Catanzaro News LIVE

Catanzaro-Juve Stabia 2-2 (primo tempo): la diretta scritta [LIVE]

Catanzaro-Juve Stabia
Francesco Panza
Scritto da Francesco Panza

Tutti gli aggiornamenti in diretta dal “Nicola Ceravolo” per la 16^ giornata del Girone C di Lega Pro

CATANZARO-JUVE STABIA: SECONDO TEMPO

42′ – Calabro prova a vincerla con l’ingreggo di Curiale al posto di Carlini. Squadra che torna con il 3-5-2.

40′ – Il Catanzaro si suicida con Altobelli che perde un pallone al limite dell’area e favorisce Golfo che complice la deviazione di un difensore trafigge Branduani sul primo palo.

38′ – Cross adalla destra per Ripa che tutto solo di testa non riesce ad inquadrare la porta. Ora la Juve Stabiasi è riversata in avanti favorita da un Catanzaro che di fatto ha tirato i remi in barca a difesa del risultato.

35′ – Altro doppio cambio per il Catanzaro. Fuori Evacuo e Verna dentro Altobelli e Baldassin. Giallorossi disposto con il 3-5-1-1 con Carlini alle spalle di Di Piazza.

31′ .Il Catanzaro si porta nuovamente avanti con un lampo di Riccardi bravo ad intercettare una spizzata di testa di Evacuo e scarica in rete con una girata di destro di prima intenzione.

31′ – GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOLLLLLLLLLLLLLL RICCARDIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII

24′ – GOL JUVE STABIA. Filtrante di Romero per Orlando che ruba il tempo al difesa sul filo del fuorigioco e supera Branduani con una conclusione chirurgica sul primo palo.

21′ – Doppia sostituzione Juve Stabia. Fuori Fantacci e Bovo dentro Ripa e Scaccabarozzi.

19′ – Il Catanzaro ora concede qualche spazio di troppo alla Juve Stabia che ha alzato ritmo e baricentro prendendo il controllo delle operazioni di gioco.

13′ – Cambio Catanzaro. Fuori Corapi e Di Massimo dentro Risolo e Di Piazza.

11′ – Altro giallo per il Catanzaro. Verna ammonito per una spinta ai danni di Vallocchia che se n’era andato per vie centrali.

10′ – Occasione Juve Stabia con Fantacci che riceve il pallone al limite e prova il piattone di prima, bravo Fazio ad intuire la traittoria e metterci il piede per bloccare il tiro.

6′ – Giallo per Di Massimo dopo un tackle su Berardocco. L’entrata sembrava pulita ma l’arbitrro ha scelto per la sanzione al numero 18 delle Aquile.

4′ – In questi primi minuti, Juve Stabia più propositiva con il baricentro alto e il Catanzaro raccolto nella propria trequarti pronto a ripartire con i lanci lunghi per Di Massimo ed Evacuo che in questa fase gioca più largo a destra.

1′ – Iniziata la seconda frazione di gioco. In campo gli stessi 22 del primo tempo.

CATANZARO-JUVE STABIA: PRIMO TEMPO

46′ – Dopo un minuto di recupero l’arbitro fischia la fine del primo tempo con il Catanzaro avanti grazie al gol di Corapi. Al di là del rigore fallito da Romero, il Catanzaro ha giocato bene al cospetto di un avversario che non ha fatto barricate. Nel complesso gara equilibrata che i giallorossi dovranno chiudere con pazienza e intelligenza nella ripresa.

45′ – Occasione divorata da Contessa che riceve un filtrante al bacio da Carlini, rientra sul destro e la spara clamorosamente alto sulla traversa.

42′ – La sblocca il capitano con un gol su punizione, decisiva la deviazione di Romero in barriera che ha letteralmente spiazzato Tomei.

42′ – GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLLL CORAPIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII

40′ – Fase di confusione. Molto nervosismo in campo e tanti falli che spezzettano la gara e impediscono alle due formazioni di esprimere qualsiasi trama di gioco.

33′ – Giallo per Corapi, entrata dura ma corretta su Berardocco. Per l’arbitro è ammonizione e punizione per le Vespe. Sugli sviluppi l’0assistente segnala il fuorigioco.

28′ – Parato. Parato-. Parato. Romero tira centrale e Branduani dice no.

27′ – Rigore per la Juve Stabia. Fantacci va giù su fallo di Fazio. L’arbitro non ha dubbi e indica il dischetto.

21′ – Gara molto equilibrata giocata a ritmi tutto sommato discreti. Calabro chiede ai suoi di verticalizzare appena possibile con Di Massimo chiamato ad inserirsi tra le linee.

15′ – Occasione del Catanzaro. Corss di prima intenzione di Corapo Di Massimo tutto solo al centro dell’area la schiaccia di testa ma Tomei in tuffo la devia in angolo. Aquile vicinissime al gol.

10′ – La risposta del Catanzaro è affidata a Di Massimo che riceve pallone sulla fascia, rientra sul destro e prova la conclusione a giro di destro. Troppo debole, Tomei blocca senza problemi.

8′ – Occasione Juve Stabia. Angolo battutto sul secondo palo, Romero sfrutta la stazza fisica e anticipa Riccardi ma la sua conclusione di controbalzo finisce di poco alta sulla traversa.

5′ – Molto bene il Catanzaro in questi primi minuti. Squadra alta che porta il pallone con personalità e cerca di allargare le maglie di una Juve Stabia ben messa in campo che in questa fase si limita a giocare di rimessa.

1′ – Squadre in campo. Catanzaro in maglia nera attacca sotto la Ovest. Prima del fischio d’inizio, capitan Corapi ha depositato un mazzo di fiori sotto la Curva in ricordo di Massimo Capraro.

CATANZARO-JUVE STABIA: DIRETTA PRE PARTITA

CATANZARO-JUVE STABIA: LE FORMAZIONI UFFICIALI

Catanzaro ( 3-4-1-2): Branduani; Riccardi, Fazio, Pinna; Casoli, Verna, Corapi, Contessa; Carlini; Di Massimo, Evacuo
A disposizione: Iannì, Di Gennaro, Salines, Curiale, Di Piazza, Urso, Riggio, Evan’s, Risolo, Baldassin, Altobelli, Pipicella
Allenatore: Calabro

Juve Stabia (4-3-2-3): Tomei; Garattoni, Codromaz, Troest, Allievi; Bovo, Berardocco, Vallocchia; Fantacci, Orlando; Romero
A disposizione: Lazzari, Russo, Lia, Rizzo, Scaccabarozzi, Bentivegna, Guarracino, Ripa, Golfo, Volpicelli, Bubai, Oliva
Allenatore: Padalino

Autore

Francesco Panza

Francesco Panza

9 Commenti

  • E’ la partita più difficile giocata. Altro che Bisceglie… La presunzione di Corapi questa volta premiata. Contessa si mangia un goal fatto… Ma Risolo non può stare in panchina

  • Grande cazzata di quello stronzo di Altobelli che al limite dell’area vuole emulare Messi quel grande coglione e fa pareggiare la juve stabia deve andare sul viadotto della fiumarella e buttarsi giu.

  • Adesso il minimo che puo fare Calabro è di prendere Altobelli a calci nel culo fino a schiattargli le budelle a quello stronzo che in quelle condizioni doveva buttare il pallone in tribuna invece di fare il fuoriclasse del cazzo uomo di niente.

  • I due c…. altobelli e di piazza perchè sono entrati in campo hanno regalato il pareggio e potevamo anche perdere. Calabro se rinunciamo a giocare, tutte le partite per noi, saranno una sofferenza. Anche con il bisceglie per 25 minuti siamo scomparsi dal campo, oggi come con il bari e la ternana abbiamo dimostrato di non avere attributi il secondo tempo siamo rimasti negli spogliatoi, il loro centrocampo ci ha superato per tattica tenecia. Possibile che si continuano a fare errori di disimpegno da squadra di prima categoria. Non ci sono più giustificazioni per i continui e soliti errori. Il rigore l’arbitro se lo è inventato, a noi le ammonizioni e a loro mancava poco che gli stringesse le mani ad ogni fallo che facevano. Calabro senza grinta e voglia non si va da nessuna parte.

    • Hai detto bene “se rinunciamo a giocare…..” prendiamo inevitabilmente gol. Oggi mi pare la stessa partita di Bari, cazzate sia da parte dei calciatori che da parte di Calabro. Alla fine ho temuto che prendessimo anche il terzo gol.

  • Solite sbavature difensive, ancora a fare i fraseggi al limite della nostra area invece di giocare lungo o buttarla fuori. Questi errori ci sono costati già parecchi punti. Era la giornata giusta per andare da soli al terzo posto e di staccare un po’ una carovana di squadre che ci stanno dietro.
    Comunque sempre forza Aquile…

Scrivi un commento