Avversario di turno

Messina: arriva il Catanzaro per un vero e proprio scontro salvezza

Luca Pagano
Scritto da Luca Pagano
Sfida di vitale importanza quella che andrà in scena sabato tra Messina e Catanzaro. Le due squadre sono distanti tre punti in classifica e sono invischiate nella lotta per evitare i play-out
 

Dopo la prima vittoria in trasferta della stagione, il Catanzaro sabato alle 14:30 andrà a far visita al Messina di Cristiano Lucarelli. La società peloritana è nel bel mezzo del cambio societario e attualmente è invischiata, proprio come il Catanzaro, nella lotta per la salvezza.

Ads336x280

Le due squadre si sono incontrate 22 volte a Messina e il bilancio è nettamente in favore della squadra di casa che guida questa speciale classifica con 13 vittorie. Il Catanzaro ha invece vinto due volte mentre i pareggi sono sette. L’ultima vittoria dei giallorossi calabresi risale al 1998, con reti di Criniti e Marsich, mentre il Messina non batte il Catanzaro dal 1990. Tutti gli ultimi incontri sono terminati con il risultato di 1 a 1.

Il Messina arriva a questa sfida da quattordicesima in classifica con 24 punti, ottenuti grazie a 6 vittorie, 6 pareggi e 12 sconfitte con 21 gol fatti e 34 subiti.

Le due squadre distano quindi in classifica solo 3 punti e questa gara oltre al valore storico che riveste sarà anche molto importante per il prosieguo del campionato delle due compagini.

Cristiano Lucarelli dovrebbe schierare la sua squadra con il solito 4-3-1-2.

A difendere i pali troveremo Berardi.

La difesa a quattro sarà formata da Grifoni e De Vito sulle fasce e Rea e Bruno centrali.

A centrocampo sarà assente il lungodegente Foresta (ex Catanzaro), spazio quindi a Musacci, Gladestony e Sanseverino.

Dietro le due punte che saranno Anastasi e Milinkovic agirà Mancini.

Le due squadre sono affamate di punti e sicuramente entrambe giocheranno per ottenere la vittoria. Il Messina dovrà cercare di non farsi distrarre dalle voci societarie e mantenere la concentrazione sulla gara. Il Catanzaro dal canto suo può contare sull’entusiasmo della prima vittoria fuori casa e sul positivo approccio dato dai nuovi acquisti. Il Catanzaro dovrà prestare attenzione all’ottima amalgama di gruppo trovata da Lucarelli e non dovrà assolutamente abbassare l’attenzione durante la gara, il Messina è una squadra non trascendentale ma sicuramente molto ostica e uscire indenni dal “Franco Scoglio” sarebbe un’altra bella iniezione di fiducia per la squadra di mister Zavettieri.

Probabile formazione (4-3-1-2): Berardi; Grifoni, Rea, Bruno, De Vito; Musacci, Gladestony, Sanseverino; Mancini, Anastasi, Milinkovic. All. Lucarelli.

 

A proposito dell’autore

Luca Pagano

Luca Pagano

Lascia un commento