Dalla Redazione

Premio Ceravolo all’ottava Edizione: premiato Luciano Spalletti

Redazione
Scritto da Redazione
La kermesse si è tenuta ieri al Politeama di Catanzaro
 

Si è svolta ieri, nel Teatro Politeama l’ottava Edizione del premio ‘’Ceravolo’’ dedicato al Presidente che ha scritto la storia del Catanzaro la cui memoria nonostante il passare degli anni, rimane intatta.

Ads336x280

L’organizzazione è stata curata da Maurizio Insardà, che dal 2009 premia eccellenze che nel corso del campionato si distinguono nel calcio italiano.

Tra i premiati precedentemente ricordiamo: Claudio Ranieri, Marcello Lippi, Fabio Capello, Antonio Conte, Cesare Prandelli, Javier Zanetti e Carlo Ancelotti.
Presentato da Sabrina Gandolfi e Italo Cucci, quest’anno è stata la volta di Luciano Spalletti, l’ex centrocampista toscano ormai allenatore affermato nel panorama nazionale e internazionale con esperienze importanti anche all’estero, ha concluso da secondo il campionato sulla panchina della Roma e si appresta ad incominciare la stagione alla guida dell’Inter.
Nel suo score troviamo: due Coppe Italia, una Supercoppa italiana, due campionati russi, una Coppa e una Supercoppa di Russia.

A livello individuale, ha vinto una Panchina d’oro (2005) ed è stato nominato per due volte miglior allenatore AIC (2006 e 2007).
Spalletti, insieme agli ospiti intervenuti, ha toccato diversi argomenti, dal campionato appena conclusosi al calcio mercato, commentando poi l’avventura del Crotone in Serie A, una squadra che sulle orme del Catanzaro ha avuto successo nell’impresa della salvezza che sembrava impensabile.
Onorato e felice, Spalleti è stato premiato da Mariella Ceravolo di fronte a un pubblico di appassionati di calcio, cultura e non solo, ha ricevuto questo importante riconoscimento.
La manifestazione ha il merito di tenere sempre accesa l’attenzione sul Catanzaro calcio e su una figura importante e storica come quella di Nicola Ceravolo, che rimane impressa nella storia del calcio italiano e che tanti appassionati di sport, sognerebbero un giorno di riavere al timone della propria squadra del cuore.

 

Dora Dardano

A proposito dell’autore

Redazione

Redazione

Dal 2002 il portale più letto e amato dai tifosi giallorossi del Catanzaro

20 Commenti

  • Beh potevamo chiedere a Luciano se i Cinesi dell’Inter non intendessero anche farsi un’IMMENSA pubblicità riportando il Catanzaro agli antichi fasti…basta investire poco!

  • che senso hanno queste cerimonie se sono trent’anni che facciamo pietà……mi sembra quasi di volersi fare del male gratuitamente oltre che essere ridicoli perchè in fondo non contiamo un cazzo!!!!!!!!!!<br />
    <br />
    RIPRENDETEVI!!!!!!!!!!

  • Tutti questi premi hanno un costo, chi paga? Perché non destinare i soldi per organizzare questa manifestazione ed altre sponsorizzando il catanzaro? Non contiamo più niente da oltre trent’anni ma le cazzate le teniamo sempre in piedi.<br />

  • È diventato un peccato ricordare quello che siamo stati? Dobbiamo perdere l’orgoglio di essere stati rappresentati da un Presidente conosciuto e rispettato in tutta Italia quando ancora essere meridionali (e per di più calabresi) era quasi un marchio infamante? Che fastidio può dare aggrapparsi alla nobiltà delle proprie radici anche se il presente ci appare povero e privo di speranze. Ci rimane poco per cui andare fieri, teniamocelo stretto.

    • Sono assolutamente d’ accordo con te oltretutto queste manifestazioni potrebbero far breccia su qualcuno che ha bisogno di notorietà

  • Purtroppo, siamo destinati a ….. vivere di ricordi !!!! Queste premiazioni di gente che con Catanzaro non ha nulla a che vedere , mi sembrano delle passerelle senza alcun significato. Sarebbe più opportuno, in questo momento, sollecitare i ……. proprietari…. dello striscione:<br />
    "COSENTINIO VATTENE", affichè possano trovare qualcuno che eviti di farci scomparire dal calcio professionistico.

  • Noto due avvoltoi Dell comunicazione. Stranieronellanotte e palancaforever compiaciacersi a vicenda perche’ la loro versione pessimista si e’ realizzata. Stappate anche una bottiglia di champagne?

  • e incominciamo a perdere pezzi…..Stando ad alcuni rumors di mercato, il portiere Victor De Lucia, 21 anni, è pronto a legarsi al Bari con un contratto di quattro anni. L’estremo difensore, che in Puglia ha giocato anche nel Taranto, proviene dal Catanzaro

  • pongo sempre la stessa domanda ma non trovo mai la risposta……o voi grandissimi lordoni che avete sempre rotto i coglioni con i Cosentino vattene , ora lo comprate voi il Catanzaro Calcio o no? e poi….dove siete finiti? non vi leggo più….!!!!!

    • Pienamente d’accordo con te, carissimo apofis. Si è fatto di tutto e di più per portare proprio all’esasperazione la famiglia Cosentino. Tutti pronti a presentare, in pompa magna, la nuova …… favolosa cordata ….. e il nuovo presidente. Ora che i tempi stringono e rischiamo di prenderla in quel posto, ognuno ha i toni molto più pacati e non sollecita ….. più Cosentino ad andarsene. Ora …… sotto a chi tocca. Forza PAROLAI !!!!!

  • Ho sempre difeso cosentino, sfido chiunque a trovare un mio post contrario. Ma a differenza di molti di voi ragiono con la testa. Cosa sarebbe cambiato anche se non fosse stato contestato? Gli hanno sequestrato tutto in attesa di approfondire le indagini: Cosa avrebbe fatto anche senza il cosentino vattene??? Ragazzi SVEGLIAAAA. Mamma che banda di tontoloni

    • <br />
      Grandissima fortuna per tutti noi avere a che fare con un personaggio unico : il più sapiente, il più tifoso, il conoscitore di ogni cosa che avviene nel mondo del calcio. Veramente, possiamo dire che una considerazione …… fatta da essere, lascia tutti senza parole. Fantastico ad essere cosi presuntuoso di saper ogni cosa e di essere ….. in grado di criticare tutto e tutti. Bravo, però fai qualcosa di concreto ….. con le tue capacità, per evitare di perdere …….. le cucuzze e tutto il cucuzzaio.

Lascia un commento