Benvenuto su UsCatanzaro.net GRUPPO DIPO

Catanzaro News
· Un occhio alla Paganese e uno a giorno 15 dicembre
· Catanzaro-Paganese: arbitra Capone di Palermo
· Risultati e marcatori - 18^ giornata
· Il punto sulle giovanili giallorosse
· Catanzaro, arrivederci a martedì
· Domattina test in famiglia al Federale
· Van Ransbeeck può considerarsi recuperato
· Freddo polare alla ripresa degli allenamenti
· Catanzaro-Fondi 1-0: la fotogallery
· Decisioni Giudice Sportivo - 17^ giornata

[ Mostra altri articoli ]



[ Invia una notizia ]
[ Archivio News ]
[ Il Forum sul Catanzaro ]


Catanzaro Night News
· Tutto pronto per il Primo Trofeo Re Italo
· Catanzaro. Oggi sciopero dei medici: sospesi alcuni servizi sanitari
· Fuochi d’artificio illegali e “irregolari”, denunciato un pirotecnico
· Catanzaro. Amc incontra i sindacati
· Operazione “Robin Hood”. La Dda vuole il processo per tutti
· Sinergia fra Comune e Accademia Belle Arti
· Oliverio, la Zez riguarderà tutti porti e l'aeroporto di Lamezia
· Ritrovato morto in un burrone l'anziano scomparso da Cicala
· Ex consigliere accusato di violenza sessuale su minore, convalidato il fermo: resta in carcere
· Cade in un burrone e viene trovato dai vigili

[ Mostra altri articoli ]



[ Invia una notizia ]
[ Archivio C.N.N. ]
[ Il Forum "La Città" ]


Diventa sostenitore
Aiutaci a diffondere l'informazione libera!


Risultati
Risultati della 18° giornata

 
  - 10-12-2017 0:00
RiposaCatanzaro---
 
  - 10-12-2017 14:30
SiracusaJuve Stabia0-0
CosenzaV. Francavilla4-1
R. FondiAkragas3-0
MonopoliTrapani0-0
 
  - 10-12-2017 16:30
PaganeseLecce1-1
F. AndriaRende3-1
 
  - 10-12-2017 20:30
RegginaS. Leonzio0-3
CataniaMatera1-1
CasertanaBisceglie0-1

[ Calendario completo ]

Classifica

38Lecce23Bisceglie
35Trapani22Juve Stabia
35Catania20Cosenza
30Siracusa18R. Fondi
25Rende18S. Leonzio
25V. Francavilla18Reggina
24Matera15F. Andria
24Catanzaro15Casertana
23Monopoli15Paganese
9Akragas

[ Classifica dettagliata ]

Prossimo turno 19° giornata

 
  - 15-12-2017 20:45
Juve StabiaReggina
 
  - 17-12-2017 0:00
RiposaAkragas
 
  - 17-12-2017 14:30
TrapaniCosenza
 
  - 17-12-2017 16:30
S. LeonzioSiracusa
RendeCatania
LecceMonopoli
CatanzaroPaganese
BisceglieR. Fondi
 
  - 17-12-2017 18:30
V. FrancavillaF. Andria
 
  - 17-12-2017 20:30
MateraCasertana


Utenti online
In questo momento ci sono, 214 Visitatori(e) e 5 Utenti(e) nel sito.

Non ci conosciamo ancora? Registrati gratuitamente Qui

Login
Nickname

Password

Non hai ancora un tuo account? Crealo Qui!. Come utente registrato potrai sfruttare appieno e personalizzare i servizi offerti.

Utility
· AvantGo
· Wap
· I forum
· Chat
· Download
· Links
· Sondaggi
· Statistiche
· Meteo
· Segnala questo sito
· Cerca nel sito
· Gestione account

WebMail

Accesso ad Internet con casella di posta elettronica!

Cerca

 

HexaVision

Col trucco dell’ereditiera Svizzera truffano anziani e gli portano via soldi e gioielli
Pubblicato da Redazione il Ven, 17 nov 2017 07:00 CET
Contributo di Redazione


La Polizia di Catanzaro in collaborazione con quella di Messina, arresta due persone con l’accusa di essere i responsabili di una serie di truffe sia consumate che tentate tra il 2015 e la primavera del 2016, ai danni di alcuni anziani del capoluogo 
 

La Squadra Mobile di Catanzaro insieme ai colleghi di Messina, ha arrestato e posto ai domiciliari due persone, un uomo ed una donna siciliani, Nicolò Burgio ed Angela Morabito, rispettivamente di 55 e 40 anni, con l’accusa di essere i responsabili di una serie di truffe sia consumate che tentate tra il 2015 e la primavera del 2016, ai danni di alcuni anziani del capoluogo ed utilizzando quello che è denominato il metodo della “ereditiera svizzera”.


In pratica, l’uomo e la donna avrebbero avvicinato gli anziani fingendo di essere l’uno un professionista e l’altra, appunto, una ricca ereditiera del Paese d’oltralpe. Così avrebbero messo in atto la trappola ingannando gli ignari anziani sottraendogli soldi e gioielli.

Le indagini sono iniziate dopo la denuncia di una delle vittime che aveva raccontato ai poliziotti di essere stata truffata da un uomo e da una donna mentre camminava per le vie del centro. Un’autovettura l’aveva superata ed accostatasi ai bordi della strada l’autista, una donna, le aveva chiesto un’informazione sull’indirizzo di un ufficio.

IL FINTO AVVOCATO E LA DONAZIONE DA 150 MILA EURO

Mentre le due stavano parlando, era arrivato un uomo, un sedicente avvocato Marino che, fingendo di non conoscere la donna alla guida, si era offerto di accompagnarla all’indirizzo e aveva anche convinto l’anziana a salire in macchina. All’interno dell’auto, la donna, dando inizio alla sceneggiata, avrebbe detto di chiamarsi Melania Roche e di essere figlia di un noto farmacista svizzero.

Inoltre avrebbe affermato di essere arrivata a Catanzaro per desiderio del padre cheormai in fin di vita, voleva donare 150 mila euro, come segno di gratitudine, ad un suo vecchio amico, un medico, un certo Giacomo Rotundo, che durante l’ultima guerra l’aveva aiutato a curarsi in Svizzera.

A quel punto l’uomo e la finta ereditiera sarebbero partiti con l’inganno, asserendo che, nell’impossibilità di rintracciare il beneficiario, il denaro che la Roche spacciava come un lascito del papà in punto di morte, sarebbe potuto essere elargito in beneficienza e che parte dello stesso, circa 50 mila euro, avrebbe potuto essere affidato proprio alla vittima ed al finto avvocato, purché la cosa fosse sancita davanti ad un notaio e le due persone fossero solvibili.

L’uomo a questo punto si sarebbe detto pronto a presentare a garanzia 20 mila euro. Stando al sedicente avvocato, il notaio, che nel frattempo aveva individuato, avrebbe voluto appunto questa cifra da ciascuno come garanzia per poter sottoscrivere l’atto. Il sedicente avvocato, a quel punto, avrebbe chiesto all’anziana se avesse del denaro o dei preziosi, a casa o su conto corrente, da utilizzare per questo scopo.

Carpita la fiducia della vittima, i due l’avrebbero così accompagnata a casa, dove la donna avrebbe prelevato tutto ciò che conservava consegnandolo poi ai due truffatori che, ingannandola ancora, l’avrebbero convinta a ritornare nell’appartamento per così fuggire e far perdere le proprie tracce.

La vittima, rivoltasi alla Polizia, aveva raccontato questa storia poi riscontrata dagli investigatoriattraverso l’acquisizione di diversi filmati delle telecamere di videosorveglianza attive in città. Nel corso delle indagini successive, gli agenti della Mobile erano riusciti a risalire ad altri fatti simili edavvenuti in altri centri, riconoscendo lo stesso metodo utilizzato dai malviventi.

GLI ALTRI CASI E LO STESSO METODO

Alcuni di questi episodi avevano infatti visto coinvolti soggetti simili per fattezze fisiche a quelli responsabili della presunta truffa all’anziana catanzarese, a cui tra l’altro sono state sottoposte alcune fotografie dalle quali avrebbe riconosciuto la Morabito.

Proseguendo nelle indagini, gli inquirenti hanno poi constatato che le modalità con cui era stata messa in atto la truffa erano le stesse di quelle realizzate nel luglio del 2015, quando cadde vittima un’altra anziana catanzarese. Convocata, anche quest’ultima avrebbe riconosciuto la donna oltre che il presunto complice, Burgio.

Ma vi sono anche altri particolari che coinciderebbero: sia nell’uno che nell’altro caso la vittima designata sarebbe stata agganciata nella stessa zona del capoluogo; la vettura utilizzata dai malfattori sarebbe un’utilitaria grigia e i malviventi sarebbero stati sempre un uomo e una donna come pure, in entrambi i casi, l’uomo avrebbe finto di chiamarsi Marino, presentandosi in un caso come avvocato e nell’altro come un medico.

La donna, dal canto suo, si sarebbe presentata sempre come una ricca ereditiera Svizzera ed in entrambi i casi, a seguito di una serie di artifici ed efficaci raggiri le vittime sarebbero finite col consegnargli gioielli e denaro in contante.

Un altro episodio simile è stato accertato nei confronti di un’altra anziana catanzarese, che aveva denunciato di essere stata vittima di un tentativo di truffa con modalità del tutto simili a quelle descritte dagli altri denuncianti. In questo caso, fortunatamente, era uscita indenne grazie ad una maggiore prontezza di spirito ed una buona dose di diffidenza. Anche in questo caso la vittima avrebbe riconosciuto Morabito e Burgio.

I due sono stati così rintracciati nelle loro case a Messina e, dopo le formalità, sottoposti ai domiciliari. L’ordinanza è stata disposta dal Gip di Catanzaro su richiesta della Procura diretta da Nicola Gratteri.

cn24



Segui CNN su Twitter
Links Correlati
· USCatanzaro.net
· Altre notizie Catanzaro Night News
· News by Redazione


Articolo più letto relativo a Catanzaro Night News:
Abramo-Cosentino: in serata il primo incontro


Gradimento articolo
Punteggio: 0
Voti: 0

Vota per questo articolo:

Scarso
Sufficiente
Buono
Ottimo
Eccellente



Opzioni

Pagina stampabile  Pagina stampabile

Invia questo Articolo ad un Amico  Invia questo Articolo ad un Amico

"Login" | Login/Crea Account | 0 commenti
Limite
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli Anonimi, registrati

 

Powered by ECSnet - Designed by IDEAWEB

www.uscatanzaro.net è il media di distribuzione del periodico telematico "Sanguinis Effusione"
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma, Sezione per la Stampa e l'Informazione con numero 49/2003
Direttore Responsabile è Francesco Ceniti.
L'Editore della Testata è l'Associazione "Il Catanzaro nel Cuore - Sanguinis Effusione", con sede in Roma.
Il Presidente dell'Associazione è Gennaro Maria Amoruso.
"Sanguinis Effusione" ha periodicità plurisettimanale ed ha carattere sociale, culturale, di costume e sportivo.
Informiamo gli utenti che tutti i Forum di questo sito, sono liberi, e data la mole di post inseriti, non è possibile verificarne sempre i contenuti.
L'uso costruttivo degli stessi è a carico del buon senso degli utilizzatori.

Visualizza la Policy sulla Privacy | Visualizza la Policy sui Cookie


Web site engine's code is Copyright © 2002 by PHP-Nuke. All Rights Reserved. PHP-Nuke is Free Software released under the GNU/GPL license.
Generazione pagina: 0.294 Secondi