Calciomercato

Ufficiale: Di Chiara passa al Perugia

Dopo 40 presenze, 1 gol e 8 assist in Serie B con la maglia del Perugia, l’esterno siciliano passa definitivamente alla società umbra
 

Il Perugia esercita il diritto di riscatto e si assicura le prestazioni di Gianluca Di Chiara.

L’esterno sinistro è stato uno dei protagonisti della stagione dei Grifoni in Serie B, entrando anche nella top 11 stilata da Sky.

Ads336x280

Il giocatore era stato ceduto nello scorso mese di agosto a titolo temporaneo con la formula del prestito oneroso con diritto di riscatto. Le ottime prestazioni, condite da 1 gol e ben 8 assist, hanno convinto la società biancorossa ad esercitare il riscatto.

La cessione dovrebbe portare nelle casse giallorosse una cifra pari ai seicento mila euro.

Un’operazione importante che potrebbe sbloccare la questione iscrizione.

Di seguito la nota del Perugia Calcio:

L’AC Perugia Calcio comunica di aver esercitato il diritto di opzione per l’acquisizione a titolo definitivo del diritto alle prestazioni sportive del calciatore Gianluca Di Chiara dalla società Catanzaro Calcio 2011.

A proposito dell’autore

Arturo Ferraro Pelle

34 Commenti

  • Finalmente una notizia confortante. Come al solito, …. da noi grande vagabondo, via da Catanzaro grande campione. Meglio così, almeno si possono creare presupposti ancora migliori per l’iscrizione al campionato e per una campagna acquisti …. decente !!!!!!. Chi ben comincia !!!!!!<br />
    FORZA E SEMPRE FORZA MAGICO CATANZARO.

  • Uno dei più forti esterni che ho visto quest’anno. Venduto su pressione della parte più ignorante e marcia della tifoseria. Dovete buttare fuori stranieronellanotte. La gente che fa post solo per fare campagna elettorale va CACCIATA

  • Adesso i soldi per l’iscrizione ci sono quindi fatelo!!!! Il discorso della vendita è un’altro e comunque meglio cosentino che un buffone di quelli molto diffusi in Calabria…. no i buffoni ladri sono diffusi in tutta Italia.

  • Purtroppo tutti sti anni di C2 hanno affinato i palati, adesso si pretendono solo giocatori di serie A. <br />
    Sarao, prestia, vacca, rigione, mancuso ecc…. non sono degni di una piazza così nobile. <br />
    Va bè, adesso aspetto solo l’iscrizione e spero che non si smantelli la squadra per l’ennesima volta.

    • Se si andasse allo Stadio solo per tifare e soffrire per i propri colori, come si faceva una volta, le cose andrebbero decisamente meglio. Ora, tra Club organizzati, grandi intenditori di calcio, strateghi eccelsi ecc. ecc., tutto va a rotoli. La tragedia più grave è, che per SFORTUNA, ci si è messa di mezzo anche la politica e, quando si ha a che fare con i politicanti, c’è sempre da perdere. Fuori la politica dalla nostra amatissima squadra e sempre forza GIALLOROSSI. Politici, se ne siete capaci,impegnatevi per le tante carenze che ci sono in Città a partire dai trasporti, dalle strutture scolastiche, dall’assistenza agli malati ecc. ecc.

  • Grazie Di Chiara per il tuo impegno e professionalità….hai contribuito a riempire le casse della società……ORA PIU’CHE MAI.

  • Ma scusate, che notizia è? Ma chi vi dice che cs con i soldi ricavati dall’ affare iscrive la squadra? Quello vuole monetizzare il più possibile e voi gli fare i conti in tasca? Certo che ne avete di fantasia…..

  • Secondo me sono da apprezzare gli sforzi. Ad esempio palazzina e spogliatoi son stati fatti. C’e solo un problema di guaine

    • Se avessero avuto il nostro sindaco, i lavori dei loro stadi, <br />
      sarebbero all’inizio. Per loro fortuna, di questi nostri politicanti, altrove se ne vedono pochi. Ognuno ha quello che si merita !!!!!!

      • Lo schifo di questi anni è sotto gli occhi di tutti. Hanno pero’ la capacità di far passare una vergogna del genere come cosa normale. Simpatici infatti sono i parallelismi con altre città. Purtroppo chi vive nel degrado col tempo si abitua e non se ne rende neanche conto. Soprattuto chi non ha termini di paragone perche’ per un motivo o per un altro da catanzaro non e’ mai uscito. Sono queste le persone piu’ vulnerabili. Le vittime. Private di ogni diritto e al posto dei diritti un mare di illusioni.

  • A torino e a Udine gli stadi sono privati cosi come sta per succedere a Bergamo dove Percassi ha fatto una offerta per rilevarlo e poi ristrutturarlo. Nessun intervento pubblico nei casivda te citati. Documentati orima di dibsparare m…

    • Questa considerazione la trovo veramente entusiasmante. Quindi, con i soldi dei privati, in due anni, si riescono a costruire intere strutture sportive con regolamenti e norme che valgono per tutti. Con la gestione ….. oculata dei soldi pubblici (che poi sono ovviamente soldi che puzzano), in cinque lunghissimi anni, non si riesce a costruire una …… misera "palazzina", che, tra l’altro fa acqua …. da tutte le parti !!!!!! Il Crotone l’anno scorso è stato promosso in serie a giugno …… e l’amministrazione locale ……. (sempre con soldi pubblici) ha reso agibile lo Stadio Scida nel mese di settembre. Non è questione di pubblico o privato, ma capacità nel sapere fare l’amministratore.

    • Per avere notizie sulla … cordata, rivolgiti a Essere … che è informato su tutto. Grande conoscitore di tutto ciò che riguarda il calcio …e non. Per non parlare poi della smisurata conoscenza per quanto riguarda …….. le strutture sportive e l’utilizzo che se ne fa dei soldi, a prescindere se sono pubblici o privati. Caro Straniero, lasciati ….. consigliare da chi ne sa più di te e, cosi, potrai apprendere tante cose.!!!!!

  • Ma cosa dici? E’ sempre successo cosi. Gli stadi vengono ampliati di corsa quando le squadre di provincia salgono in A non prima. Non ricordi che il Crotone ha giocato quasi meta’ campionato fori? Caro catanzarocchifu sei come straniero: Di pallone non capite unamazza. A guaine siete esperti

Lascia un commento