Avversario di turno

Rende, in Serie C per restarci

I biancorossi, dopo un’estate di tribunali, sono tornati nel professionismo. La squadra calabrese ora vuole consolidarsi in Serie C
 
rende calcio

Neanche il tempo per festeggiare la vittoria sull’Akragas, che il calendario mette di fronte al Catanzaro l’ennesimo derby di questa stagione.

I giallorossi, infatti, faranno visita al Rende per disputare l’ottava giornata del Girone C di Serie C.

Ads336x280

Il Rende è tornato quest’estate nel professionismo, dopo una lunga battaglia legale che alla fine l’ha vista vincitrice. La società del presidente Coscarella non vuole assolutamente dilapidare il successo per il ritorno in Serie C e punta diritta alla salvezza in questa stagione.

La squadra biancorossa ha finora ottenuto 7 punti, frutto di 2 vittorie, 1 pareggio e 3 sconfitte con 6 gol realizzati e 10 subiti.

bruno trocini rendeL’unico precedente tra le due squadre al “Lorenzon”, risale alla stagione 2006/2007, con il Catanzaro che in quell’occasione si impose per 2 a 0 grazie alle reti di Siclari e Guidone.

Il Rende, come detto, ha riconquistato la Serie C tramite il ripescaggio, e quindi si è affacciata a questo campionato con l’obiettivo primario della salvezza.

Nelle primissime giornate i biancorossi avevano ottenuto due vittorie ma nel prosieguo la squadra ha palesato qualche defaillance, uscendo sconfitta per tre partite consecutive e trovando un punto nell’ultima giornata sul campo del Fondi.

Analizzando la rosa del Rende, possiamo individuare come calciatori fondamentali Francesco Forte, portiere prelevato nel mercato estivo dalla Maceratese, può vantare oltre 100 presenze in Serie C e già in questo inizio di stagione ha dimostrato di essere un estremo difensore dall’ottimo rendimento.

Nel reparto centrale del campo, il giocatore chiave è Riccardo Rossini, utilizzato in questa stagione da interno ma abile anche sulla fascia, è arrivato nel mercato estivo dalla Pro Piacenza e nonostante i suoi 23 anni può essere considerato molto esperto per la categoria avendo disputato anch’esso oltre 100 presenze in Serie C.

Nel reparto avanzato invece la punta di diamante è Gustavo Actis Goretta, fino a questa stagione bomber di sicuro affidamento in Serie D e da quest’anno alla ricerca della consacrazione anche in Serie C.

francesco forteMister Trocini alla guida del Rende dal 12 Febbraio 2014, dovrebbe schierare la sua squadra con il 3-5-2 visto in questo inizio di stagione.

A difendere i pali troveremo Forte.

La difesa a tre sarà formata da Sanzone, Pambianchi e Porcaro.

A centrocampo sulle ali agiranno, Blaze e Viteritti, in cabina di regia spazio a Laaribi con ai suoi lati Rossini e Boscaglia.

In avanti invece spazio alla coppia formata da Actis Goretta e Vivacqua.

 

La partita contro il Rende nasconde più insidie di quelle che possano apparire confrontando le due rose. I padroni di casa hanno dimostrato di essere una squadra molto quadrata e robusta, con qualche deficit di troppo nella finalizzazione della manovra.

actis gorettaSono anche molto abili nell’imbrigliare la squadra avversaria e creano tanta densità nella zona nevralgica del campo.

Il Catanzaro visto contro l’Akragas, dopo l’iniziale vantaggio per 2 a 0, potrebbe avere seri problemi a scardinare la zona mediana del Rende, obbligatoriamente la palla dovrà circolare con più velocità e bisognerà innescare in modo più efficace le due ali giallorosse. La partita è senza ombra di dubbio alla portata dei giallorossi ma l’avversario non va assolutamente sottovalutato.

Probabile Formazione 3-5-2: Forte; Sanzone, Pambianchi, Porcaro; Blaze, Laaribi, Rossini, Boscaglia, Viteritti; Vivacqua, Actis Goretta. All. Trocini

 

Luca Pagano

A proposito dell’autore

Luca Pagano

3 Commenti

Lascia un commento