Sala Stampa

Auteri: «Ho visto più cattiveria e partecipazione» [VIDEO]

Le parole del tecnico, Fischnaller e Figliomeni al termine della vittoria sul Francavilla per 3-1

Catanzaro batte 3-1 la Virtus Francavilla e va a quota 16 in classifica. Giallorossi che vincono in rimonta grazie ai gol di Fischnaller, Bianchimano e Di Livio. Di seguito la voce dei protagonisti.

MISTER AUTERI

<<Mi auguro che sia un buon viatico La nostra espressione di gioco è importante, ma se non ci metti la sostanza difficilmente puoi dare continuità ai risultati. Stasera ci abbiamo messo più attenzione. determinazione e partecipazione. Miglioreranno i rendimenti individuali di tutti. Abbiamo difeso con cattiveria, anche se alle volte siamo troppo puliti. Siamo andati sotto in modo inaspettato. Il gol ce lo siamo costruito, ma non credo ci saremmo smontati. Eravamo pericolosi. Loro hanno una grande presenza fisica. Bisogna essere posizionati un po’ meglio. Speriamo che ciò che è successo ci serva da lezione. Si può cadere ma bisogna rialzarsi.

Insieme si può andare fino in fondo. Siamo ancora all’ottava giornata. Se qualcuno si dissocerà da noi andremo avanti per la nostra strada. Nessuno può pensare di vincere dopo tre minuti una gara. Abbiamo serietà, attaccamento. Casoli per me non è una sorpresa in quel ruolo. Ho preferito lui al posto di Risolo perché volevo più qualità. De Risio ha avuto lo stesso problema di Viterbo e lo valuteremo. Figliomeni è un professionista esemplare. Non vivo di simpatie. Si era scaldato Signorini ma ha avuto un problemino. A Reggio sarà un derby. Le tifoserie ci tengono. Non decide nulla>>.

FISCHNALLER

<<Era importante segnare subito. Per fortuna ci siamo riusciti. Avevo sbagliato ed ero arrabbiato. Non è la prima volta che abbiamo più fiato degli avversari. Ci siamo guardati negli occhi e abbiamo capito che mancava qualcosa dal punto di vista agonistico. Oggi a tratti siamo riusciti e possiamo migliorare tanto. Ci prendiamo 3 punti importanti. Siamo consapevoli di essere una squadra che può lottare davanti. Non dobbiamo più guardare Viterbo o Caserta. Non dobbiamo commettere gli stessi errori. Non temiamo la Reggina. Sappiamo che se facciamo il nostro gioco possiamo battere chiunque. Con il loro tipo di gioco dovevamo muoverci di più in attacco e non dare punti di riferimento. Non vedo l’ora di giocare a Reggio Calabria>>.  

FIGLIOMENI

<<Sono contento perché era fondamentale vincere e riprendere il nostro cammino. Eravamo un po’ arrabbiati dopo Caserta. Non sono contento quando non gioco ed è normale in ogni categoria. L’importante è il gruppo. Ho risposto quando il mister ha deciso di mettermi in campo. Do una mano essendo il più grande. L’anno scorso ho fatto 24 partite. Darò una mano in tutti i sensi. Sto benissimo a Catanzaro con la mia famiglia. Sento mia questa squadra perché l’anno scorso siamo ripartiti da 0. Voglio vincere il campionato>>.

 MISTER TROCINI

<<Potevamo far meglio nell’occasione del 2-1 nel mantenere la linea. I ritmi del primo tempo erano insostenibili. A Catanzaro o ti chiudi per 90 minuti e perdi oppure giochi con coraggio. Sono contento della prestazione. Il passivo è troppo forte. Mi dispiace sull’1-1 subito immediatamente. Se al Catanzaro gli lasci il palleggio ti devasta. La Reggina l’abbiamo affrontato all’inizio. Reggina, Ternana e Catanzaro mi hanno fatto una buona impressione. Noi cerchiamo di fare un bel campionato, dare fastidio, valorizzare qualche ragazzo>>.

A proposito dell’autore

Ferdinando Capicotto

Ferdinando Capicotto

3 Commenti

Lascia un commento