Sala Stampa

Auteri: «Ci abbiamo sempre provato con atteggiamento sicuro ed equilibrato» [VIDEO]

Le parole del tecnico giallorosso dopo la vittoria sulla Sicula Leonzio

Catanzaro batte Sicula Leonzio 3-1 e giallorossi in testa alla classifica. Di seguito la voce di mister Auteri.

<<Ne prendiamo atto del primo posto. Dobbiamo fare analisi. È stata una partita come me l’aspettavo. Loro hanno scelto di chiudersi e non concedere possibilità di break. Non è facile stanare l’avversario. Ci abbiamo provato bene sempre con l’atteggiamento sicuro ed equilibrato. Abbiamo avuto pazienza e siamo stati premiati. Ci potrà capitare di essere perentori e trovare il varco giusto, ma l’importante è essere paziente. Le situazioni le abbiamo create.

Non è facile per nessuno fin quando la partita rimane in equilibrio. Siamo stati bravi nell’economia della gara a trovare le soluzioni più giuste. Abbiamo una rosa ampia. Anno scorso partiti km 0. Bsogna creare blocco. Cerco di coinvolgere tutti. Quanto visto oggi è suscettibile di miglioramento. Peccato per Bisceglie. Giannone è forte, sta entrando bene e sono contento.

Dobbiamo essere bravi a non scendere troppo nei particolari. L’avversario può aspettare tanto. Abbiamo crossato tanto da destra nel primo tempo e alle volte male. Le gare non si vincono con i cambi o con l’atteggiamento di gioco. Sono l’allenatore e conosco le caratteristiche dei giocatori. Non mi piace fare salto nel buio.

Tutto è migliorabile. Sono contento che siamo primi perché l’ambiente ci può dare una mano. Non posso convocare tutti. Potrà capitare a chiunque. Favalli ha preso una botta sulla costola, speriamo niente di grave. Si è fermato questa estate, si è sposato>>.

 

A proposito dell’autore

Ferdinando Capicotto

Ferdinando Capicotto

9 Commenti

  • L’avevo detto !!!! L’avevo detto !!!! L’avevo detto !!!!
    Ancora una volta Auteri fa Giocare un INCONCLUDENTE Casoli (oggi in buona compagnia di Statella) e poi è costretto a sostituirlo, addirittura ad inizio secondo tempo, cosa che il Mister non fa mai. Ma allora perchè dobbiamo regalare il primo tempo agli avversari e giocare con uno-due uomini in meno??
    Se c’era Ndenzo avrebbe detto “ma allora si scemu”.

  • Io sarei meno critico e farei meno l’allenatore, Casoli o non Casoli. La squadra è forte e ben organizzata e spetta ad Autori che conosce meglio di tutti noi le qualità dei singoli chi far scendere in campo.

Lascia un commento