Aquilotti

Vincono Allievi e Giovanissimi. Tonfo della Berretti a Cosenza

Francesco Panza
Scritto da Francesco Panza
Il fine settimana del settore giovanile termina con due vittorie e una sconfitta, quella della Berretti che ora è fuori dai playoff
 
Cosenza-Catanzaro Berretti
Se le buone notizie sono quelle che di solito piace ricevere prima, allora l’epilogo dello scorso fine settimana per il settore giovanile giallorosso, non sarebbe potuto essere migliore.
 
Il Federale di Catanzaro Sala ha infatti ospitato i due incontri  delle Under 15 e 17 che hanno entrambe vinto e col medesimo punteggio. 2-1 per i Giovanissimi di mister Putrone che aspettavano il Cosenza, castigato da Mirarchi e Guerrisi (coraggioso il suo piccolo cucchiaio soprattutto dopo che l’arbitro aveva decretato la ripetizione di un rigore già realizzato, motivo per il quale il mister ha sacrosantemente protestato anche se poi si é beccato l’espulsione).
Ads336x280
 
2-1 il risultato ottenuto dagli Allievi di Accursi che sembrerebbero essere tornati una squadra coesa, volitiva e caparbia, e che con la vittoria di ieri ha finalmente agganciato la zona play off. Di Galliano e Macagnone le due reti, ma il plauso è da estendere, innegabilmente, a tutto il gruppo che dopo un attimo di assestamento sembra aver ritrovato la quadratura del cerchio. 
 
Molto diverso invece il fine settimana della Berretti. Per il derby contro il Cosenza è sembrato che mister Procopio avesse preparato la solita gara attenta, senza sbavature, umile ma decisa e determinata.
 
A conclamare la veridicità di tale disamina erano arrivate tre reti nei primi 25 minuti (Lionetti, Vitale e Bonadio), poi il nulla, il buio profondo: parziale primo tempo 1-3, finale ribaltato 4-3.
 
Silenzio di tomba a fine partita, delusione del pubblico accorso ad assistere ad un derby considerato troppo presto vinto, ma è inutile dire che una partita contro il Cosenza  affrontata con sufficienza ed eccessiva spavalderia, soprattutto a ridosso dei tre colli, lascia più morti che feriti e così i ragazzi, nessuno escluso, domenica mattina si sono ritrovati già in seduta d’allenamento non solo per smaltire l’onta di una sconfitta, ma anche per cercare di riparare a un danno enorme, perché nel frattempo le altre hanno giocato e fatto punti, cosicché il Catanzaro è scivolato al quinto posto (preceduto da Matera, Catania, Casertana e Lecce) e, cosa ancor più grave, fuori dai play off.
 
 

A proposito dell’autore

Francesco Panza

Francesco Panza

4 Commenti

Lascia un commento