CATANZARO-FROSINONE 1-0: LA CRONACA

Una bella vittoria per il Catanzaro maturata con un bel gioco e contro un avversario venuto in terra calabrese deciso a vendere cara la pelle.

Passiamo
alla cronaca. Ferrigno servito da Ascoli prova il tiro ma la palla va
direttamente sul portiere. Sullo sviluppo dell’azione ci prova Falco ma la
palla va fuori. Un minuto dopo bell’azione Toledo, Moscelli, Falco ma
l’arbitro ferma il gioco per offside. Al 10’ Moscelli sulla fascia sinistra
libera Ascoli che se ne va via da solo servendo Falco ma Cano esce alla
disperata sui piedi dell’attaccante giallorosso facendo sua la sfera. Il
Catanzaro continua a pressare lamentando anche al 17’ un fallo di mani in area
ma l’arbitro non è di questo avviso. Al 22’ bel lancio di Toledo che serve
Ferrigno che prova il tiro ma la palla va di poco a lato. Ancora Toledo che 3
minuti dopo serve Falco ma il suo tiro viene salvato sulla linea da Cavaliere.
Il Catanzaro nota che il Frosinone è in affanno e insiste fino a quando, al
36’, Toledo serve in area Falco che prende la mira e trafigge l’incolpevole
Cano. Al 38’ il Frosinone ha un sussulto con Di Corcia che tenta di servire
Piccioni ma Gentili intercetta. Due minuti dopo bella punizione di Pastore ma
Cano si distende e para. L’ultima azione degna di nota è al 43’ dove Toledo
serve un bel pallone sulla destra per Milone che crossa al centro dove Moscelli
deve arretrare perché rispetto al pallone si trova troppo in avanti. Nonostante
l’attaccante giallorosso riesce a recuperare palla, Moscelli cade e la sfera
è preda di due difensori del Frosinone. Il secondo tempo si apre con il
Catanzaro in avanti che al 49’ ci prova con Moscelli che viene atterrato al
limite dell’area da Cano che con una gamba tesa blocca l’attaccante
giallorosso. L’arbitro non prende nessuna decisione in merito se non il calcio
di punizione. Per questo motivo la gara s’innervosisce con Aruta che non perde
occasione di provocare i giallorossi in ogni occasione. Al 58’ Cano para in
quattro tempi un pallone insidiosissimo in area, mentre bisogna spettare il
79’ per vedere un’azione da gol quando Ferrigno ci prova di testa ma la
palla va di poco sopra la traversa. L’ultima azione degna di nota è del
Frosinone che, al 91’, da calcio d’angolo non riesce a sfruttare il pallone
che va comunque di poco a lato della porta difesa da Gentili.

A proposito dell’autore

Redazione

Redazione

Dal 2002 il portale più letto e amato dai tifosi giallorossi del Catanzaro

Lascia un commento