Calciomercato

Asse caldo Catanzaro-Fidelis Andria. Il Foggia tenta Di Piazza

Il ds Doronzo conferma l’interessamento per Tavares. I satanelli chiudono per Deli e provano l’assalto alla punta del Vicenza

Fonte: foggiasport24.com

Riparte il calciomercato di Lega Pro e riprende il consueto appuntamento con la rubrica che ci accompagnerà fino al termine della sessione invernale di questo mercato di riparazione.

Lecce, Juve Stabia, Matera e Foggia duellano in prima linea per accaparrarsi il colpo di mercato che potrà risultare determinante per il salto diretto di categoria.

Ads336x280

I salentini tentano l’assalto a Mattia Montini, attaccante classe ’92 in forza al Monopoli che in questa prima parte di stagione ha già messo a segno undici marcature. Sul ragazzo ex Roma Primavera è forte l’interesse anche di Genoa e Sassuolo che potrebbero chiudere la trattativa e trasferire in prestito il giocatore al Lecce. La società giallorossa sta sondando il terreno anche per un portiere. L’ultimo nome è quello dell’esperto Piergraziano Gori, attualmente secondo di Cragno a Benevento.

Cerca un colpo in attacco anche la Juve Stabia di mister Fontana che sta corteggiando la punta classe ’88 Karamoko Cissè. Il giocatore è seguito anche da altri club di Lega Pro e non è da escludere che il club campano possa virare su un altro obiettivo.

Non restano a guardare Matera e Foggia. La società di Columella è interessata a rinforzare il centrocampo e potrebbe chiudere a breve per Francesco Salandria dell’Akragas, mentre il Foggia, dopo aver definito l’arrivo di Francesco Deli dalla Paganese con la formula del prestito oneroso, tenta l’assalto a Matteo Di Piazza attualmente in forza al Vicenza.

Tra le squadre che proveranno a rinforzare il proprio organico ci sono sicuramente Catanzaro e Reggina.

Per il club giallorosso si allontana il ritorno del difensore Moi che dovrebbe continuare la sua avventura ad Ancona. Difficile anche la trattativa per Kosnic.Il difensore serbo è legato alla Reggina da un contratto biennale. La sensazione è che il club amaranto se ne priverà solo se arrivasse un’offerta economica interessante, per questo motivo è da escludere una contropartita tecnica come paventato nei giorni scorsi (si era fatto il nome di Campagna).

Resta caldo l’asse con la Fidelis Andria per un possibile scambio Tavares-Fall. Il ds Doronzo, contattato dalla nostra redazione, ha confermato l’interessamento per la punta portoghese e il contatto avuto nei giorni scorsi con il ds Preiti. L’impressione è che la trattativa possa andare in porto solo attraverso uno scambio tra le due società e che bisognerà dunque capire la volontà dei giocatori interessati. Se i biancazzurri non dovessero riuscire a definire l’ingaggio di Tavares, l’alternativa è già pronta e risponde al nome di Michele Paolucci, attualmente al Catania.

Ads336x280

Proprio il club etneo sarebbe sule tracce di Demiro Pozzebon, corteggiato anche da Taranto e Juve Stabia. Mentre da Castellammare potrebbe arrivare il centrocampista centrale Urban Zibert, seguito anche dal Cosenza del neo ds Aladino Valoti.

Infine, la Paganese sta sondando il terreno per l’esterno Marco Rosafio, mentre il Siracusa ha ufficializzato l’arrivo dell’attaccante brasiliano Paulo Dentello Azzi.

Arturo Ferraro Pelle

A proposito dell’autore

Arturo Ferraro Pelle

36 Commenti

  • Constatazione, mai come quest’anno i giocatori del Catanzaro sono richiesti dal mercato, spero che quelli buoni non partano e a mio parere ne abbiamo a dispetto della classifica che comunque è bugiarda.

  • Sono d’accordo con te Aquila del Nord.. ..la classifica è bugiarda<br />
    Purtroppo e lo ribadito spesso ….i" mattoni" ci Sono manca il collante….una squadra che cambia 4 allenatori normale non è.

  • Cosenti’ ci sono tre giocatori che verrebbero a piedi a Catanzaro Giampa’ Marchi e Sirignano per l’attacco basta far partire u tavuluna e poi siamo a posto.

  • Signori non capite molto di pallone. Con tutto il rispetto per giampa, ma ormai ha 40anni e non tocca il pallone da un bel po. Non avrebbe il passo. Non avrebbe senso. Che cazzo dite insomma? A noi servono 3/4 elementi validi. Stop. Inutile prendere 10 cessi. 3 e basta, ma buoni.

  • Con tutto il rispetto di chi ne capisce di calcio, visto chi abbiamo tenuto conto che corrono massimo 70 minuti e un giocatore di riferimento che si suda la maglia e lo stipendio ci vorrebbe tirate le somme.

  • Cosenti’ vattene. Il pallone non è per te. Lasciaci dove ci ha trovato e vattene. Serve un presidente che si sveni per il Catanzaro. Serve un presidente vincente che sappia investire tempo e denaro per riportare il Catanzaro in serie A. Lo stesso discorso vale per gli amici delle istituzioni, via andate via.

  • Attacco frontale, inatteso e ignobile di stranieronellanotte al presidente cosentino. Voltagabbana della peggiore specie.fosse un politico lo identificherei con quei tre o quattro che si dice si siano venduti per danaro. Caro Toronto se questi sono i govani del tifo catanzarese, gente con due facce, due nasi e zero dignita’ siamo rovinati.

    • Ma quale attacco frontale?! Questo non fa altro che sondare il mercato. Poi non fa altro che allestire una squadra offendendo la nostra storia. Per poi distruggere ciò che ha allestito offendendo tutti i tifosi. Bisogna mandarlo via al più presto. Questo è un presidente che va bene per la terza categoria non per il Catanzaro. Il bombarolo aveva capito tutto.

  • Questo e’ uno spazio serio dove si deve parlare di calcio. Nessuno vuol sentire le tue cazzate su bombarolo, ubriaconi, palazzina, container, campo B e stadio da 60 mila posti. Ricojati a dormira.

  • Ho scoperto che ci sino un paio di ciucci che guarda caso hanno i nomi dei nostri giocatori. Si sara’ confuso. Lui pensa che essere allo stadio o all ippodromo e’ la stessa cosa

  • Pingare’ pero ora bisogna perdonarlo. Sta abiurando. Ha ammesso di non aver capito una mazza delle vicende del Catanzaro negli ultimi due anni’ ha ammesso di non capire una beata mzza di calcio. Povero stranieronellanotte ca amu fa di piu?

  • Ah scusate. Solo a beneficio di Dulbecco. Abiurare significa ripudiare in pubblico le proprie idee. Stile Galileo per intenderci.

    • Siamo in serie D da agosto e ti svegli adesso? quando sotto l’ombrellone eri l’unico a dire che eravamo da play off lo ricordi? Quando dicevi che cosentino diveva farci giocare a vibo lo ricordi?

      • E sono ancora convinto sul fatto che bisogna giocare a Vibo. A Catanzaro siete stati solo capaci di distruggere ciò che Ceravolo aveva creato e se non fosse stato per cosentino in D ci stavi gia’ dal 2011. Ti ricordi vero? Tribuna gianna te la ricordi? O mangi il morzello e poi non ricordi cosa hai mangiato? Le contestazioni vanno mosse a tempo debito sciocchino che non sei altro.

          • Li vuole, li vuole e come se li vuole. Soprattutto quelli come me. Ho più biglietti io che capelli tu sulla testa. È ora che ho svelato a tutti che sei stampiato abbi la decenza di tacere.

  • E quando vi dicevo che Leonardo Mancuso era più forte di russotto? Ne vogliamo parlare? Mi sono andati a smantellare una squadra,quella dell’anno scorso, che con 4 o 5 innesti di qualità avrebbe vinto il campionato. La fiducia si da caro presidente ma se poi scopri che il calcio non è il tuo mestiere non c’è nulla di male fare un passo indietro. Ci va bene anche la serie D purché te ne vai e lasci spazio a chi magari vuole fare e magari sa fare qualcosa in più.

Lascia un commento