Caro Puntonet

“Voi non volete il bene del Catanzaro”

Lo sfogo di un utente sulle responsabilità della politica e il ringraziamento a tutti i tifosi giallorossi di Carlo Borghi nella rubrica di corrispondenza con i lettori

Oggi pubblichiamo lo sfogo di un lettore che imputa alla politica le responsabilità principali della situazione dell’Effeccì. E poi un messaggio che ha voluto inviarci Carlo Borghi, centravanti del Catanzaro di Burgnich e di Pace, nelle due migliori stagioni in assoluto. Ringraziamo anche Francesco da Roma e Alessio da Firenze. Il primo ci segnala la possibilità sul sito del quotidiano torinese La Stampa di spulciare nell’archivio del giornale e di rivivere, proprio nelle difficoltà attuali, i momenti più belli della storia giallorossa. Il secondo, “fratello” viola, saluta tutti i tifosi del Catanzaro e augura loro di tornare presto a sorridere superando questo momento di grave difficoltà. 

________________________

Caro Puntonet, da una cordata all’altra…i cuori sempre più affranti. […] Vorrei fare un semplice paragone. È come se ad una persona innamorata del suo ex gli si parlasse sempre di lei e addirittura gli portassero delle speranze su un suo ritorno. Come potrebbe sentirsi quella persona innamorata ancora dell’altra che non c’è più? Ecco allora noi catanzaresi innamorati dei colori giallorossi, della maglia gloriosa del Catanzaro, ogni giorno sentiamo il nostro cuore sempre più spaccato; il tutto alimentato da una serie di promesse, speranze, cordate, tavoli, politici che tra di loro si infamano. Questo stiamo vivendo a Catanzaro…ma la volete finire di giocare con i sentimenti di noi tifosi? Volete i voti? Cosa volete da noi? Siamo stufi di leggere – permettetemi il termine – “stronzate” per i vostri giochetti politici. Ora fate la corsa contro il tempo per accaparrarvi il merito di aver salvato il Catanzaro? Per noi resta soltanto una grande umiliazione, contornata dai vostri mille comunicati. Voi non volete il bene dei tifosi e del Catanzaro! Voi guardate solo ai vostri interessi, perché parliamoci chiaro la situazione resta sempre drammatica, il Catanzaro sta scomparendo insieme alle vostre promesse. Continuate a giocare con il nostro cuore, il Ceravolo ha chiuso i battenti grazie a voi che parlate parlate e continuerete a farlo. Di questo vi dobbiamo ringraziare infinitamente cari politici. Tutti ci auguriamo che la proposta triestina non sia un altro bluff, i presupposti ci stanno tutti per esserlo, ma quello che vi chiediamo è che se tutto andrà in fumo come sempre, abbiate il coraggio di tapparvi la bocca e prendervi le vostre responsabilità. Almeno abbiate il rispetto per tutta la tifoseria che fino ad oggi avete fatto mancare. Stenderemo un bel velo pietoso. Grazie.

Francesco Ceraldi

Risponde la Redazione

Amen.

___________

Volevo salutare e ringraziare tutti i tifosi x l’affetto e la stima che mi hanno dato in quei due anni indimenticabili. Sarò felice di ricordarli insieme a voi e, un giorno non molto lontano, di poter festeggiare il Catanzaro in serie A. Siete sempre nel mio cuore e nei miei ricordi. FORZA CATANZARO. Ciao a presto e buon lavoro.

Carlo Borghi

Risponde Ivan Pugliese

Siamo noi a doverti essere grati, caro Borghi. Con un tuo gol , facendo sognare un’intera città. Sei tu che hai segnato al Milan, al Toro, al Genoa, portandoci insieme ai tuoi compagni nell’olimpo pallonaro in quelle due stagioni indimenticabili. 

A proposito dell’autore

Redazione

Redazione

Dal 2002 il portale più letto e amato dai tifosi giallorossi del Catanzaro

Lascia un commento