Dalla Redazione

Sicula Leonzio – Catanzaro 1-2

Tony Marchese
Scritto da Tony Marchese
Doppio Falcone, non basta il gol di Marano ai siciliani

Finalmente punti in trasferta! Finalmente un po’ di fortuna oltre alla solita buona prestazione di impatto dei ragazzi di Dionigi.

Il tecnico giallorosso ha optato oggi per un piccolo turnover, con l’inserimento di Kanis ed Icardi dal primo minuto il primo al fianco di Falcone il secondo in luogo di Nicoletti ma schierato a destra, di Spighi in luogo di Marin a centrocampo e di Riggio a sostituire lo squalificato Di Nunzio.

La squadra per tutto il primo tempo ha mantenuto il solito atteggiamento molto propositivo in avanti, chiudendo la Sicula nella propria meta’ campo. I padroni di casa dal canto loro si sono affidati alle ripartenze con lanci lunghi specialmente sul lato sinistro. Il Catanzaro va subito in gol, ma l’arbitro annula per fallo in attacco di Spighi. Una buona occasione per la Sicula viene ben sventata da Sirri, il quale successivamente manca il vantaggio di testa su calcio d’angolo.

Ads336x280

La ripresa inizia con Puntoriere che sostituisce Kanis e Nicoletti che prende il posto di Icardi. Il Catanzaro e’ fortunato nell’occasione del primo gol (50′) quando il pallone carambola tra i piedi di Falcone che appostato sulla sinistra spedisce in rete con un preciso rasoterra che passa sotto le gambe del portiere.

La Sicula si butta in avanti nel tentativo di recuperare, ma un errato disimpegno del portiere consente a Falcone (70′) di battere ancora a rete a porta sguarnita. Il due a zero sembrerebbe mettere la parola fine sui giochi, ma la Sicula continua a provarci e sugli sviluppi di una punizione dal limite la battuta a rete, respinta corta da Nordi ingannato da un tocco di un compagno, viene ribattuta in rete da Marano (81′). Partita riaperta e Sicula che si butta in avanti per cercare il pareggio e lo sfiora quando Arcidiacono riceve palla in area sulla sinistra e spara un fortissimo diagonale che colpisce in pieno il palo opposto. Nel finale da segnalare una punizione di Zanini parata a terra dal portiere di casa e nulla piu’.

Con questa vittoria il Catanzaro si porta a 21 punti, scavalcando in classifica Bisceglie, Matera e Juve Stabia, la Sicula Leonzio rimane appaiata con il Fondi, prossimo avversario dei giallorossi, a 15 punti.

TM

Ads336x280 

========================

 

SICULA LEONZIO – CATANZARO 1-2

Marcatori: 50′, 70′ Falcone, 81′ Marano

SICULA LEONZIO (3-5-2): Narciso, Camilleri, Gianola, Aquilanti (57′ Bollino), De Rossi, Gammone (75′ Tavares), Marano (88′ Ferreira), Davì, Squillace (88′ Russo), Arcidiacono, D’Angelo (57′ Esposito) Allenatore: Rigoli A disposizione: Ciotti, Pollace, Giuliano, Monteleone, Bollino, De Felice, Granta, Cozza  

CATANZARO (3-5-2): Nordi, Gambaretti, Riggio, Sirri, Zanini, Onescu, Spighi (60′ Marin), Benedetti (73′ Maita), Icardi (46′ Nicoletti), Falcone (73′ Anastasi), Kanis (46′ Puntoriere) Allenatore: Dionigi  A disposizione: Marcantognini, Cunzi, Pellegrino, Imperiale, Lukanovic, Marchetti 

Arbitro: Marini di Trieste

 

A proposito dell’autore

Tony Marchese

Tony Marchese

9 Commenti

  • c’è gente che non è mai contenta. Pensiamo innanzitutto a passare questo periodo critico…per il resto bravissimi tutti e grande falcone

  • Auguri per la seconda vittoria fuori casa.Tutti i calciatori nella partita con la Sicula Leonzio hanno risposto bene battendosi su tutti i palloni giocati con l’anima e con il corpo. Ciò non toglie che tutti i giocatori, Maita escluso,sbagliano costantemente i passaggi, le triangolazione oppure i lanci senza venire presi dal panico e annullare,così quanto di positivo hanno saputo dare in materia di grinta ed attaccamento ai colori sociali durante la partita. Spero che Dionigi sappia curare anche questo lato negativo della squadra in modo tale che,unito alla grinta ed alla determinazione messa in campo, possa portare a risultati degni di nota nel futuro.FORZA CATANZARO!!!

Lascia un commento