La Striscia

La ripresa con la solita conta degli indisponibili

Spighi infortunato, problemi per Sirri che si ferma in allenamento e Letizia lavora a parte con Cunzi e Maita. Assenti Anastasi, Falcone Marchetti e Marin. Per Van Ransbeeck altri problemi, si allungano i tempi di recupero
 
a6

In vista del Trapani sono ripresi oggi gli allenamenti dei giallorossi rimasti integri, nell’attesa del posticipo di lunedì sera al “Provinciale”.

Ads336x280

Due le sedute al Poligiovino, una il mattino e una di pomeriggio. Purtroppo per Dionigi la conta degli infortunati sembra un bollettino da guerra e lo staff medico è alle prese con un gran lavoro da compiere per rimettere in piedi i calciatori.
Spighi è infortunato e non abbiamo notizie né sull’infortunio e nemmeno sui tempi di recupero, che sicuramente non saranno brevi.
A Cunzi e Maita che lavorano dalla scorsa settimana a parte, oggi, si è aggiunto Letizia con un risentimento muscolare.
Marin non c’era,  Anastasi Marchetti e Falcone, con gli ultimi due che  abbiamo visti andare via in auto, hanno accusato qualche problema e si spera di lieve entità.

Sirri che aveva regolarmente iniziato l’allenamento, a un certo punto si è fermato dopo aver avvertito un dolore al ginocchio sinistro a seguito di uno scontro di gioco. Ha provato a rientrare, ma alla fine ha desistito ed è rimasto con la borsa di ghiaccio. Le sue condizioni saranno da valutare. 

Necessario a questo punto recuperare bene Infantino e Di Nunzio per poterli avere disponibili sin dall’inizio della partita.
L’altra brutta notizia è quella di Van Ransbeeck. E’ ormai da un mese esatto che il centrocampista belga manca da Catanzaro.

Van Ransbeeck dopo il primo tempo giocato al Granillo e dopo essere uscito anzitempo dal campo, è partito per curare un problema al polpaccio presso un centro specialistico di Cesena.

Quello che all’inizio sembrava essere un problema di natura muscolare, si è rilevato dopo le prime cure, un problema di natura traumatico (frattura o micro frattura) al perone.
Pertanto, per il calciatore che dovrebbe rientrare in città per questo fine settimana, si allungano i tempi di recupero, anche se a Cesena si è regolarmente allenato dopo la calcificazione della frattura.
Con i “resti” e con qualche ragazzo della Berretti, Dionigi oggi ha fatto lavorare la squadra basando l’allenamento sul suo credo calcistico che è caratterizzato dal ritmo e dall’intensità di gioco.
Sono state provate pure simulazioni di azioni sia nella fase offensiva sia in quella difensiva.

Al mattino, a fine allenamento a lungo il tecnico si è trattenuto a discutere con il preparatore atletico Raione.
Il Trapani, come il Catanzaro, ha ripreso oggi ad allenarsi. Calori dovrà sicuramente rinunciare al difensore Fazio squalificato dal giudice sportivo e all’attaccante Ferretti che ha subito la lesione di un legamento crociato.
Partita la prevendita per assistere alla gara in Sicilia. I biglietti per il Settore Ospiti possono essere acquistati dai residenti nella regione Calabria fino a domenica 22 ottobre alle 19.

Il costo del tagliando è di 10 euro inclusa prevendita, il circuito d’emissione è bookingshow.

Salvatore Ferragina

 

 

A proposito dell’autore

Salvatore Ferragina

32 Commenti

  • AVA 25 ANNI CHI U SCRUVU E NESSUNU MI SENTA.<br />
    <br />
    MA QUANDU I PIJJATI A CACI.ALU CULU A CHIDU SKELETRU VIVENTA E RAIONE E A CHID AFRICANU E TALOTTA.<br />
    MA VOI.VI SIETE PER CASO.ALMENO.UN MICRO SECONDO DOMANDATI NEL.AARCO DELLA VOSTRA VITA..IL.PERCHÉ QUANDO ARRIVANO QUI..CAMINANU.NTO CAMPU?..OPPURU CE SU 68 INFORTUNANI U JORNU??? OPPURU NON ARRIVANU I RISULTA TI.E NA PIJAMU CU L ALLENATORE PERCHÉ I CALCIATORI CAMMINANO IN CAMPO? E PURU CA SCINDA.GESU CRISTU CHI PANTALONCINI NE FUJA NE.JOCA ED E SCARSU<br />
    <br />
    <br />
    VU SITI MAIDDOMANDATI U.PEKKI?<br />
    <br />
    O.VIL.AIU E DIRA EU?<br />
    <br />
    POSSIBILA.CA NON CE MAINESSUNU. HI CAPISCIA.NU CAZZU E PALLONA<br />
    <br />
    E.SI VRUSCIANU DINARI E TENPU<br />
    <br />
    CA CHIDU SKELETRU E RAIONE E KIDU TALEBANU E TALOTTA<br />
    <br />
    ON CAPISCIANU NU CAZZU E PREPRAZIONA FISICA..D ALLENAMENTI..E CORSETTA .E MASSAGGI.E.TUTTU CHIDU CHI VOLITI?<br />
    <br />
    O VIL AJU E DIRA A CANZUNA?<br />
    <br />
    GIA CU TUTTA A ROSA A DISPOSIZIONE A TRAPANI SI NDA PIJJAVI 5 AVIVI MA RINGRAZI U SIGNURA<br />
    <br />
    MO VIDIMU CU TUTTI S INFORTUNATI QUANTU NI.NDA.SCOTULANU.<br />
    <br />
    CACCIATIIIII U SKELETRUUUUUUU E U TALEBANUUUUU

  • Se due più due fa quattro e se la matematica non è un’opinione, più che di infermeria bisogna parlare di policlinico. Ormai è un dato di fatto, oggettivamente constatabile, che i calciatori non si reggono in piedi: dall’inizio del campionato ed anche da prima. Senza nessuna polemica, anzi con intento collaborativo, credo che occorra mettere riparo: il dottor Noto, ancorchè alle prime armi come presidente, non è uno sprovveduto nemmeno in materia calcistica e, credo, vorrà prendere adeguati provvedimenti.

  • In effetti è da troppo tempo(anni) che i calciatori del Catanzaro fisicamente e atleticamente sono quasi delle larve. Poi vanno via da qui e ritrovano la seconda giovinezza. Un motivo ci sarà. Fra poco giocheremo con la Beretti e le conseguenze ve li potete immaginare un altro campionato alla ricerca della salvezza. Speriamo che qualcosa cambi. Forza GialloRotti.

  • Sarà colpa dell allenatore che spinge un po’ di più con gli allenamenti…sai com’è il nuovo trendy e allenarsi poco, fare tante rilevazioni, gps, radar, telemetria, frequenza ellissoidale, giroscopi, bilanceri della Chicco, pesi della Benetton kids e che Dio c’è la mandi buona

  • Purtroppo anch’io avevo denunciato mesi fa il problema, ma mi ricordo che questa estate alcuni sostenevano che abbiamo comprato dei giocatori già rotti (infantino, di Nunzio ecc), però il belga, icardi, sirri e cunzi non erano infortunati

  • Mah preparazione a parte quando un giocatore si tiene ai margini, per un anno nonostante il rendimento in campo e la costanza in allenamento e’ facile che perda entusiasmo. In mezzo al campo nonostante i sogni non siamo stellari abbiamo solo Maita Benedetti ed il belga, o meglio avevamo, perche mi sa che al belga abbiamo infortunato i palli.

  • È palese che i nostri preparatori non sono assolutamente all’altezza, mi dispiace dirlo ma l’evidenza dei fatti è inconfutabile.<br />
    Oltretutto non si tratta soltanto del fatto che non reggono nei ritmi gli avversari, a volte anche modestissimi, ma soprattutto degli innumerevoli infortuni e non di poco conto ma seri e lunghissimi nei recuperi è mai al 100%., aspetto quest’ultimo non di poco conto considerato che una volta infortunati, vengono messi nelle mani di un altro pseudo preparatore catanzarese per il loro recupero che considerata la sua incapacità, come si suol dire, in cafuna di tuttu

  • È palese che i nostri preparatori non sono assolutamente all’altezza, mi dispiace dirlo ma l’evidenza dei fatti è inconfutabile.<br />
    Oltretutto non si tratta soltanto del fatto che non reggono nei ritmi gli avversari, a volte anche modestissimi, ma soprattutto degli innumerevoli infortuni e non di poco conto ma seri e lunghissimi nei recuperi è mai al 100%., aspetto quest’ultimo non di poco conto considerato che una volta infortunati, vengono messi nelle mani di un altro pseudo preparatore catanzarese per il loro recupero che considerata la sua incapacità, come si suol dire, in cafuna do tuttu

  • Calma ragazzi… una cosa ala volta… tempo al tempo !!! E’ cambiata la proprietà, poi è cambiata la dirigenza tecnica, quindi è cambiato l’allenatore, a breve, se il trend non mi inganna, sarà cambiato lo staff del "preparatore" atletico, poi sarà la volta di…… vediamo a chi tocca… e solo allora possiamo dire di avere un nuovo Catanzaro. Dal quel giorno possiamo iniziare a discutere. Grazie per la gentile attenzione che date ad uno come me che non capisce nulla di calcio. Buona giornata a tutti.

  • Io non voglio andare controcorrente. ..perché è palese che se c’è questo numero di infortuni sicuramente ci sarà da rivedere qualcosa <br />
    Però adesso ci stiamo tutti facendo trasportare da un impellente voglia di puntare il dito sempre contro qualcosa e qualcuno …fino alla settimana scorsa era al 90% il mister..da quando l hanno esonerato adesso al 90% è il preparatore tra 15 giorni sarà il direttore sportivo e infine sarà il presidente ca non capiscia nuovo cazzu e pallona. …Cari fratelli se il problema fosse stata la prepara o gli allenamenti a quest ora avremmo preso 10 goal a partita e saremmo in fondo alla classifica. ..comunque allora ci sono 10 squadre che essendo sotto di noi vuol dire che corrono meno ???? Io piuttosto comincio a pensare che forse la nostra forza è questa che più di così non possiamo pretendere che bisogna accettare che sarà un annata da centro classifica dove non sarai ne carne ne pesce dove tutti questi giocatori messi assieme non riescono ad esprimere quello che dovrebbero ….ci può stare ..io sono del parere che aver cambiato così tanto per carburare ci vuole pazienza per cui sono sempre più convinto che l allenamento fisico è fatto bene che la squadra è da 4 posto e tra un mese tutto ciò verrà fuori …gli infortuni possono essere anche situazioni vecchie curate male …AVANTI AQUILE

  • Io sono dell’avviso che i nostri calciatori senza infortuni ed atleticamente allenati siano buoni per la categoria, allo stato attuale sembrano una vera armata Brancaleone e non penso che basti un nuovo allenatore con un nuovo modulo e con un Giapponese strizzacervelli per risolvere il problema .

  • Fate una considerazione anche della tecnica dei nostri, stop-palla sempre ad un metro, difficoltà ad effettuare falli laterali, ed infine ma cosa più inportante, palloni calciati sempre in avanti solo per liberarsene non per impostare. Osservateli quando ha il pallone Nordi, come tutti si girino dall’altra parte per non ricevere il passaggio, e ricordatevi invece come i difensori del Matera iniziavano l’azione da dietro, passavano per il centrocampo, che servivano le punte.

    • Bravo sono queste le cose che bisogna far notare. Aggiungerei che buttano la palla in avanti perchè non sanno cosa fare, in quanto nessuno si smarca, in quanto nessuno (o raramente) si muovono senza palla, in quanto evidentemente nessuno gli impone che bisogna sempre cercare gli spazi vuoti senza avversari per dettare il passaggio, ecc. ecc. Poi hai perfettamente ragione sui fondamentali, spesso stoppano il pallone ad un metro o più e gli avversari, che fanno pressing, riconquistano subito la palla. Per non parlare dei MINI RINVII dei difensori che finiscono sempre sui piedi degli avversari che tirano e sagnano.

  • Sono dell idea che nn bisogna essere catastrofici ma realisti.. Voi pensate che l’attuale assetto difensivo è’ migliore di quello della stagione passata? E che è’ solo un fatto di preparazione fisica ??? Ma nn scherziamo ci siamo affidati per la costruzione della squadra a gente il cui<br />
    curriculum parla chiaro o fate finta di nn conoscerlo ?? Per cui ripeto bisogna mettere mano alla difesa tutta ( cominciando da nordi) e poi ci aspetta forse un campionato senza infamia e senza lode….

  • Magari basta cambiare Nordi, effettivamente basterebbero i due/tre punti persi per colpa del portiere per trovarci in tutt’altra situazione

  • On si cantano missi senza dinariiiii. Bisogna spendere. 1 milione per acquisti e 3 milioni monte stipendio. Solo cosi si sale. E a Catanzaro li recuperi. Se lo capiamo bene altrimenti significa che abbiamo infilato un cosentino bis. Altro che preparazione fisica o fatica a 4-3-3 o 4-4-2 alla carnuccio.

Lascia un commento