La Striscia

Maita dal primo minuto? Partita solo per gli abbonati di Lentini

Il centrocampista potrebbe ritornare fra i titolari, prevista qualche variazione rispetto a Siracusa
 

Con la rifinitura svoltasi nella struttura di Torre del Grifo a Mascalucia nei presi di Catania, i giallorossi hanno terminato la fase di preparazione in vista della Sicula Leonzio.

Ads336x280

Assodato che Infantino e Letizia sono fuori e per i due se ne potrebbe riparlare forse dopo che si ospiterà il Racing Fondi, Dionigi varierà qualcosa rispetto alla formazione che ha perso a Siracusa.

Il primo cambio avverrà per forza di cosa in difesa, con Riggio che  sarà richiamato fra i titolari per sostituire lo squalificato Di Nunzio.

Nel mezzo è quasi certo il rientro di Maita che dovrebbe dare ordine e palleggio sulla linea mediana. 

Il resto degli altri inserimenti dipenderà dal modulo che intende applicare il mister al cospetto della Sicula Leonzio di mister Rigoli.

Difficilmente rivedremo Puntoriere centravanti e non è escluso che si possa ritornare al falso nueve, insernedo ad esempio Kanis o Cunzi, se non si vorra giocare con uno dei due arieti in rosa, come Anastasi e Lukanovic. Un’altra idea potrebbe riguardare lo spostamento di Zanini a sinistra con l’inserimento di Icardi a destra a scapito di Nicoletti.

Sul fronte siciliano mister Rigoli ha dichiarato in conferenza stampa che la sua squadra sta bene e sul Catanzaro ha detto «Il Catanzaro ha una batteria d’attacco importante, stimo molto Puntoriere anche se è giovanissimo, Falcone è un giovane d’assoluto valore, lo stesso Anastasi che non ha giocato ultimamente per un infortunio. Anche i ricambi sono importanti. Dovremo prestare molta attenzione. Ho paragonato la sfida di domani alla partita contro il Catania. Il Catanzaro è una squadra che ha le caratteristiche per farti male e noi dovremo prestare ancora più attenzione, la stessa che abbiamo prestato quando abbiamo affrontato contro Matera, Trapani, Catania o Lecce”.»

La partita di domani si gocherà alle 16:30 al Masimino di Catania con una prescrizione.

Infatti, la Sicula Leonzio, dopo avere ottenuto la deroga per la disputa delle partite interne presso lo Stadio “Angelo Massimino”  la questura di Catania ha inviato una circolare in Lega con vietando per ordine pubblico l’accesso ai tifosi.

Alla fine la soluzione trovata è stata quella di garantire l’accesso ai soli 300 abbonati circa, della città di Lentini.

Salvatore Ferragina

A proposito dell’autore

Salvatore Ferragina

9 Commenti

    • Per i commenti stupidi che fate tu e Chidu Cunnu e Palancaforever ora Catanzaroleader( megalomane senza Fine) Eu a caccerà sta sezione dei commenti in Home pensa un po’!<br />
      Vai sul forum a parlare Cazzone ca ta shali .

  • Ancora a parlare di cosa rischiamo ???? Alla vigilia di una partita ..io penso solo a domani perché gioca il mio Catanzaro. ..il resto ci penso quando sarà il momento …FORZA IL CATANZARO VINCI PER NOI …NOI TIFOSI VERI QUELLI CHE TI AMERANNO ANCHE SE CI CONDANNANO ALLA D ….

    • Hai ragione ma è un riflesso involontario, quando temi di avere una grave malattia ti preoccupi meno del lavoro che dovrai fare domani, però è evidente che il vero tifoso rimane legato indipendentemente dalla categoria, quindi sempre FORZA AQUILE!!!!

      • Hai ragione …ma le malattie sono ben altre …nel nostro caso ormai ho fatto l abitudine sapendo che ogni 5/6 mese di gioia tra virgolette perché ci salviamo da un fallimento arriveranno le amarezze per altre cose …avanti tutta prima o poi girerà e ha giugno capiremo quanTo questo nostro salvatore della patria sia davvero volenteroso di portare il Catanzaro in alto ..basta arrivare a giugno fratello un abbraccio

Lascia un commento