Avversario di turno

Lecce, con Liverani per il salto di categoria

Redazione
Scritto da Redazione
Anche quest’anno i salentini ripartono con l’obiettivo promozione, ma le prime giornate hanno portato l’avvicendamento in panchina con Liverani che ha sostituito Rizzo
 
Liverani

Domani alle 20:30 torna una classica del Sud, il Catanzaro sfida il Lecce nella 5^ giornata del Girone C di Serie C 2017/2018.

Anche quest’anno gli ospiti arrivano con i favori del pronostico e con l’obiettivo di lottare per la promozione, ma nelle prime giornate di campionato l’andamento è stato altalenante e in panchina è arrivato già il primo cambio con Liverani che ha sostituito il dimissionario Rizzo.

Ads336x280

In queste prime 4 giornate, il Lecce ha totalizzato 7 punti frutto di 2 vittorie, 1 pareggio e 1 sconfitta conditi da 5 gol fatti e 3 subiti.

I precedenti al “Ceravolo” tra le due squadre, sorridono al Catanzaro che nelle precedenti 14 gare ha vinto 9 partite, 2 sono i pareggi mentre 3 le sconfitte.

Il Lecce, come già detto, è sicuramente una delle squadre più forti del girone. La rosa è stata costruita per il salto diretto di categoria e può fare affidamento su calciatori di assoluto valore.

Nel reparto difensivo l’uomo di maggior carisma è sicuramente Francesco Cosenza, calciatore navigatissimo per la categoria e difensore ostico per qualsiasi punta; nella sua carriera ha disputato 174 partite in Serie B, e quasi 100 presenze in Serie C (contando anche i playoff.).

Nel reparto centrale del campo, spicca Andrea Arrigoni classe ‘88, metronomo dotato di corsa e intelligenza tattica che può contare 230 presenze in Serie C.

In attacco invece, il bomber è Salvatore Caturano, 17 reti nella scorsa stagione e uno score di 193 partite in Serie C con 62 gol all’attivo.

Oltre a questi tre calciatori che sono sicuramente gli uomini di spicco nei tre reparti, non vanno dimenticati altri punti di forza dei giallorossi salentini, fra questi Filippo Perucchini fra i pali, Franco Lepore ormai diventato terzino, Marco Armellino, Giuseppe Torromino e Matteo Di Piazza.

Basta scorrere i nomi per evincere che il Lecce sia una squadra destinata a lottare per i primi posti in classifica, ma la direzione da tenere per i giallorossi dovrà essere diversa da quella delle scorse stagioni, cercando quindi di evitare i pericolosi blackout che hanno portato al fallimento del progetto tecnico negli anni passati.

Fabio Liverani, nuovo tecnico del Lecce, potrebbe attuare dei cambi in formazione.

In questa settimana ha provato due moduli, il 4-3-3 e il 4-4-2 con il centrocampo a rombo.

In ogni caso troveremo Perucchini fra i pali.

Difesa da inventare visto il forfait di Ciancio e Marino. La linea a 4 dovrebbe essere composta da Lepore a destra, Drudi e Cosenza al centro, Di Matteo a sinistra.

In caso di centrocampo a 3, vedremo Armellino, Arrigoni e Costa Ferreira, con il passaggio a 4 si aggiungerebbe Mancosu.

In avanti invece sicuri del posto Caturano e Torromino, con Pacilli in forse per via del modulo. Sicuro assente sarà bomber Di Piazza, che sconterà l’ultimo turno di squalifica dopo il rosso rimediato contro il Trapani.

 Ads336x280

È chiaro che la partita contro il Lecce nasconde tante insidie. I pugliesi dovrebbero beneficiare del cambio di allenatore e un po’ di tranquillità nella settimana ha sicuramente rianimato la squadra. Nonostante l’inizio sia stato al di sotto delle aspettative, la squadra ha comunque raccolto 7 punti, sintomo di una rosa in grado di far fronte alle difficoltà e in grado di affrontare le insidie di un campionato lungo e difficoltoso.

Dall’altra parte il Catanzaro dovrà essere bravo a non farsi intimorire dagli ospiti e dovrà cercare di imporre il proprio gioco per non farsi schiacciare da calciatori esperti e dotati di ottima tecnica.

 

Probabile formazione (4-3-3): Perucchini; Ciancio (Lepore), Marino, Cosenza, Di Matteo; Armellino, Arrigoni, Costa Ferreira; Pacilli, Caturano, Torromino. All. Liverani

A proposito dell’autore

Redazione

Redazione

Dal 2002 il portale più letto e amato dai tifosi giallorossi del Catanzaro

6 Commenti

Lascia un commento