Le pagelle

Bisceglie-Catanzaro 1-1: le pagelle

Fischnaller
Matteo Pirritano
Scritto da Matteo Pirritano

Fischnaller e Di Livio, cambi determinanti. Molto bene Celiento, Statella e Nicastro.

Il Catanzaro impatta a Bisceglie per 1-1 al termine di una gara dominata ma sfortunata. L’autorete, la seconda in due match, a portare in vantaggio i pugliesi al termine di una prima frazione di gioco controllata dai ragazzi di Auteri che nel secondo tempo cambiano decisamente ritmo. Il pari di Fischnaller, poi un assedio costante verso la porta nerazzurra che resiste fino al 95º grazie ad un super Casadei.

1)DI GENNARO – Non può nulla in occasione del gol. Seconda rete incassata, seconda autorete. Nella ripresa assiste da spettatore all’assedio dei suoi compagni verso il collega Casadei. VOTO 6

5)CELIENTO – Si propone con la solita costanza sulla corsia di destra per 95 minuti. Come sempre pericoloso sui calci piazzati. Al minuto 80 su punizione di Giannone sfiora il gol del sorpasso. VOTO 7.5

14)RIGGIO – Si occupa di tenere la posizione visto anche un atteggiamento iper offensivo delle aquile nel secondo tempo. VOTO 6

25)MARTINELLI – Gestisce senza affanni il reparto arretrato. Attento nei pochissimi tentativi offensivi del Bisceglie. VOTO 6.5

11)STATELLA – Il numero 11 giallorosso, dopo un primo tempo senza particolari squilli, cambia decisamente marcia nella ripresa. Va vicino al gol del pari dopo appena 5’ al termine di una bella azione. Cambia corsia con l’ingresso di Di Livio e sfiora la rete del vantaggio al 69º con un gran tiro dal limite. Al 77º lascia il campo a Elizalde. VOTO 7.5

(al 77º) 16)ELIZALDE – Esordio per l’uruguaiano in maglia giallorossa. Si piazza sul centro sinistra qualche metro più avanti di Martinelli per garantire copertura alla squadra decisamente votata all’attacco. VOTO 6

4)MAITA – Ci prova spesso da fuori area il capitano nel primo tempo senza però trovare lo specchio. Controlla il gioco in coppia con De Risio senza problemi. Al 72º Auteri lo sostituisce con Giannone disegnando un Catanzaro ancora più offensivo. VOTO 6.5

(dal 72º) 10)GIANNONE – Si muove sulla trequarti partendo largo da destra. Pennella su calcio piazzato al minuto 80 per Celiento che sfiora il gol. Al 90º da angolo la scena si ripete questa volta per Nicastro che non trova la porta di pochissimo. VOTO 6.5

19)DE RISIO – Sua la sfortunata spizzata di testa che prolunga la traiettoria del calcio piazzato di Gatto rendendola imparabile per Di Gennaro. Gioca una partita importante in mezzo al campo. Anche lui tra gli attori protagonisti dell’assedio giallorosso al “Ventura”. Al minuto 71 in acrobazia trova un super Casadei a fare il miracolo. VOTO 7

27)CASOLI – Come contro il Teramo parte largo a sinistra nel centrocampo a quattro. Bello il cross dopo 6’ per Nicastro per la prima occasione giallorossa al “Ventura”. Sfrutta la sua capacità di entrare palla al piede dentro al campo senza però incidere. Poco prima dell’ora di gioco Auteri lo sostituisce con Di Livio. VOTO 6

(dal 58º) 20) DI LIVIO – Parte largo a destra ed è subito nel vivo del gioco. Dopo 15 minuti si piazza in mezzo al campo in coppia con De Risio. Ingresso determinante. VOTO 7

29)MANGNI – Auteri lo fa partire largo a destra per sfruttare il suo piede preferito, il sinistro. Cambia spesso posizione con Kanoute nei primi 45 minuti senza trovare però mai lo specchio della porta. VOTO 6

(dal 45º) 21)FISCHNALLER – Ingresso devastante. Impatto subito decisivo per il 21 giallorosso che impiega 15 minuti per timbrare il cartellino. Al minuto 60, al termine di un’azione convulsa in area pugliese, la sfera arriva sui piedi di Fisch abile ad insaccare in scivolata a porta vuota. Ancora pericoloso al 67º quando sfiora la doppietta personale. Un rientro molto positivo per un giocatore determinate. VOTO 7.5

28)NICASTRO – L’attaccante apre e chiude le occasioni giallorosse al “Ventura”. La prima dopo appena 6 minuti. Cross di Casoli, torsione del 28 che trova l’opposizoone d’istinto di Casadei. Auteri lo tiene in campo per tutto il match e proprio nei minuti finali l’ex Ternana va vicinissimo per ben due volte alla rete. Al 90º da angolo battuto da Giannone, stacca in terzo tempo all’interno dell’area nerazzurra mancando solo di precisione. Mentre al 94º fa gridare tutti al gol quando si inventa una super giocata indirizzando il pallone in rovesciata ma Casadei compie l’ennesima prodezza dicendo no al sorpasso delle aquile. VOTO 7

17)KANOUTE – Parte largo a sinistra nel tridente. Dribbling ed incursioni che portano pericolo dalle parti di Casadei. Nella ripresa Auteri lo sposta a destra ed il 7 giallorosso con Celiento e Statella si trova a memoria. Auteri lo vede stanco ed a quindici dalla fine lo rimpiazza con Calì. VOTO 6.5

(al 77º) 9)CALI’ – Appena entrato in campo ha subito l’occasione per lasciare il segno ma non riesce con un colpo di testa a trovare la porta da pochi metri. VOTO 6

AUTERI – Cambia un solo elemento rispetto alla prima e vittoriosa partita di campionato contro il Teramo. La squadra prende possesso della partita, crea ma non concretizza ed in maniera sfortunata si ritrova sotto nell punteggio. Il tecnico giallorosso intuisce che Fischnaller può dare la scossa e lo manda subito in campo ad inizio ripresa. E la mossa paga e come. Lettura dei cambi perfetta con l’ingresso poco prima del pareggio di Di Livio. I ragazzi in campo dominano e negli ultimi venti minuti disegna un Catanzaro a trazione iper offensiva. Il totale predominio del gioco non viene premiato con i tre punti, che sarebbero stati sacrosanti, per colpa di un Casadei, in giornata di grazia, che ha parato l’imparabile. VOTO 7

A proposito dell’autore

Matteo Pirritano

Matteo Pirritano

9 Commenti

Lascia un commento