La Striscia

Scelte quasi obbligate per mister Dionigi

Saranno decisive le ultime due sedute, Sirri dovrebbe farcela, Cunzi forse per la panchina, difficile vedere in campo Maita
 
 
 
 

Scelte quasi obbligate per mister Dionigi che sta preparando il Catanzaro alla sfida con il Trapani, in programma in Sicilia lunedì sera al Provinciale.

Ads336x280

Gli ultimi allenamenti (compreso quello svoltosi stamattina) di domani e della rifinitura di domenica mattina, si terranno al “Federale” nel quartiere “Sala” per abituarsi al manto sintetico dello stadio Provinciale di Trapani.

Rammentiamo che il campo del Trapani è stato giudicato «il miglior terreno di gioco», in quanto ai campi in sintetico, della stagione 2016/17 della Serie B.

In terra siciliana molti occhi saranno puntati sull’ex portiere granata, Emanuele Nordi che difenderà la porta del Catanzaro.

Infatti, il portiere giallorosso, ha difeso i pali della porta granata per due stagioni, quella della promozione in serie B e quella dell’esordio in cadetteria, con 71 apparizioni, prima di passare all’Alessandria.

Nordi, proprio nella stagione 2013/14, dove mise all’attivo 38 presenze, fu anche eletto miglior portiere della cadetteria.

Davanti a Nordi i tre posti se li giocheranno nell’ordine Gambaretti, Sirri, Di Nunzio e Riggio, con i primi tre favoriti.

La linea mediana, con la quasi certa assenza di Maita, dovrebbe vedere all’opera, Zanini a destra, con Benedetti e Onescu nel mezzo e uno fra Imperiale e Nicoletti sulla sinistra. Da non scartare l’ipotesi di vedere Onescu a destra e Zanini a sinistra.

In avanti il dubbio dovrebbe essere su chi sarà il terzo attaccante d ‘affiancare a Letizia e Infantino.

In ballottaggio ci sono Kanis, che appare uno dei calciatori più in forma, e Puntoriere, con il rientrante Cunzi che potrebbe partire dalla panchina.

Non saranno della partita i vari Anastasi, Falcone, Maita (in dubbio pure se sarà fra i convocati) Spighi, Icardi e Van Ransbeeck. In dubbio rimane pure il difensore Marchetti.

Sia domani sia domenica, per come suddetto, la squadra concluderà la preparazione al “Federale” e domenica dopo pranzo, partirà alla volta della Sicilia.

Trapani e Catanzaro non si affrontano dalla stagione 2010/2011, quella del Catanzaro “spartano”.

I giallorossi furono battuti in Sicilia per 2 reti a 1 e s’imposero sorprendentemente in casa per 1 rete a 0 siglata da Capicotto. I granata alla fine del torneo furono promossi in C1.

Le ultime tre sfide, svoltesi in C2 a fine anni 90, hanno visto i giallorossi in tre incontri violare il terreno dei siciliani due volte (stagione 97/98 e 98/99) con il risultato di 1-2 in entrambe le sfide e impattare una volta (stagione 99/00) per 1 a 1.

Complesivamente il Catanzaro vanta un bilancio favorevole con dieci vittorie, sette sconfitte e tre pareggi.

La Lega di serie C ha ufficiliazzato il cambio d’orario per la sfida Catanzaro-Andria in programma il 28 ottobre al Ceravolo. Si giocherà alle 18:30 invece che alle 16:30. 

Salvatore Ferragina 

 

A proposito dell’autore

Salvatore Ferragina

11 Commenti

Lascia un commento