CARABINIERI - Generale Barbato visita comando provinciale
Data: Ven, 18 ago 2006 23:43 CEST
Argomento: Catanzaro Night News




Il Generale di Corpo d'Armata Vittorio Barbato, comandante  Interregionale dei Carabinieri ''Qulqualber'', con sede a Messina ha visitato il Comando Provinciale di Catanzaro. Il Generale Barbato e' giunto all'eliporto di Germaneto proveniente da Messina a bordo del velivolo AB 412 del Nucleo Elicotteri Carabinieri di Vibo Valentia, dove e' stato ricevuto dal Generale Eduardo Centore comandante della Regione e dal Colonnello Giuseppe Lanzillotti comandante Provinciale, che lo hanno accompagnato nella visita al Reparto.
Il Generale Barbato ha incontrato gli uomini dell'Arma della Provincia di Catanzaro con i quali si e' intrattenuto diffusamente per conoscerne piu' da vicino e piu' direttamente le problematiche. Nel corso della visita il comandante Provinciale dell'Arma ha illustrato all'alto Ufficiale la situazione dell'ordine e della sicurezza pubblica nell'area, le piu' significative operazione di polizia giudiziaria recentemente concluse, tra cui il rinvenimento delle armi della cosca Gallace, avvenuto a Badolato nel novembre del 2005; l'arresto dell'omicida psicolabile che aveva strangolato la madre il 1 gennaio a Davoli; il rinvenimento dell'arsenale del capo clan mafioso Salvatore Pilo', assassinato a marzo del 2004 a Catanzaro Lido nel parcheggio di un centro commerciale; l'individuazione e l'arresto, da parte dei Militari di Lamezia Terme, degli autori di 9 rapine a uffici postali consumate nel comprensorio di Lamezia Terme e lungo il litorale tirrenico; l'individuazione e l'arresto dell'autore del quadruplice omicidio di Caraffa consumato il 17 marzo 2006 e infine la cattura del capo clan Arena, Pino Arena e del suo luogotenente Francesco Gentile, avvenuto nella Presila Catanzarese al confine con la provincia di Cosenza nell'aprile 2006. Il Generale Barbato si e' vivamente compiaciuto per la collaborazione attivata tra  l'Arma dei Carabinieri e l'Universita' Magna Grecia di Catanzaro per lo svolgimento di seminari formativi per gli studenti specializzandi in medicina , giurisprudenza e odontoiatria e per i brillanti risultati conseguiti sul piano del contrasto alla criminalita' comune che hanno visto nel solo 1° semestre 2006 ben 2064 persone arrestate dall'Arma dei Carabinieri in ambito provinciale e per i 7 omicidi scoperti degli 11 consumati nel 1° semestre dell'anno. Il Generale Barbato, accompagnato dal Generale Centore si e' trasferito dall'eliporto di Germaneto da dove e' ripartito alla volta di quello di Serra San Bruno, dove e' stato ricevuto dal comandante Provinciale di Vibo Valentia, Tenente Colonnello Antonio Amoroso e dal Capitano Orazio Iannello comandante della Compagnia Carabinieri.
A Serra San Bruno il Generale Barbato ha incontrato il personale dell'Arma di Serra e delle 10 Stazione dei Carabinieri dislocate nelle Serre Vibonesi. Anche in questa circostanza l'alto Ufficiale ha rivolto parole di apprezzamento per l'operato dei Militari. Tra i risultati conseguiti, la cattura di tre pericolosi latitanti di spicco, operanti tra le Province di Vibo Valentia e Catanzaro; l'arresto di due noti pregiudicati del luogo ritenuti responsabili di numerose rapine; l'arresto di ulteriori 56 persone ed il deferimento di altre 347 per la commissione di reati vari; l'individuazione ed il sequestro di 1100 piante di canapa indiana; il rinvenimento di 24 armi da fuoco, di 707 munizioni e di Kg. 1,675 di esplosivo. (Adnkronos)






Questo Articolo proviene da UsCatanzaro.net
http://www.uscatanzaro.net

L'URL per questa storia è:
http://www.uscatanzaro.net/modules.php?name=News&file=article&sid=9624