La Striscia

Prove di 3-4-3

Oggi allenamento a porte chiuse, ma la sensazione è che l’assetto tattico cambierà

Dal primo giorno del suo arrivo a Catanzaro, durante gli allenamenti mister Dionigi ha “urlato” le seguenti parole: corsa, ritmo, movimento.

Ads336x280

Lo sappiamo bene: la scelta del modulo 3-4-3 richiede un calcio in cui la ricerca del risultato passa dal gioco, con il necessario coinvolgimento di tutti i calciatori.

Per questa ragione si è lavorato molto sul possesso palla finalizzato alla conclusione, rispettando le caratteristiche e le individualità dei calciatori in rosa.

Altri importanti dettami tattici di questi pochi giorni, sono state le  forniti dal tecnico sui movimenti senza palla, così da permettere a chi ha la sfera di contare su più soluzioni per lo scarico.

Oggi la squadra ha svolto allenamento a porte chiuse, se dobbiamo basarci sul modulo suddetto ci sono perà solo da individuare gli attori disponibili che sabato alle 18:30 affronteranno il Matera.

Le certezze al momento sono le note assenze. Infatti, a Cunzi, Icardi e Van Ransbeeck, si è aggiunto Maita alle prese con un disturbo di natura muscolare.

In difesa, davanti a Nordi, si dovrebbero giocare i tre posti disponibili Riggio, Di Nunzio, Sirri e Gambaretti, con i primi tre in pole.

Nel mezzo, senza Maita, potrebbero trovare posto Benedetti e Onescu (Marin in alternativa) con Spighi e Zanini rispettivamente a destra e sinistra.

Letizia, Infantino e un Falcone apparso rigenerato durante gli allenamenti, dovrebbero comporre il tridente offensivo iniziale.

Ma occhio anche a Kanis e Puntoriere, con il primo voglioso di mettersi in mostra dopo il buon quarto d’ora giocato a Rende.

Da Matera si apprende che anche l’ex mister giallorosso Auteri ha problemi di formazione, ma non è escluso che possa trattarsi della classica pre-tattica per confondere le idee all’avversario.

Solo i convocati che entrambi i tecnici dirameranno domani, dopo la seduta di rifinitura, scioglieranno gli eventuali dubbi su infortunati veri e immaginari.

Salvatore Ferragina

A proposito dell’autore

Salvatore Ferragina

9 Commenti

  • Penso che giocare con tre centrali in difesa sia una scelta obbligata con questa rosa, dato che non abbiamo terzini a destra di ruolo e a sinistra Nicoletti e Imperiale non sono presentabili (anche se Nicoletti con solo 45′ giocati non è ancora giudicabile). Dionigi sembra se ne sia accorto subito

  • Un uomo in più a centrocampo farà la differenza. Serve un interditore alla Gattuso. Uno che ti fa sentire i tacchetti e a pensarci bene i tacchetti li farei sentire anche a qualcuno della curva. Li farei sentire soprattutto a Petardo e a kranio. Allora caro presidente noto compriamolo un interditore. Lo compriamo, lo mettiamo fuori rosa e anziché sbatterlo in tribuna lo sbattiamo in curva per la felicità dei 2 soggetti sopra citati.

  • ma in questo forum dobbiamo parlare del Catanzaro o dobbiamo fare le discussioni personali? Cari stranieri 1 e 2 io come tanti altri amici sto qui per scrivere del Catanzaro voi state qui a provocare. Io vi do’ solo un consiglio…non nominate la curva

Lascia un commento