La Striscia

Nordi ai box ma nulla di preoccupante

Redazione
Scritto da Redazione
Mister Pancaro ritrova Onescu e lavora sulla tecnica. Domani botteghini aperti dalle 16 alle 19 per la tessera del tifoso. A Cosenza solo con bus organizzati
 

Secondo allenamento settimanale e mattutino (sarà così fino a venerdì) per i giallorossi di mister Pancaro, che dopo la batosta interna con il Catania si apprestano a preparare il derby contro il Cosenza, in programma domenica al “San Vito-Marulla” alle 14:30.

Ads336x280

Stamane il mister coadiuvato dal secondo Vito Tammaro, dopo la fase di atletica curata dai preparatori, ha iniziato a lavorare sull’aspetto tecnico.

In una porzione di campo del manto erboso del Giovino, si è operato molto sulla tecnica e sulla fase di possesso palla e in uscita dell’azione dalle retrovie.

L’attaccante Letizia, il quale alla fine della partita di sabato scorso aveva accusato un affaticamento muscolare, sta svolgendo lavoro fra palestra e piscina e da domani dovrebbe aggregarsi ai compagni.

Oggi ha dato forfait Nordi, il quale presentatosi al Gullì, ha accusato una lieve influenza e per questo non si è allenato. 

Per domenica i giallorossi potranno contare sul rientro di Onescu che ha scontato il turno di squalifica.

Come suddetto, la squadra si allenerà al mattino fino a venerdì, per poi svolgere la rifinitura sabato e raggiungere in serata Cosenza per il ritiro prepartita.

Il Cosenza prepara il derby con il morale alto dopo la bella vittoria ai danni della Juve Stabia. Infatti, i lupi con i tre punti conquistati ,hanno messo una seria ipoteca in ottica play-off.

Mister Braglia, ex di turno dei giallorossi, conta di recuperare Loviso, il quale ieri si è aggragato al gruppo dopo l’intervento alla mandibola.

Non potrà contare invece sul giovane Trovato, che nel derby sconterà la seconda giornata di squalifica dopo l’espulsione contro l’Akragas. 

Trasferta Cosenza – Si informa che, in ottemperanza all’ordinanza emessa dal Prefetto della Provincia di Cosenza, in occasione del derby Cosenza – Catanzaro di domenica 8 aprile 2018 alle ore 14:30, la tifoseria al seguito del Catanzaro dovrà raggiungere la città di Cosenza solo a bordo di bus organizzati, con i tifosi già in possesso dei tagliandi d’ingresso del settore ospiti, acquistati in prevendita. 
Si consiglia pertanto alla tifoseria organizzata del Catanzaro di predisporre il concentramento di tutti i mezzi presso l’area del Campo Scuola di via S. Brunone di Colonia, per le ore 9 di domenica 8 aprile, per poi veicolare il flusso verso il percorso consigliato dall’Autorità di Pubblica Sicurezza, sotto indicato:
– Autostrada A2 Salerno – Reggio, direzione Cosenza, uscita Cosenza Nord – Rende, raduno finale presso Area Mercatale di Rende.

Iniziative Cosenza – Dopo l’appello di Guarascio che ha parlato di Calabria unita, mille studenti su iniziativa della società rossoblu entreranno gratis al San Vito Marulla per i settori  Curva Sud “Bergamini” o Tribuna A.

Cambio d’orario – La Lega, vista la richiesta avanzata dalla società Siracusa, in relazione ad esigenze organizzative, a ratifica degli accordi intercorsi tra le società interessate, ha disposto che la gara indicata in oggetto DOMENICA 15 APRILE 2018, Stadio “Nicola Ceravolo”, Catanzaro, abbia inizio alle ore 14.30, anziché alle ore 18.30.

Red

A proposito dell’autore

Redazione

Redazione

Dal 2002 il portale più letto e amato dai tifosi giallorossi del Catanzaro

5 Commenti

  • Cercate di evitare, se possibile, l’ennesima umiliazione stagionale. Almeno ccu lu cosenzammerda cercate di non fare le solite figure di mmerda. Potreste salvare un campionato. Daje cazzo, tirate fuori i coglioni per una volta, non fateli!!! NOI (ma solo noi perché voi andrete via) SIAMO IL CATANZARO!!! FORZA AQUILE

  • Paradossalmente questa partita mi preoccupa meno delle altre …forse è segnato che quest anno le uniche 2 gioie saranno i derby con il cs. …

  • Ah si?!?! Curva Bergamini l’hanno chiamata…Pagliacci!! Quannu fu u momentHu ‘e parrara restaru muti sti zzzòDDari. Ci ha dovuto pensare il defunto Carlo Petrini a spezzare i loro colpevoli silenzi, mettendoci lui la faccia con indagini private. MA FATECI IL PIACERE, FATECI…

Lascia un commento