Avversario di turno

Lecce: a Catanzaro per continuare la corsa alla B

Luca Pagano
Scritto da Luca Pagano
I salentini nel monday night faranno visita al Catanzaro. Gli uomini di Padalino sono alla ricerca dei tre punti per inseguire la promozione diretta nella serie cadetta
 

Il Lecce dopo la vittoria casalinga contro il Melfi, arriva al “Ceravolo” voglioso di proseguire la corsa verso la Serie B e non perdere punti nei confronti delle dirette concorrenti. La trasferta per gli uomini di Padalino appare abbordabile vista la terzultima posizione del Catanzaro e il ruolino di marcia negativo degli uomini guidati da Zavettieri contro le prime della classe.

La partita però nasconde molte più insidie, la squadra calabrese è in una buona salute e sicuramente la situazione appare più “rosea” rispetto alla partita disputata nel girone d’andata.

Attualmente le due formazioni sono divise da 28 punti, il Lecce infatti occupa la prima piazza a pari merito con il Matera con 46 punti conquistati, ottenuti grazie a 13 vittorie, 7 pareggi e 2 sconfitte, con 41 gol fatti e 20 subiti. Il Catanzaro invece è al terzultimo posto con 18 punti frutto di 3 vittorie, 9 pareggi e 10 sconfitte con soli 17 gol segnati e 30 subiti.

Le due squadre al “Ceravolo” si sono già incontrate già 17 volte, il Catanzaro guida la classifica degli scontri diretti in casa con 12 vittorie, 2 sono le vittorie per il Lecce e 3 i pareggi.

La partita quindi sarà proibitiva per la formazione di Zavettieri, con Padalino tecnico del Lecce che non vuole assolutamente lasciare altri punti per strada.

L’allenatore giallorosso si presenterà a Catanzaro con il collaudato 4-3-3, i salentini però saranno orfani di Giosa appiedato dal giudice sportivo, mentre saranno a disposizione gli ultimi acquisti Agostinone e Costa Ferreira.

Tra i pali ci sarà il giovane Marco Bleve, che ha guadagnato nel corso della stagione il posto da titolare.

La difesa sarà composta da Vitofrancesco sulla corsia di destra, Drudi e Cosenza al centro e Contessa sull’out di sinistra, Agostinone dovrebbe invece partire dalla panchina.

A centrocampo Arrigoni sarà il perno centrale con Mancosu (fratello del nuovo acquisto del Catanzaro) e Tsonev ai suoi lati.

In attacco invece spazio al tridente Doumbia, Torromino e Caturano.

Ads336x280

Dall’analisi delle due squadre appare chiaramente favorito il Lecce che può far affidamento su calciatori di assoluto valore per la Lega Pro. Il Catanzaro dovrà cercare di mettere in campo la giusta intensità senza però lasciare completamente la manovra ai padroni di casa, cercando di pressare il centrocampo degli ospiti per ridurre i rifornimenti al trio offensivo che può contare sui 15 gol di Caturano e gli 8 di Torromino.

Probabile formazione (4-3-3): Bleve; Vitofrancesco; Drudi, Cosenza, Contessa; Arrigoni, Mancos, Tsonev; Doumbia(Pacilli), Torromino, Caturano. All. Padalino

Luca Pagano

A proposito dell’autore

Luca Pagano

Luca Pagano

2 Commenti

  • Cosenti’, alla fine ci sei riuscito a distruggere il Catanzaro. Anni di storia calcistica gettati nel cesso. Non cederai la società nemmeno in serie D perché comunque il Catanzaro il proprio introito lo garantisce. Che tristezza infinita , che delusione, che presa per i fondelli che sei stato.

Lascia un commento