Catanzaro News LIVE

Catanzaro-Foggia 2-0 (finale): la diretta scritta [LIVE]

Francesco Panza
Scritto da Francesco Panza

Tutti gli aggiornamenti in diretta dal “Nicola Ceravolo”

CATANZARO-FOGGIA: SECONDO TEMPO

51′ – Finisce dopo sei minuti di recupero. Buona la prima per il Catanzaro di Vivarini che vince con merito al cospetto di un Foggia mai realmente pericoloso nell’arco dei novanta minuti.

44′ – Dentro Curiale al posto di Cianci. Assegnati sei minuti di recupero.

38′ – Giallo per Welbeck dopo un fallo su Merkaj.

34′ – Fuori Vazquez e Bombagi per Carlini e Bearzotti. Cambio anche per il Foggia, fuori Di Pasquale dentro Girasole.

32′ – Durissimo scontro di gioco fra Di Pasquale e Vazquez. Il difensore del Foggia costretto ad uscire per un’evidente ferita al sopracciglio sinistro. Vazquez portato via in barella per la botta ricevuta al volto.

26′ – Il Catanzaro raddoppia sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Vandeputte sul quale Sciacca ci mette la testa e trafigge l’incolpevole Volpe.

26′- GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLL

24′ – Occasione per Verna che sciupa tutto da solo in area. Pallone spizzato da Cianci, Vazquez controlla e la mette a rimorchio per Verna che al posto di tirare di prima intenzione, fa un tocco in più e viene rimontato dalla difesa foggiana.

22′ – Sostituzione per il Foggia fuori Gallo dentro Rocca

15′ – Giallo per Peterman ammonito a seguito di reitate proteste nei confronti dell’arbitro.

13′ – Ancora Cianci bravo a proteggere il pallone e innescare Vazqueze che salta centralmente due uomini e conclude ad incrociare di sinistro. volpe deve letteralmente volare alla sua sinistra e deviare in corner per impedire il raddoppio dei giallorossi.

10′ – Occasione per Cianci bravo a rubare il pallone a Di Pasquale, meno bravo e veloce a girarsi e dirigersi verso la porta avversaria. Troppo lento il numero 99 che viene recuperato dallo stesso Di Paquale.

8′ – Dopo la sfuriata iniziale degli ospiti, la gara è tornata sui binari dell’equilibrio che avevano caratterizzato anche la prima frazione di gioco. In questa fase il Catanzaro prova a dosare le forze.

2′ – Foggia con il piede sull’acceleratore in queste prime battute della ripresa. Catanzaro tutto schiacciato nella propria trequarti con i satanelli che attaccano quasi esclusivamente da sinistra con un Nicoletti on fire.

1′ – Iniziato il secondo tempo. Subito due cambi per il Foggia, fuori Tuzzo e Garattoni dentro Merkaj e Martino.

CATANZARO-FOGGIA: SINTESI PRIMO TEMPO

Buona la prima frazione di gioco dell’era Vivarini. Le Aquile, al cospetto di uno dei piu’ scomodi avversari che poteva incontrare alla prima gara dopo il cambio d’allenatore, con gia’ alcuni modifiche tattiche operate da Mister Vivarini, ben figurano al cospetto dei Satanelli. Di marca GialloRossa le occasioni in avvio per sbloccare la gara con il clamoroso palo colpito di testa in avvitamento da Pietro Cianci, segue un periodo in cui la manovra del Foggia sembra prevalere, ma nel finale ancora Aquile ed al 45′ il gol di Vasquez a coronamento della splendida azione che vede Cianci fornire al compagno su un piatto d’argento, con un delizioso stop di petto, la palla da spingere in rete.

Red

CATANZARO-FOGGIA: PRIMO TEMPO

46′ – Finisce dopo un minuto di recupero con il Catanzaro meritatamente in vantaggio grazie al lampo di Vazquez sul gong.

45′ – Il Catanzaro concretizza la gran mole di gioco degli ultimi dieci minuti. Cross dalla sinistra di Verna, appoggio di petto di Cianci per Vazquez che di piatto detro trafigge centralmente Volpe.

44′ – GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLL VAZQUEZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZ

38′ – Occasione per Ferrante che entra in area dal settore di destro e prova il sinistro sul secondo palo neutralizzato in due tempi da Branduani.

36′ – Mentre raccontiamo la partita, arriva la notizia che un esponente delle forze dell’ordine addetto alla scorta dei tifosi foggiani, ha avvertito un malore. In segno di rispetto entrambe le tifoserie hanno scelto di non tifare.

28′ – Gara dai ritmi non elevati con il Catanzaro che prova a guadagnare metri affidandosi soprattutto alle discese di Gatti e alla qualità di Vandeputte.

21′ – Il Catanzaro prova a sfruttare i centrimetri di Cianci chiamato a proteggere il pallone e scaricare su Vazquez o Bombagi a supporto. Bene la catena di sinistra con Gatti che spesso si sgancia e dialoga con Verna e Vandeputte per innescare l’azione offensiova.

15′ – Giallo per Scognamillo costretto ad una trattenuta al limite dell’area. Sulla punizione Curcio va vicinissimo al gol con Branduani costretto ad intervenire per smanacciare in corner la conclusione diretta sotto la traversa

11′- Grande occasione per il Catanzaro. Gatti se ne va per vie centrali e allarga per Vazquez bravo a metterla subito sul primo palo per Cianci che in tuffo di testa è sfortunato a trovare prima il palo e poi la deviazione con la schiena di Volpe che termina in angolo.

8′ – Ammoniti Gallo e Garattoni nel giro di pochi secondi, entrambi per evidenti trattenute su Bombagi e Vandeputte.

3′ – Primi minuti di studio fra le due formazioni con il Foggia che comunque sembra aver preso il comando delle operazioni. Dalle prime battute il Catanzaro sembra essere schierato con una difesa a tre in fase di possesso con De Santis centrale, Scogamillo sul centro destra e Gatti centro sinistra, Fazio alto a destra e Vandeputte dalla parte opposto, la coppia Verna-Welbeck centrali di centrocampo con Bombagi a supporto di Cianci-Vazquez.

1′ – Squadre appena entrate in campo. Catanzaro in divisa rossa, Foggia in tenuta bianca. Attenzione tutta puntata sui due tecnici che per ragioni diverse hanno catalizzato l’attenzione di fotografi e addetti ai lavori. Terreno in buone condizioni nonostante la pioggia delle ultime ore.

 

CATANZARO-FOGGIA: LIVE FACEBOOK PRE PARTITA

CATANZARO-FOGGIA: LE FORMAZIONI UFFICIALI

Catanzaro: Branduani, De Santis, Welbeck, Verna, Vazquez, Bombagi, Fazio, Scognamillo, Vandeputte, Gatti, Cianci. All.: Vivarini

Foggia: Volpe, Garattoni, Nicoletti, Gallo, Di Pasquale, Ferrante, Curcio, Sciacca, Garofalo, Petermann, Tuzzo. All.: Zeman

Autore

Francesco Panza

Francesco Panza

9 Commenti

  • Al momento è evidente che il problema era calabro ed il suo protettore foresti che andavano mandati via dopo la 4 giornata e non perdere tutto sto tempo a campionato compromesso. Ci sono due giocatori adattati come fazio e bombagi per mancanza di giocatori di ruolo e si vede. Scognamiglio che senza essere toccato si butta sempre a terra ormai lo fa per abitudine. Ma non penso che con questo allenatore continuerà a farlo. E’ Importante vincere per acquisire fiducia. Forza Catanzaro

  • Finalmente si torna a giocare a calcio. Due punte di ruolo che giocano insieme, si cercano e cercano il goal. Verticalizzazioni, velocità, palla a terra. Quando torna Cinelli e Martinelli sarà un Catanzaro migliore. Questo allenatore sa il fatto suo.

  • Abbiamo iniziato bene e questo era molto importante. Sono rimasto incredulo nel vedere Fazio, re del centro area, come esterno, ma complessivamente non è andato male, ha macinato molti km non me lo aspettavo. Hanno giocato tutti abbastanza bene, con qualche riserva su Bombagi, moltooooo insufficiente. Bravi Cianci e Vazquez. Buona la circolazione di palla e la manovra d’attacco in molte occasioni precisa e veloce, ogni tanto mortificata da ingenui fuorigioco. A Verna per cortesia portatelo d’uva mastru Ciccio ma ci raddrizza i pedi. È incredibile che le migliori opportunità di gol capitano a lui, e sono incredibili i suoi tiri da far vomitare anche i più forti di stomaco.

  • Finalmente un Catanzaro che verticalizza senza fronzoli. Intelligente la disposizione di Vivarini, soprattutto geniale aver riportato a destra Fazio anche se in funzione di spinta, nelle settimane passato avevo proposto Martinelli magari più abile nel saltare l’avversario. Il ns punto debole è li e a quanto pare abbiamo perso Rolando per un bel pezzo. Ovvio che non possiamo credere nei miracoli di Bayeye e soprattutto di Bearzotti. In difesa giusto aver riportato a destra Scogliamillo ed ottime le prestazioni di De Santis e Gatti un lusso per la ns. panchina. Ottimi i dialoghi fra Cianci e Vasquez ed oggi abbiamo riammirato Vandeputte. Concordo con i tiri di Verna che ha avuto ottime occasioni. Basta ricordare a Vivarini che abbiamo anche Risolo e se miracola Cinelli possiamo sperare in un futuro migliore. Ma questa vittoria è stata ottenuta contro una gran bella squadra

  • Bravo Catanzaro e bravo VIvarini a ridare morale e ossigeno alla classifica. Si può continuare così e si deve. Condivido l’opinione di Inaspettato su Bearzotti: più di tanto non può fare. Quando era al Modena, anche in D, non riusciva a fare la differenza in certe partite. FORZA GIALLOROSSI!

Scrivi un commento