un commento