Calciomercato

Sondaggio del Catanzaro per Gianluigi Bianco. Il Lecce sogna Samuel Di Carmine

Alessio Benedetti resta la prima scelta per il centrocampo giallorosso. Il Benevento pensa a Manuel Giandonato e Gaetano Iannini
 
calciomercato

 

Ancora pochi giorni e sarà calciomercato. La sessione invernale del mercato 2015-2016 aprirà i battenti lunedì 4 gennaio e terminerà dopo ventinove giorni, precisamente lunedì 1 febbraio alle ore 23.00.

Sarà un mercato decisivo che darà indicazioni circa le intenzioni del Presidente Cosentino. I tifosi credono nei playoff e non potrebbe essere diversamente considerando i risultati ottenuti nelle ultime sette partite. Ma l’aspetto più importante riguarderà il futuro. Il Catanzaro è chiamato a costruire una base solida che possa ambire ad un campionato di vertice nella prossima stagione.

Ads336x280

Il tanto atteso rilancio tecnico del progetto che ruota attorno alla figura di Alessandro Erra.

Dovrebbero essere quattro gli elementi che approderanno in Calabria. Nessun reparto verrà stravolto e non sono previste rivoluzioni. Un vero e proprio mercato di riparazione che andrà ad innalzare il tasso tecnico della rosa, preservando la caratteristica più importante di questo Catanzaro: il gruppo.

La trattativa più calda è quella che porta all’ex giallorosso Alessio Benedetti. Il centrocampista, classe 90, tornerebbe a vestire la maglia del Catanzaro dopo l’esperienza in Serie B col Cittadella e la parentesi in questa prima parte del campionato a Cremona.

Il giocatore non si è offerto solo al Catanzaro e cosa ancora più importante non ha ancora trovato un accordo per la rescissione del contratto che lo lega alla Cremonese. Per questo motivo la società giallorossa sta valutando altre ipotesi.

A centrocampo potrebbe arrivare anche un secondo giocatore. Il nome che circola è quello di Gabriele Puccio del Mantova. Tuttavia, prima di definire una seconda trattativa, si attenderà la sentenza relativa al calcioscommesse che deciderà le sorti di Mimmo Giampà.

Nel reparto difensivo si fa sempre più in salita la strada che porta al terzino del Benevento, Thomas Som. Il giocatore camerunense può occupare entrambe le fasce, ma su di lui c’è una forte concorrenza. Avellino, Salernitana e Akragas avrebbero chiesto informazioni tramite il suo procuratore. Bisognerà attendere ancora qualche giorno prima di conoscere il futuro del terzino. Il DG Donnarumma valuterà la situazione, ma di certo la società giallorossa non accetterà aste al rialzo. Se la trattativa con Som dovesse chiudersi con un nulla di fatto la società potrebbe tentare l’assalto a Gianluigi Bianco.

Gli occhi della società giallorossa non sono rivolti esclusivamente alle corsie laterali. L’ex Foggia, Alessandro Potenza, e il difensore della Pistoiese Vito Di Bari, sono i due nomi che circolano per la difesa. Moi e Ricci stanno ben figurando, ma la stagione deludente di Priola e la poca esperienza di Caselli potrebbero spingere la società ad ingaggiare un altro centrale.

Il mercato di riparazione interesserà anche il reparto offensivo. Giampietro Perrulli, Riccardo Improta, Elio Calderini e Fabio Scarsella sono stati accostati alle aquile e sono elementi apprezzati dal tecnico. La società lavorerà prima in uscita per evitare di trovarsi con molti giocatori fuori lista. Taddei e Agodirin potrebbero fare le valigie per lasciar spazio ai nuovi arrivi. Anche in questo caso si valuterà con molta attenzione per evitare errori.

Il Catanzaro non è l’unica squadra che puntellerà la propria rosa in questa sessione di calciomercato. Il Catania vuole rinforzare il centrocampo ed è pronto ad avanzare un’offerta al Benevento per Michel Cruciani. La società giallorossa ha già individuato l’alternativa nell’ex Catanzaro, Manuel Giandonato. Il giocatore attualmente in forza al Padova potrebbe rientrare nello scambio che porterebbe De Risio in Veneto. L’altro obiettivo del Benevento risponde al nome di Gaetano Iannini, già allenato da mister Auteri nella scorsa stagione. In uscita, Francesco Marano e Karamoko Cissè sono vicini al ritorno a Caserta.

Molto attivo anche il Lecce di mister Braglia che spinge per il terzino Stefano Di Cuonzo. Il giocatore piemontese è un fedelissimo del mister e non sta trovando spazio nel Pisa. Per il reparto offensivo il sogno è Samuel Di Carmine del Perugia. La trattativa non è semplice e potrebbe avere tempi molto lunghi. In alternativa il club salentino sta valutando la posizione di Salvatore Caturano, punta classe 1990, attualmente in forza all’Ascoli.

Il Foggia si limiterà ad integrare l’organico con un difensore centrale. Maurizio Lanzaro è il primo nome nella lista, la società non ha fretta e l’operazione potrebbe chiudersi negli ultimi giorni di mercato.

Movimenti in entrata anche per Melfi e Monopoli. Il club gialloverde attende la fumata bianca per un doppio colpo dall’Avellino. Salvo intoppi dell’ultimo minuto, Maxime Giron (classe ’94) e Mohamed Soumarè (classe ’96) si aggregheranno al gruppo nei prossimi giorni per essere subito a disposizione di mister Ugolotti. Il Monopoli sta definendo l’accordo con il portiere, ex Ischia, Alessandro Mirarco e proverà a portare in Puglia la punta Sergio Cucchiara del Padova.

 

Arturo Ferraro Pelle

 

 

A proposito dell’autore

Arturo Ferraro Pelle

6 Commenti

  • Mha non vedo grossi nomi in circolazione,,,,di riparazione c’e ben poco ,,,del resto chi a gennaio e’ ancora senza squadra un motivo ci sarà,,,,chi invece non trova spazio nelle rispettive squadre tanto forte non deve essere,,,,incrociamo le dita sperando non arrivino 2/3 cessi ,,,,Forza Aquile sempre con o senza rinforzi,,,,

    • Ma secondo te visto che non sei il Barcellona gli acquisti a gennaio si fanno con le prime scelte?<br />
      Poi stiamo parlando di gente che non trova posto in serie B, quindi in genere potrebbe essere ottima in legapro.<br />
      Sempre forza Aquile.

  • Se ne e’ andato ha fatto una esperienza in B lo hanno scaricato inC, ora la cremonee lo vuol far fuori e lo raccattiamo noi??? Bah

  • Di cosa parlate? È una novità per voi, che un giocatore non trova il suo ambiente in una squadra, mentre in un’altra piazza si trova a meraviglia? È il caso pure di molti nostri ex.<br />
    Siamo seri, molte squadre cambiano rendimento proprio con il mercato di gennaio.

  • Penso che la garanzia sia ERRA, lui è un tipo di allenatore che riesce a far uscire il meglio da qualsiasi calciatore, e ne sta dando la prova. Comunque per chi segue con attenzione la Serie C da anni, sa cosa può aspettarsi da tipi come BIANCO, PUCCIO, PERRULLI, BENEDETTI, SCARSELLA, ecc. Personalmente gli ultimi tre li terrei in alta considerazione per il Catanzaro attuale. Soprattutto Perrulli sarebbe la personalità che ci manca in avanti per dosare i passaggi negli ultimi 20 metri alle punte.

Lascia un commento