Catanzaro News LIVE

Catanzaro-Catania (Coppa Italia) 1-0: la diretta scritta [finale]

Francesco Panza
Scritto da Francesco Panza

Dalle 17.30 gli aggiornamenti in diretta dal “Nicola Ceravolo” per il 2° turno di Coppa Italia di Serie C

Catanzaro-Catania: secondo tempo

51′ – Finisce qui. Il gol in extremis di Monterisi decide la sfida e consente al Catanzaro di accedere al prossimo turno di Coppa.

49′ – Doppio cambio Catanzaro: fuori Bearzotti e Bombagi dentro Rolando e Vandeputte

48′ – Salvataggio in scivolata di Monterisi su Ceccarelli pronto a concludere a rete dopo aver ricevuto un filtrante centrale in area.

46′ – In pineo recupero arriva il gol delle Aquile. Calcio d’angolo battuto nell’area piccola, Monterisi la gira in porta di testa e va a raccogliere l’abbraccio dei compagni.

46′ – GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOLLLLLL MONTERISIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII

45′ – Quattro minuti di recupero.

39′ – Il Catanzaro prova a giocare di prima grazie anche alle sponde di Curiale che in questa fase è chiamato a favorire gli inserimenti di Bombagi e Vazquez.

33′ – Calabro cambia in attacco: fuori uno stremato Cianci, dentro Curiale accolto dall’applauso del pubblico.

28′ – Cambio Catania: fuori Cataldi dentro Bianco.

26′ – Catania vicinissimo al gol. Pallone in profondità per Ceccarelli che supera Gatti e prova il tiro a botta sicura sul quale Nocchi ci mette le manone e tiene il risultato inchiodato sullo 0-0.

22′ – Il Catanzaro sembra non averne nella testa e nelle gambe per produrre qualcosa di significativo. Calabro si sgola chiedendo impegno ai suoi ma è il Catania ormai a fare la partita.

16′ – Secondo giallo per le Aquile. Dopo il cartellino sventolato a Welbeck, ammonito anche Cianci per un intervento in ritardo sull’avversario.

15′ – Un altro cambio per il Catania: fuori Biondi dentro Rosaia.

13′ – Catanzaro vicino al gol. Punizione di Bearzotti per la testa di Gatti che sfiora il secondo palo.

10′ – Cambio Catanzaro: fuori Ortisi dentro Vazquez. Cambio anche per il Catanzia: fuori Moro e Piccolo dentro Sipos e Ceccarelli.

9′ – Cianci protegge un pallone a centrocampo e innesca il contropiede con Bombagi che se ne va in velocità e prova il destro dal limite sul quale Sala compie un miracolo deviando il tanto che basta per sventare il tiro destinato ad infilarsi in rete a fil di palo.

5′ – Occasione Catanzaro con Cianci che controlla un pallone in area e appoggia per Bombagi che prova il destro di prima intenzione il quale però si infrange sulla difesa etenea. Finora il numero 10 dei giallorossi è stato l’unico a portare qualche pericolo verso la porta difesa da Sala.

1′ – Squadre di nuovo in campo per la ripresa. Calabro effettua subito un cambio: dentro Verna al posto di Risolo. Non cambia alcunché nella disposizione tattica delle Aquile.

 

Catanzaro-Catania: primo tempo

45’ – Finisce senza recupero la prima frazione di gioco. Ai punti meglio la squadra di Baldini. Catanzaro troppo nervoso e compassato.

44’ – Arriva il dato ufficiale sui presenti al Ceravolo: paganti 620 ( 8 da Catania)

41’ – Meglio il Catania negli ultimi minuti. Bene soprattutto la catena di destra dei siciliani con Piccolo autentica spina nel fianco della difesa.

35’ – Spunto di Bombagi che prende palla sulla trequarti, ne salta tre in slalom e prova il destro a giro dal limite sul quale Sala è costretto a deviare in tuffo.

30’ – Occasionissima per il Catania. Piccolo libera Greco in area ma la conclusione di quest’ultimo termina clamorosamente fuori.

25’ – Ancora un contropiede del Catania. Albertini scende sulla destra e cambia fascia su Biondi che prova la conclusione a giro deviata in corner da De Santis.

23’ – Errore di Welbeck che innesca il contropiede in superiorità numerica del Catania. Risolo è bravo a chiudere la diagonale e sbrogliare una situazione molto pericolosa.

21’- Ancora Ortisei pericoloso, stavolta con un colpo di testa sugli sviluppi di un corner. Conclusione di poco alta sulla traversa.

18’ – Ora il Catanzaro guadagna metri e prova a prendere il controllo del gioco che si svolge quasi esclusivamente sul settore di sinistra.

14’ – Bello scambio al limite Risolo-Welbeck con il pallone che arriva in area a Cianci bravo a tirare di prima intenzione con il sinistro, conclusione di poco altra sulla traversa. Il pubblico apprezza la giocata e applaude.

11’ – Punizione dal limite per il Catania. Alla battuta va Piccolo che calcia alto sulla traversa.

8′ – Catanzaro si affaccia dalle parti di Sala, prima con un colpo di testa di Ortisi su cross di Bombagi, poi con un tiro dalla distanza dello stesso Ortisi alto sulla traversa.

5′ – Primi minuti di marca etena con gli uomini di Baldini più ordinati e precisi in fase di possesso.

1′ – Squadre scese in campo. Catanzaro in tenuta rossa, Catania con la divisa bianca. Le Aquile attaccano sotto la Ovest. Poche centinaia gli spettatori presenti al Ceravolo

 

Catanzaro-Catania: le formazioni ufficiali

Catanzaro (3-5-2): Nocchi; De Santis, Monterisi, Gatti; Bearzotti, Welbeck, Risolo, Ortisi, Tentardini; Bombagi, Cianci
A disposizione: Romagnoli, Branduani, Curiale, Verna, Vazquez, Fazio, Scognamillo, Porcino, Vandeputte, Carlini, Rolando
Allenatore: A. Calabro

Catania (4-3-3): Sala; Albertini, Ropolo, Monteagudo, Zanchi; Izco, Cataldi, Greco; Piccolo, Biondi, Moro
A disposizione: Stancampano, Pino, Ercolani, Rosaia, Ceccarelli, Pinto, Sipos, Frisenna, Bianco
Allenatore: F.Baldini

 

PRESENTAZIONE DEL MATCH

A partire dalle 17.30 Catanzaro e Catania si giocheranno in gara secca il passaggio del turno in Coppa Italia di Serie C. Come annunciato dai due tecnici nelle dichiarazioni della vigilia, in campo scenderanno le seconde linee con il preciso intento di concedere minutaggio ottenere indicazioni dai giocatori meno impiegati in campionato.

Come di consueto potrete seguire la diretta scritta della partita aggiornando questa pagina per ricevere le informazioni in diretta dal “Nicola Ceravolo”.

Catanzaro-Catania: le probabili formazioni

CATANZARO (3-5-2): 1 Nocchi; 15 Monterisi, 4 De Santis, 44 Gatti; 37 Bearzotti, 6 Welbeck, 21 Risolo, 19 Ortisi, 3 Tentardini; 10 Bombagi, 99 Cianci. A disposizione: 12 Romagnoli, 33 Branduani, 13 Fazio, 14 Scognamillo, 8 Verna, 17 Porcino, 23 Vandeputte, 77 Rolando, 7 Curiale, 9 Vazquez, 29 Carlini. Allenatore: Calabro.

Indisponibili: Cinelli. Squalificati: Martinelli. Diffidati: nessuno.

 

CATANIA (4-3-3): 1 Sala; 16 Albertini, 6 Ercolani, 21 Ropolo, 29 Zanchi; 10 Biondi, 23 Cataldi, 15 Greco; 14 Piccolo, 24 Moro, 33 Bianco. A disposizione: 12 Stancampiano, 2 Pino, 18 Monteagudo, 19 Pinto, 8 Rosaia, 13 Izco, 30 Frisenna, 11 Ceccarelli, 25 Sipos. Allenatore: Baldini.

Indisponibili: Claiton, Calapai, Russotto, Russini, Provenzano, Maldonado. Squalificati: nessuno. Diffidati: Pinto, Rosaia, Russotto, Zanchi.

Autore

Francesco Panza

Francesco Panza

9 Commenti

  • Di questa partita tre cose belle mi sento di dire: Nocchi, ottimo portiere; Vazquez si vede che sa il suo mestiere forse più di Cianci; Monterisi la sua prestazione e il suo bellissimo gol, peccato che è in prestito. Per il resto poco o nulla da salvare. Il Catania ho “giostrato” meglio.

  • Il catania anche loro, scesi in campo con le seconde linee ci hanno dato una dimostrazione di come si deve giocare a calcio, lineari determinati e compatti. Per me non meritavano di perdere. Bravi monterisi e de santis. bombagi molto lezioso, se cianci è questo ” stiamo freschi”. Centrocampo superato surclassato da quelli del catania, il nostro, formato solo da incontristi. Ormai lo abbiamo capito che il fraseggio prolungato ed il lancio lungo sono le cose che questo incapace di allenatore inculca come modulo alla nostra squadra. Non sempre troveremo un monterisi che ci toglie le castagne dal fuoco. Se non hai coraggio non vai da nessuna parte. Speriamo he la società si accorga di questo ennesimo bluff di allenatore ragionando con la propri testa e non con quella di foresti. Curiale molto meglio di cianci che è costato un abbisso di soldi sotto tutti i punti di vista.

  • Caro Pulce la tua disamina è ottima ma vogliamo dare un po di tempo e credito ad un allenatore pesantemente criticato da te nella scorsa stagione e poi da te osannato quando ha conquistato il secondo posto. Un pochino di coerenza e tranquillità. Un abbraccio

    • Francuccio, intanto ben ritrovato, per dovere di cronaca io non ho mai osannato questo allenatore sul quale, all’inizio di campionato avevo riposto molta fiducia che è via via scemando vista l’inconsistenza tenica dimostra e che continua nonostante la sontuosa campagna acquisti. Comunque spero sempre che si possano trovare gli giusti equilibri per poter dire finalmente qualche cosa di buono, ma se il buon giorno si vede dal mattino vedo turbolenze che non lasciano intravedere niente di positivo. Spero ripeto di sbagliarmi per il troppo amore che nutro verso questi immensi colori. Un abbraccio tutto giallorosso

  • Partita senza troppi tatticismi con molti errori da entrambi le parti segnò che i nuovi debbono trovare ancora l’intesa.
    Il Catanzaro ha meritato di vincere anche se con qualche difficoltà. Vedrete che col tempo molte cose miglioreranno.

  • Le note positive vengono dalle riserve. De Santis mi è sembrato una sicurezza. Di Monterisi e Ortisi potranno essere contenti a Lecce. Un giorno capiremo perché uno Schimmenti nostro no ed un Ortisi del Lecce si. Tentardini dovrà lavorare molto sul piede destro.
    Bene anche Nocchi. Ci sono stati meno passaggi all’indietro ma francamente palle per Cianci Vasquez e Curiale non se ne sono viste né quelle punizioni da metacampo di Bombagi possono impensierire gli avversari. Da psicanalisi l’ingresso di Vandeputte e Rolando. Con la sostituzione di Risolo con Verna non è cambiato nulla. Ma almeno per una notte tanti capitani…

Scrivi un commento